Quando nominando l'Italia mi sentii rispondere Paolo Rossi

Paolo Rossi non è stato solo un grande giocatore, ma un simbolo dell’Italia all’estero. Ricordo un episodio avvenuto pochi anni fa, quando, a bordo di un treno fermo nella stazione di Belgrado, un signore mi chiese da dove arrivassi.

Alla risposta, dall’Italia, alzò le mani al cielo in segno d’esultanza e mi salutò gridando il nome di “Paolo Rossi”. Fu un gesto che mi colpì molto, poiché non avrei mai immaginato che, a distanza di tanti anni, il ricordo delle epiche gesta di “Pablito” potesse essere ancora così vivido anche lontano dall’Italia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.