I carabinieri di Cosenza donano generi di prima necessità per i bisognosi

Non solo controlli per garantire la sicurezza dei cittadini e il rispetto delle prescrizioni finalizzate al contenimento dei contagi da coronavirus.

I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, hanno voluto manifestare con un gesto concreto la loro vicinanza e la generosa solidarietà ai cittadini che vivono situazioni di difficoltà, donando, alle parrocchie di San Nicola e Cristo Re, generi alimentari di prima necessità da consegnare alle famiglie maggiormente colpite dall’attuale crisi economica.

Organizzata la “colletta alimentare” tra tutti i carabinieri ed acquistati i generi di prima necessità (tra cui pasta, olio, latte, zucchero, farina, omogenizzati, ecc.), il colonnello Piero Sutera, Comandante provinciale di Cosenza ed una rappresentanza dei militari, all’interno della Caserma “Paolo Grippo”, a seguito di una preghiera di benedizione dell’arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, Mons. Francescoantonio Nolè, hanno consegnato i pacchi a don Massimo Iaconianni e don Mario Cassano, accompagnati dai volontari delle parrocchie.

Nell’occasione l’arcivescovo di Cosenza ha donato delle somme di denaro a due famiglie bisognose, segnalate dai carabinieri della Stazione di Cosenza Centro.

La generosa iniziativa del Comando provinciale di Cosenza e dell’arcidiocesi di Cosenza-Bisignano rappresentano una tangibile espressione di sostegno nei confronti di quanti vivono situazioni di sconforto e sofferenza, oltre che un positivo segnale di fede e speranza per la città di Cosenza.  

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.