Violazione delle norme anti Covid, sanzioni e denunce

Durante la settimana che si è appena conclusa, i poliziotti della Questura di Reggio Calabria, nell’ambito dei servizi predisposti per verificare il rispetto delle prescrizioni in materia di distanziamento sociale e di chiusura degli esercizi commerciali, hanno sanzionato 5 persone trovate a pranzo in un ristorante, nonostante il divieto previsto nelle “zone arancioni”.

Altre quattro persone sono state denunciate presso l’aeroporto “Tito Minniti” per falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico.

In particolare, durante un controllo, gli agenti hanno notato le dichiarazioni dei quattro passeggeri che avevano indicato sull’autocertificazione di “lavorare per Skai”. Visto il grossolano errore, i poliziotti hanno effettuato gli accertamenti del caso, scoprendo che i quattro non avevano alcun rapporto lavorativo con Sky.

Infine, un uomo ed una donna, sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio ed inosservanza dei provvedimenti di autorità, poiché si sono opposti al controllo di polizia svolto nei pressi del porto di Villa San Giovanni.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.