Calabria, operazione “Basso profilo” contro la ‘ndrangheta: domiciliari per l'assessore regionale Francesco Talarico

C’è anche l’assessore regionale al Bilancio, Francesco Talarico (UdC), tra i 48 arrestati nell’ambito dell’operazione “Basso profilo”.

Il blitz, condotto questa mattina da Dia, polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza, ha preso di mira i clan di ‘ndrangheta di Crotone, Isola Capo Rizzuto e Cutro come Bonaventura, Aracri, Arena e Grande Aracri.

Nell’operazione che ha portato ai domiciliari Talarico, è indagato anche il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, il quale ha dichiarato: "Ho ricevuto un avviso di garanzia su fatti risalenti al 2017. Mi ritengo totalmente estraneo, chiederò attraverso i miei legali di essere ascoltato quanto prima dalla procura competente. Come sempre ho piena e totale fiducia nell'operato della magistratura. E data la particolare fase in cui vive il nostro Paese rassegno le mie dimissioni da segretario nazionale con effetto immediato".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.