Ventenne morta in un incidente stradale a Stilo, indagati 5 tra tecnici e dirigenti della Città Metropolitana di Reggio Calabria

Era il pomeriggio del 14 maggio 2019, quando in un drammatico incidente stradale, perse la vita una ventenne di Stilo.

La vittima, Maria Giovanna Scrivo, alla guida della sua Ford Fiesta, percorrendo il tratto della Sp 9 che dal centro di Pazzano conduce a Stilo, probabilmente a causa del manto stradale bagnato, perse il controllo della sua utilitaria, uscendo fuori strada e precipitando per una decina di metri nella scarpata sottostante.

Oggi, per quell’incidente, cinque, tra dirigenti e tecnici del Settore viabilità della Città Metropolitana di Reggio Calabria, sono accusati di omicidio stradale colposo.

Le indagini, condotte dai carabinieri della Stazione di Stilo, hanno accertato l’inidoneità e la mancata manutenzione del guardrail posto a protezione del tratto stradale, divelto nonostante la bassissima velocità che l’autovettura aveva al momento dell’impatto, circa 22 km/h, secondo quanto emerso dal dispositivo Gps installato sull’auto.

I rilievi e le perizie tecniche eseguite sul luogo della tragedia e le numerose persone sentite dai militari, hanno fatto emergere presunte responsabilità in capo a cinque persone tra dirigenti, responsabili e tecnici del Settore viabilità della Città Metropolitana di Reggio Calabria i quali, pur a conoscenza delle condizioni precarie del guardrail, non avrebbero provveduto alla manutenzione ed alla messa in sicurezza del tratto di strada in cui si verificò il tragico incidente.   

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.