Vaccino Covid, iniziativa dei volontari dei Rotary Club Hipponion di Vibo Valentia e Tropea

Il Rotary intensifica la sua partecipazione alla campagna programmata per combattere la emergenza pandemica provocata dal Covid 19.

In prima fila sin dai momenti iniziali della diffusione dei contagi, il Rotary  oggi è più che mai in campo anche per offrire il suo spontaneo contributo in risposta a quella che può essere definita una “urgente chiamata” e che riguarda l’aiuto  nella somministrazione del vaccino anti Covid 19 sui territori calabresi.

L’associazione fondata da Paul Harris insiste nella sua silenziosa ed efficace opera ed a corredo di quanto già realizzato mette a disposizione degli organismi istituzionali calabresi preposti i suoi iscritti ed i mezzi adeguati di cui dispone.

 E’ di queste ultime ore la proposta inviata al management dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia  sulla ufficiale disponibilità, da parte dei Rotary Club Hipponion di Vibo Valentia e del Rotary Club di Tropea, di medici e amministrativi “volontari” rotariani.    

I rispettivi presidenti dei due Club, Maria Giovanna Irene Fusca e Giuseppe Romano hanno, infatti, trasmesso al managment dell’Asp un elenco di professionisti  rotariani, contenente nomi e coordinate di contatto, in grado di assolvere al proprio impegno durante l’arco della campagna vaccinale anti Covid 19.     

Il team rotariano verrà guidato  dal  Franco Petrolo, nelle vesti di Referente coordinatore.

Vice Presidente del Rotary Club Hipponion e rotariano di intensa esperienza distrettuale, Franco Petrolo nella sua qualità di Presidente Provinciale e coordinatore della Lilt, la Lega Italiana Lotta ai Tumori, metterà, altresì, a disposizione della struttura dell’Asp la sede della Lilt ed  un Camper utile per essere adattato anche alle operazioni di somministrazione del vaccino sul territorio della provincia vibonese. Adesso si attende la risposta dell’Asp. 

L’iniziativa del Club Hipponion di Vibo Valentia e del Rotary Club di Tropea è una derivazione  del Progetto Distrettuale Calabria “End Covid Now”, ideato dal Past Governor Francesco Socievole, che ha iniziato il suo percorso nei mesi scorsi al termine di una affollata e qualificata assemblea dei Club calabresi che ha approvato all’unanimità la proposta,  e che ad oggi annovera l’adesione oltre che dei due Club vibonesi anche quelli della provincia di Catanzaro ( Lamezia Terme compresa) ed un gruppo della provincia di Cosenza.

Ed i Rotary della Calabria che si apprestano a conoscere dal 1 luglio prossimo, sotto la guida del Governatore Fernando Amendola, una nuova autonomia distrettuale con il Distretto Calabria 2101 sono, dunque, in sintonia sul progetto “End Covid New” perché l’iter disegnato da Francesco Socievole è nella strategia del Rotary che cambia e cresce nel prestigioso consenso associativo internazionale.  

“Il Rotary spinge in direzione di una rivoluzione socio culturale e politica ( non partitica) – continua a sostenere nei suoi vari interventi sulla piattaforma Zoom Vito Rosano, prestigiosa autorità del Rotary International e attuale Presidente del Consiglio dei Past Governor del Distretto 2100 – nella consapevolezza che il conseguimento del bene comune, che passa attraverso un sempre  più avanzato cammino del Rotary che va incontro al futuro, sia l’obiettivo di tutti i rotariani impegnati a difendere la dignità e l’orgoglio del proprio territorio puntando alla evoluzione di una società che deve conoscere nella imminente riforma del sistema rotariano il Club come legittimo portatore di autonomie e processi di sviluppo”.     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.