Abusivismo edilizio, sequestrato un bosco

Malvito - I militari del Nucleo investigativo dei Carabinieri forestale di Cosenza, con il supporto dei colleghi delle Stazioni di Fagnano, Castrovillari e San Sosti, hanno eseguito un decreto di sequestro di un bosco di proprietà comunale in località “Canneto” di Malvito.

Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Cosenza su richiesta della locale Procura della Repubblica, per il reato di abusivismo edilizio a danno ambientale in quanto nel corso dei lavori di taglio appaltati ad una ditta boschiva di San Donato Ninea sono state realizzate, senza alcuna autorizzazione, cinque strade sterrate da utilizzare per lo smacchio del legname. La realizzazione delle strade, effettuata in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale, ha portato all’asportazione delle piante presenti sul tracciato generando fenomeni di dissesto idrogeologico. L’attività di controllo, eseguita anche attraverso rilievi satellitari del territorio, ha determinato il sequestro del bosco e la denuncia del titolare della ditta boschiva e del progettista e direttore dei lavori, che dovranno rispondere anche di danneggiamento distruzione bellezze naturali e lavori eseguiti in assenza del necessario nulla osta paesaggistico.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.