Svuotano il conto corrente di una congiunta, disposto il sequestro dei beni

Palmi - I Carabinieri hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Palmi, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di due donne S.R. e L.A., rispettivamente, madre e figlia, di 54 e 23 anni, ritenute responsabili in concorso di aver utilizzato indebitamente la carte di credito e di pagamento di proprietà della madre della 54enne.

In particolare, il provvedimento giunge al termine di un’indagine avviata dai militari della locale Stazione, durante la quale è emerso che le destinatarie del provvedimento, tra marzo 2018 e settembre 2019, avrebbero prelevato dal conto corrente della vittima oltre 63 mila euro.

La vicenda ha avuto inizio nel 2017, quando la malcapitata, in seguito alla scomparsa del marito, aveva delegato la nipote a gestire le operazioni di pagamento e prelievo dal suo conto corrente.

A  febbraio dell’anno scorso, dopo aver scoperto l’ammanco del denaro, la donna ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri. 

Le risultanze investigative hanno, quindi, permesso di fare luce sull’intera vicenda ed a disporre, a carico delle presunte responsabili, il sequestro preventivo di beni immobili per un valore equivalente alla somma sottratta dal conto corrente della vittima

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.