Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 983

Nuovo bando per l’affidamento della piscina di Serra San Bruno

Dopo i “pregressi esperimenti di gara non andati a buon fine”, l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Bruno Rosi, ci riprova ed emana una direttiva per “l’affidamento in concessione del servizio di gestione dell’impianto natatorio e delle strutture annesse”. Nasce così il nuovo bando che stabilisce la durata della concessione in 10 anni ed al quale possono partecipare società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, federazioni sportive nazionali e “soggetti di cui all’articolo 34 del Decreto legislativo n. 163/06 e s.m.i.”. La valutazione sarà basata sul valore tecnico (capacità ed esperienza tecnico/organizzativa, proposta di piano di utilizzo dell’impianto, progetto di opere di miglioramento e programma di manutenzione dell’impianto) e sul valore economico dell’offerta. Il canone annuale posto a base di gara è stabilito in 5mila euro oltre Iva pari all’importo complessivo per 10 anni di 50mila euro oltre Iva. Chi risulterà vincitore del bando dovrà garantire la manutenzione ordinaria generale, della piscina e delle relative attrezzature, dell’impianto termico e la manutenzione straordinaria. La speranza degli abitanti del comprensorio serrese è che questa sia la volta buona per tornare ad usufruire di un servizio utile soprattutto per i bambini, per chi utilizza il nuoto per fini terapeutici e per gli amanti dello sport.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.