Sapori dell'estate: la caponata

Ci sono piatti dell’estate la cui preparazione mal si concilia con il caldo estivo. I mesi più caldi dell’anno non sono certo quelli più indicati per stare in cucina, soprattutto quanto bisogna fare i conti con l’olio bollente delle fritture. Tuttavia, ci sono alcune ricette il cui risultato finale compensa abbondantemente le fatiche necessarie alla loro preparazione. Una di queste è, indiscutibilmente, la caponata i cui ingredienti permettono di mettere insieme un piatto dal sapore ineguagliabile. La versione più comune della caponata sarebbe, in realtà, una rielaborazione “popolare” di un piatto nato nelle cucine delle ricche ed eleganti residenze aristocratiche siciliane. In origine, infatti, l’ingrediente principale era il pesce. Un alimento non sempre alla portata delle persone più umili cui però non mancavano i prodotti della terra. Così, le massaie a corto di denaro, ma sempre ricche d’inventiva e fantasia, avrebbero rielaborato a modo loro la ricetta conciliandola con le loro disponibilità e facendola diventare una delle pietanze più amate dai siciliani. Amata a tal punto da essere trasformata, a fine Ottocento, in una conserva spedita da Palermo negli Stati Uniti dove gli emigrati potevano cercare di esorcizzare la nostalgia di casa mettendo in tavola i gusti, i profumi ed i colori della loro terra.

Ingredienti per 6 persone: 1 chilogrammo di melanzane, 600 grammi di sedano (solo i gambi), 200 grammi di olive nere snocciolate, 250 grammi di cipolle, 50 grammi di capperi, 60 grammi di pinoli, 500 grammi di pomodori, 50 grammi d’aceto, 4 foglie di basilico, olio extravergine d’oliva, sale q.b., zucchero q.b.

Preparazione: tagliare a cubetti le melanzane e metterle in uno scolapasta cospargendole con del sale. Aggiungere un peso e lasciare sgocciolare per almeno un’ora. Tagliare a tocchetti il sedano e metterlo in una pentola con acqua bollente salata, scolarlo dopo 3 minuti di cottura lasciandolo asciugare su di un canovaccio. Sbucciare la cipolla e dopo averla tagliata a fette sottilissime farla appassire a fuoco lento in una padella con un po’ d’olio. Una volta appassita aggiungere alla cipolla i capperi, le olive nere snocciolate ed i pinoli e far cuocere per dieci minuti circa. Nel mentre, tagliare a cubetti i pomodori ed aggiungerli alla cipolla ed agli altri ingredienti facendoli cuocere a fiamma moderata per una ventina di minuti. In un altro tegame soffriggere per due minuti circa  i dadini di sedano precedentemente sbollentati. Sciacquare, quindi, i cubetti di melanzana e metterli su un canovaccio ad asciugare e successivamente friggerli in una padella con abbondante olio. Una volta fritti aggiungerli agli altri ingredienti insieme ai cubetti di sedano. Mescolare e far cuocere per qualche minuto dopo aver amalgamato il tutto con una spolverata di zucchero ed un po’ d’aceto. Spegnere la fiamma, mettere le foglie di basilico spezzettate e lasciare freddare il tutto prima di consumare.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.