Festa della Madonna delle Grazie a Torre Ruggiero, saltano i fuochi pirotecnici: erano illegali

Gli Operatori del Nucleo Artificieri, coadiuvato da personale dell’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico, su direttive del Questore di Catanzaro, dottor Giuseppe Racca, e nell’ambito del  programma nazionale di monitoraggio, controllo e ispezione  del settore della produzione dei manufatti pirotecnici, hanno sequestrato circa 160 kg di materiale pirotecnico nel territorio del comune di Torre di Ruggiero. Il materiale era detenuto da C.M., 50 anni, il quale è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per i reati  di detenzione e assemblaggio di manufatti esplodenti di genere pirotecnico illegali e per il reato di trasporto abusivo, in quanto privo della licenza autorizzativa, di materiali esplodenti di genere pirotecnico legali. L’attività di p.g. si è svolta sul sito allestito per uno spettacolo pirotecnico, ove il personale della Polizia già a prima vista avevano notato delle anomalie. Durante la puntigliosa perquisizione è stato rinvenuto un consistente quantitativo di artifizi pirotecnici illegali e non omologati, una parte dei quali era stata caricata nei mortai pronti per lo sparo. Mentre per altro materiale esplodente pirotecnico, ancorché regolarmente classificato e a norma, è stata riscontrata la violazione della prescritta autorizzazione al trasporto nonché la violazione degli obblighi di tracciabilità. Gli operatori del Nucleo Artificieri, valutato la pericolosità oggettiva, aggravata dalla preponderante presenza di “massa attiva netta” di esplosivo (circa kg 75 su kg 160 complessivi di materiali pirotecnici), per tutelare l’incolumità pubblica, hanno provveduto al sequestro di tutto il materiale pirotecnico rinvenuto. Il sindaco, reso edotto della situazione dagli stessi operatori di Polizia, ha revocato immediatamente l’autorizzazione per lo sparo di fuochi artificiali che aveva  precedentemente concesso a C.M., in occasione della locale festa cittadina. Durante lo svolgimento dell’attività di p.g. gli operatori della Polizia di Stato si sono avvalsi dell’ausilio di personale del Comando Stazione dei Carabinieri e della Polizia Municipale del luogo. Con questa operazione che si aggiunge a quelle espletate il 27 e il 29 agosto 2015, il Nucleo Artificieri prosegue nei controlli di Polizia su tutto il territorio provinciale delle fabbriche e depositi di fuochi d’artificio, e delle attività connesse, con verifiche sia amministrative che tecniche e, soprattutto, delle misure di sicurezza e quindi, di incolumità pubblica e privata.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.