Luna di miele tra Censore e Lotti che gli blinda il collegio “centro”

Stasera non sarà più un mistero e con tutta probabilità le indiscrezioni saranno confermate. La luna di miele tra Luca Lotti, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e il deputato democratico Bruno Censore prosegue in Calabria. Dopo la cena con il tesoriere del Pd, Bonifazi, e i costanti rapporti anche con il ministro Boschi, Bruno Censore si è ritagliato un ruolo di primissimo piano su scala regionale, grazie soprattutto alla sua capacità di penetrare il territorio e costruire un sempre più largo consenso. Infatti consolidata la provincia di Vibo Valentia, il deputato democrat, da tempo starebbe lavorando anche sulle province di Catanzaro e Crotone. E proprio in provincia di Catanzaro, Censore, che già aveva incassato un buon risultato alle scorse regionali col suo candidato Michele Mirabello, pare stia costruendo un solido consenso raccogliendo attorno a se diversi sindaci, consiglieri comunali, segretari di circolo e personalità del civismo, come testimonia la nascita del movimento "Calabria in Cammino”, presentata proprio al palazzo che ospita la provincia di Catanzaro. Tutto questo, ovviamente, non è passato inosservato a Roma dove, e non è più un mistero, Bruno Censore si muove sotto le alte sfere renziane. Così dopo essere stato a cena con Bonifazi - i bene informati sostengono anche in compagnia del segretario regionale del Pd Ernesto Magorno e del Presidente della Regione Mario Oliverio - lo stesso Censore avrebbe preso parte ad una cena col potentissimo Luca Lotti. Da qui, sempre i bene informati, danno ormai Censore, che ha sempre votato tutte le riforme del Governo Renzi, in prima fila per essere il candidato capolista nella circoscrizione centro. La svolta la sera prima del voto sull’Italicum quando Censore sarebbe andato a cena con un bel gruppo altolocato di renziani tra cui proprio il tesoriere del partito Bonifazi. Uno degli uomini del Pd che ognuno vorrebbe sedersi a fianco e che gli ha aperto le porte delle alte sfere democratiche renziane.

 

1 commento

  • SASA
    SASA Martedì, 15 Settembre 2015 18:11 Link al commento Rapporto

    ...CONSIDERATO COME STANNO LE COSE,INVITO UFFICIALMENTE L'ONOREVOLE CENSORE AD ATTIVARSI PER LA NON SOPPRESSIONE DELLA PROVINCIA DI VIBO....
    COSI',COME DICEVANO GLI AVI CALABRESI, "UNA MINESTRA VA E UNA VIENE""

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.