Attentato al consolato italiano al Cairo, ucciso l'ideatore

E`stato ucciso nel corso di un conflitto a fuoco con la polizia egiziana, il jhiadista ritenuto responsabile dell'attentato compiuto l'11 luglio scorso contro il Consolato italiano al Cairo. Considerato uno dei leader della cellula Isis in Siria,  Ashraf Ali Hassanein el Gharabli, secondo quanto affermato da fonti del ministero dell'Interno egiziano, sarebbe stato ucciso a nord-est del Cairo dalle forze dell'ordine mentre cercavano di arrestarlo.

   

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.