Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 983

Il Carpi si lega a Serra: occasione di crescita per i piccoli calciatori

Ci sono le speranze di tanti ragazzi nel progetto Carpi Football Academy. Alla presentazione delle attività c’erano infatti numerosi genitori, che hanno accompagnato i calciatori in erba, desiderosi di far vincere la passione per il pallone. In primo piano, però, come ha chiarito il presidente del consiglio comunale Giuseppe De Raffele,  va messo il concetto secondo cui “lo sport è anche disciplina, rispetto e dialogo”. “Il progetto – ha poi spiegato il referente per la Calabria Sergio Barillari – ci dà la possibilità di mettere in mostra i nostri ragazzi. La Calabria, che è stata scelta come sede ufficiale per lo stage del Carpi (che avrà luogo a Capo Vaticano), è la seconda regione per numero di affiliati”. Stesso entusiasmo per Francesco De Caria, instancabile organizzatore di eventi sportivi ed esponente di punta del Cns Libertas e dell’Asd Vigor Serra San Bruno, che ha sostenuto che “il progetto calza a pennello con la nostra dimensione, vi è un ottimo programma relativo alla metodologia di apprendimento e di formazione. Si tratta, dunque, di un’opportunità unica per i nostri ragazzi di essere visionati e seguiti”. Puntuale l’intervento del coordinatore per la Calabria Valentino Cristofaro che ha illustrato il progetto che “si basa su tre punti: la formazione dei tecnici e dei dirigenti con un importante lavoro di pianificazione; lo scouting (valutazione tecnica dei ragazzi); gli eventi (portando i giovani direttamente a contatto con la realtà del Carpi e facendoli incontrare con i giocatori). Vi è poi in cantiere l’idea di far svolgere un campo estivo in Calabria”. “Soddisfatto dell’accoglienza” si è detto il collaboratore tecnico Emanuele Fravili che si è concentrato sul supporto tecnico offerto a dirigenti ed allenatori. “Il percorso – ha precisato – è lungo e la formazione si sviluppa in due direzioni: le lezioni gratuite effettuate dai docenti del Carpi alle società affiliate e gli approfondimenti operati grazie a docenti esterni. Questo progetto – ha concluso – dà voce alle piccole realtà”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.