La Tonno Callipo vince, ma non convince: 3-2

Rammarico in casa Tonno Callipo per quello che poteva e doveva essere ma che purtroppo non è stato; merito alla squadra pugliese che ha lottato palla su palla a differenza di quella vibonese che ha messo in mostra tutte le sue carenze difensive. La squadra di Alessandro Medico ha fatto di necessità virtù; non potendo contare su grandi individualità, compensa con  grinta, cuore e difesa. Discorso antitetico per i vibonesi, che hanno tra le fila giocatori di primo livello con un passato importante in A1. È il caso di Zanuto, Cesarini e Sintini, che non hanno però inciso come avrebbero dovuto, ma è anche il caso di Gavotto e Forni, che hanno letteralmente trascinato la squadra alla vittoria: il primo con 34 punti messi a segno e il secondo con percentuali di efficienza galattiche in attacco e ben 6 muri. La partita ha regalato diverse emozioni agli 800 spettatori che il giorno della festa patronale sono accorsi al Palavalentia per sostenere i propri beniamini. Primo set vinto dalla Tonno Callipo che mostra qualche incertezza fino all’ 8-8, momento in cui ingrana la marcia e surclassa gli avversari attacco dopo attacco fino al 25-21. Nel secondo set la storia inizia a cambiare, Alessano affila denti e unghie e li usa per tenersi  aggrappato ai giallorossi. Si gioca sul filo dell’equilibrio praticamente per tutto il set fino a quando il neo entrato Muccio, Armenakis e due errori clamorosi di Sintini consentono ad Alessano di allungare sul 20-23, poi Gavotto sale in cattedra e con colpi di pura classe porta i suoi sul 27-26 , a chiudere il set ci pensa poi Vedovotto con un muro imperioso su Armenakis. Dopo la rimonta subita e la consecutiva sconfitta nel secondo set Vibo crede che Alessano non abbia più la forza di provare ad intimorire gli avversari, ma la smentita di Armenakis e compagni non tarda ad arrivare. Medico conferma Muccio al centro per Musardo e Bolla in banda per Schwagler. Qui inizia la rimonta dei pugliesi, che vincono terzo e quarto set esprimendo tratti di pallavolo spumeggiante ma anche aiutati da Vibo, che fa vedere una pallavolo estremamente povera di spunti positivi. Al tie-break esce fuori la maggiore esperienza di Forni e compagni, che riprendono a giocare con ordine e che lottano al pari dei pugliesi. Finisce ai vantaggi un quinto set avvincente e spettacolare (19-17). Partita non facile come ci si aspettava dunque, ma positiva poiché regala a Monti e ai suoi ragazzi 2 punti importanti, che consentono di scavalcare i cugini di Corigliano,che perde sul campo di Cantù, diretta concorrente anche dei vibonesi.

Tonno Callipo 3 - 2 Aurispa Alessano (25-21; 28-26; 21-25; 22-25; 19-17)

Tonno Callipo Vibo Valentia: Sintini 2; Cesarini (L); Kornienko 1; Marchiani; Forni 16; Vedovotto 23; Zanuto 6; Paoli 3; Gavotto 34; Feroleto; Presta 2; Medic n.e.;  Sardanelli (L2) n.e.

Aurispa Alessano: Muccio 7; Schwagler 5; Parisi 3; Musardo 5; Bolla 10; Torsello 9; Nicolazzo;  De Giovanni; Armenakis 31; Mazza 8; Bisanti (L); Ancora (L2) n.e.

Arbitri: Lucia Paravano - Fabio Scarfò

Durata: 02h:25’

Spettatori: 800 circa

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.