Feto nasce senza vita all’ospedale di Vibo: è caso di malasanità?

Doveva partorire a breve, ma qualcosa non ha funzionato. Una 28enne di San Calogero ha ricevuto informazioni poco rassicuranti quando si apprestava a dare alla luce il bambino: assenza di battiti del feto, nonostante nei giorni precedenti non ci fossero segnali di problemi. La decisione dei medici dell’ospedale di Vibo Valentia è stata quella di procedere con il parto: ma non c’era vita in quel feto e così si è concretizzata la tragedia. I familiari della donna, che pare avrebbe avvertito dei dolori addominali prima del cesareo, hanno informato i carabinieri fornendo la loro versione dei fatti. Si profilano ora un’indagine interna dell’Asp e un’inchiesta condotta dalla Procura. Ennesimo caso sospetto, dunque, per la Sanità vibonese che, dopo i fatti del passato, non riesce a rimediare ad un’immagine compromessa. E la fiducia dei cittadini sembra sempre più difficile da recuperare.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.