Pista abusiva nel bosco e alberi tagliati illegalmente: denunciato dal Corpo Forestale dello Stato

Il Corpo Forestale dello stato ha notificato una denuncia a carico di un uomo che nel bosco avrebbe realizzato abusivamente una pista di 150 metri di lunghezza e 6 di larghezza. Secondo quanto accertato dagli investigatori, avrebbe ampliato stradine che erano presenti violando così le prescrizioni contenute nelle licenze concessegli. L'episodio è accaduto a Roccabernarda, in provincia di Crotone. Il reato contestato al proprietario del terreno è quello di lavorazione boschiva irregolare. Cento ceppi di alberi rientranti nella classificazione della macchia mediterranea sarebbero stati estirpati e 20 pini d'Aleppo, con un diametro che raggiungeva anche i 40 centimetri, tagliati in assenza di autorizzazioni. Quasi 3.000 metri cubi di terreno, inoltre, sarebbero stati oggetto di un'opera di dissodazione.  

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.