Violentarono per anni una ragazza in paese: confermate le condanne

I giudici della Corte di Cassazione hanno respinto le istanze avanzate dagli imputati riconosciuti colpevoli delle violenze sessuali perpetrate ai danni di una ragazza. Atti turpi che cominciarono quando la giovane aveva appena 13 anni. I magistrati hanno, dunque, reso definitiva, la pena a 7 anni e 8 mesi anni di carcere inflitta a Fabio Piccolo; a 7 anni quelle irrogate a carico  di Antonino Cianci, Antonino Cutrupi e  Maurizio Hanaman. Teatro degli abusi la frazione San Martino di Taurianova, in provincia di Reggio Calabria. A squarciare il velo che avvolgeva la vicenda fu la medesima ragazza, A.S., che raccontò di essere stata costretta per anni a subire gli stupri commessi dal branco. 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.