Calcio violento in Calabria: Daspo per un allenatore ed un tifoso

E' stato emesso un provvedimento di D.A.SPO. per la durata di due anni nei confronti di un 51enne di Locri, Giuseppe Alia, allenatore della squadra di calcio Antonimina, che in occasione della partita disputatasi il 29 novembre scorso presso lo stadio comunale di Locri , in provincia di Reggio Calabria, contro la Nuova Gioiese ha aggredito fisicamente il direttore di gara. Squalificato dalla F.I.G.C. per tale condotta fino al 3 dicembre 2017, è stato altresì prescritto l’obbligo di presentazione presso gli uffici di Polizia per due anni, convalidato il 28 gennaio dalla competente Autorità Giudiziaria. Un ulteriore D.A.SPO., per la durata di cinque anni, è stato emesso l’1 febbraio a carico di Saverio Latella, 40enne di Reggio Calabria, il quale, sebbene fosse in atto sottoposto ad analogo provvedimento emesso il 22 gennio dello scorso anno, è stato individuato da personale del Commissariato di Leonforte, in provincia di Enna, tra i tifosi al seguito della squadra A.S.D. Reggio Calabria in occasione dell’incontro disputatosi il 24 gennaio in Sicilia tra la formazione della città dello Stretto e la Leonfortese. Il G.I.P. presso il Tribunale di Reggio Calabria, ad esito del giudizio di convalida, ha confermato la durata del provvedimento e del relativo obbligo di presentazione per cinque anni presso gli Uffici della Questura.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.