Trovata morta la donna scomparsa in Calabria a gennaio

Non si avevano notizie di lei da quasi un mese e mezzo, dall'11 gennaio e nel pomeriggio di martedì, l'epilogo tragico con la scoperta del cadavere di Maria Greco. La donna di 56 anni, sulla base dei primi accertamenti compiuti sul luogo del ritrovamento, un terreno di Lazzaro, frazione di Motta San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria,  si è tolta la vita impiccandosi al ramo di un albero. Residente in Piemonte per molti anni, due anni addietro era tornata ad abitare in riva allo Stretto. Poco prima di scomparire nel nulla, aveva riferito alla sorella, con la quale condivideva l'appartamento, che sarebbe andata a far visita al figlio ed altri parenti residenti a Motta San Giovanni. Una destinazione, tuttavia, a cui non è giunta. Lo stesso figlio era venuto a conoscenza del fatto che si fossero perse le tracce della madre soltanto nella serata successiva. Pure la nota trasmissione televisiva di Rai 3, "Chi l'ha visto", aveva trattato il caso.

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.