Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 983

Vibonese, l’allarme della Polizia: “La ‘ndrangheta ha armi e dotazioni migliori delle nostre”

“Giubbotti antiproiettili scaduti o in scadenza, armi datate, materiali obsoleti, poche divise, caschi per l’ordine pubblico non più idonei, macchine con più di 200mila chilometri”. È uno scenario drammatico o quasi quello disegnato dal segretario provinciale del Sap Giuseppe Gaccione, che denuncia una situazione che, di fatto, non mette la Polizia nelle condizioni di essere “competitiva” al cospetto delle potenti organizzazioni mafiose insistenti in Calabria. Specie nel Vibonese, terra abbandonata a se stessa e in cui l’escalation criminale pare inarrestabile, le forze dell’ordine sono esposte a rischi enormi anche a causa dell’insussistenza dell’occorrente. “La ‘ndrangheta – afferma Gaccione - ha armi e dotazioni migliori delle nostre.C’è carenza di personale, mancano i quadri intermedi, cioè coloro che ci possono aiutare a condurre l’attività di investigazione nel territorio, l’apparato è debilitato. Pensi – ci spiega – che l’addestramento anzichè sul campo lo abbiamo fatto davanti ad un computer... Vogliamo garantire ai cittadini la sicurezza che meritano, ma così non è facile”. Per far sentire forte la propria voce il Sap ha attivato su tutto il territorio nazionale una protesta consistente nella non utilizzazione della mensa solidarizzando con il segretario nazionale Gianni Tonelli, giunto al 35^ giorno di sciopero della fame. “Ci sono colleghi – è scritto nel volantino distribuito nel Commissariato di Serra – che sono stati puniti per aver detto la verità. Con coraggio si sono caricati l’onere di denunciare le inefficienze del sistema di sicurezza e per questo vengono perseguitati. La verità non è un reato: tutti sanno che i nostri caschi sono marci, la formazione insufficiente, gli equipaggiamenti inadeguati e l’apparato debilitato dai tagli”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.