Casa della Salute di Chiaravalle, Esposito: “Vanno individuati subito locali idonei”

“Massima attenzione alla realizzazione della ‘Casa della Salute’ di Chiaravalle Centrale nella prospettiva di mettere, nel più breve tempo possibile, a disposizione del territorio questa importante struttura polivalente e funzionale che dovrà essere in grado di erogare materialmente l'insieme delle cure primarie, di garantire la continuità assistenziale e le attività di prevenzione”. L’ha detto il vicepresidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale Baldo Esposito. “Venerdì scorso, nel corso della seduta della Commissione, concordemente con il presidente Mirabello abbiamo sentito - ha aggiunto Esposito - proprio sulla vicenda della ‘Casa della Salute’ di Chiaravalle, il capo dipartimento con delega alla realizzazione della Casa della Salute dottor Maurizio Rocca e l’architetto Carlo Nisticò dell’Asp catanzarese, con l’obiettivo che vada individuato, essendo inidonei gli spazi dell’ex Ospedale, un immobile da finalizzare a questa struttura sanitaria pubblica, dove dovranno essere allocati i servizi territoriali che erogano prestazioni sanitarie e sociali”. Ha concluso il vicepresidente della Commissione Sanità: “Non trascureremo alcunché per velocizzare le procedure necessarie e conseguire l’obiettivo, proprio perché, conoscendo i disagi provocati a Chiaravalle Centrale ed a tutta l’area che faceva affidamento sull’ex Ospedale, è indispensabile mettere in funzione questo presidio strategico e garantire i livelli essenziali di  assistenza sanitaria e sociosanitaria alle popolazioni interessate”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.