In casa con 80 Kg di artifici pirotecnici, denunciato

Poco meno di 80 Kg di artifici pirotecnici appartenenti alla categoria F2. È quanto hanno rinvenuto i poliziotti della questura pitagorica, durante un controllo a casa di un crotonese di 57 anni.

Dopo aver sequestrato il materiale detenuto abusivamente, gli agenti hanno deferito il cinquantasettenne all'autorità giudiziaria.

  • Pubblicato in Cronaca

Aveva in casa 285 artifizi pirotecnici abusivi: denunciato

I carabinieri hanno deferito, in stato di libertà, per fabbricazione o commercio abusivi di materie esplodenti un 31enne di Bovalino, già noto alle Forze dell’ordine.

Il prefato, a seguito di perquisizione locale effettuata presso l’abitazione di residenza, è stato trovato in possesso di 285 artifizi pirotecnici abusivi. Il suddetto materiale, dal peso complessivo di 60 kg di polvere pirica, detenuto senza le prescritte autorizzazioni, è stato sottoposto a sequestro, e custodito in idoneo locale in attesa di essere distrutto da personale specializzato su disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Sequestrato un quintale di artifizi pirotecnici

Nell’ambito dei controlli economico-finanziari operati dalle Fiamme Gialle presso diversi esercizi commerciali  è stato scoperto un deposito di “botti” in un grande magazzino gestito da cittadini di nazionalità cinese. 

Più in dettaglio, all'interno dell’attività commerciale ispezionata è stato rinvenuto circa un quintale di artifizi pirotecnici vari, detenuti in maniera non conforme alle prescrizioni previste dalla legge a tutela della sicurezza e dell’incolumità pubblica. 

Gli stessi, infatti, erano stati immagazzinati a stretto contatto di altri generi molto infiammabili (tra cui, notevoli quantitativi di accendini a gas e materiale cartaceo di cancelleria), invece di essere isolati con le dovute precauzioni, per evitare pericoli e consentire, in caso di incendio, il controllo agevole e sicuro delle fiamme. 

Peraltro, il magazzino in questione ubicato sotto alcune abitazioni, lascia facilmente comprendere quali possibili conseguenze gravi sarebbero potute accadere, nell’ipotesi malaugurata di incendio. 

Per questo motivo, tutti i fuochi d’artificio rinvenuti, pur acquistati legalmente dal titolare dell’esercizio, sono stati comunque immediatamente sottoposti a sequestro dai finanzieri e portati in un luogo sicuro. 

Il responsabile è stato conseguentemente segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lamezia Terme. 

  • Pubblicato in Cronaca

Controlli della Guardia di finanza: rinvenuta una tonnellata di artifizi pirotecnici

I finanzieri del Comando provinciale di Crotone nell’ambito dell’intensificazione delle attività di prevenzione e controllo economico del territorio volte, in particolar modo, a contrastare l’illecita detenzione e vendita di giochi pirici pericolosi, specialmente nei giorni che precedono la fine dell’anno hanno rinvenuto, nel corso di due distinte operazioni, complessivamente 22.250 artifizi pirotecnici di varia tipologia e di peso superiore a una tonnellata. La legge prevede che i prodotti pirotecnici classificati dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza vengano venduti solamente da esercenti regolarmente autorizzati, in luoghi in possesso di rigorosi requisiti di idoneità e a persone maggiorenni. L’intervento dei finanzieri ha permesso, invece, di rinvenire, presso un’abitazione privata “razzi aerei”, “cipolle”, batterie ed altro materiale esplodente altamente pericoloso, pronti per la vendita, detenuti in assenza delle prescritte autorizzazioni. Analogo materiale esplodente, illecitamente detenuto, è stato rinvenuto in un magazzino individuato a seguito del controllo di un furgone che trasportava parte degli artifizi poi sottoposti a sequestro. I possessori sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per illecita detenzione di materiale esplodente. Prosegue l‘attività incessante delle Fiamme gialle crotonesi a tutela dei contribuenti onesti e rispettosi della legalità e a tutela dell’incolumità dei cittadini.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS