Sversamento di rifiuti e attività di cantiere navale non autorizzata: sigilli al porto di Bagnara Calabra

Bagnara Calabria  - Al termine di una complessa attività, i Carabinieri della locale Stazione, del Nucleo subacqueo di Messina e dei Nuclei operativo ecologico e ispettorato del lavoro di Reggio Calabria, hanno posto sotto sequestro il porto di Bagnara Calabria (Rc).

Durante l’operazione, i militari, oltre a verificare le condotte illecite relative all’inquinamento ambientale e sversamento di rifiuti, hanno effettuato verifiche sulla liceità degli impieghi e delle condizioni lavorative nell’attracco.

Al termine del  controllo, così come accaduto nel 2018, l’infrastruttura portuale è stata posta sotto sequestro.

Allo stato, invece, sono ancora in corso gli accertamenti condotti dagli uomini del Nucleo ispettorato del lavoro finalizzati all’individuazione degli effettivi responsabili delle condotte illecite sui luoghi di lavoro.

La successiva verifica della documentazione video-fotografica prodotta dai carabinieri subacquei, consentirà, inoltre, di valutata l’eventualità di avviare un procedimento per l’ipotesi di reato di disastro ambientale, in relazione ai rifiuti inabissati nei fondali antistanti le banchine.

  • Pubblicato in Cronaca

Trasportavano 7 Kg di droga su una barca, arrestati

I carabinieri della Compagnia di Palmi (Rc), con il supporto dei colleghi del Nucleo subacquei di Messina e della Compagnia di Villa San Giovanni, hanno arrestato due uomini di Bagnara Calabra, accusati del possesso di un’ingente quantità di stupefacenti ai fini di spaccio.

L’operazione, scattata alle prime ore dell’alba di oggi, si è svolta lungo le coste calabresi, dove i militari avevano notato un’attività sospetta in un’area portuale.

Gli uomini dell’Arma hanno quindi richiesto l’ausilio dei colleghi del Nucleo subacquei, al fine di poter ispezionare la barca in ogni sua parte.

Il sospetto si è rivelato fondato, dal momento che l’attività ispettiva ha permesso di rinvenire, nascosto nel gavone, un borsone con 7 chili di marijuana.

Durante la successiva perquisizione effettuata a casa di uno degli arrestati, i carabinieri hanno trovato altri 3 chili di stupefacente.

Una volta sequestrata la droga, che se immessa sul mercato avrebbe fruttato  circa 70 mila euro, i militari hanno arrestato i due uomini con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. 

Sequestrata una discariba abusiva, una denuncia

I carabinieri della locale Stazione hanno sequestrato un’area di circa 170 metri quadrati, in viale Rimembranze, nel comune di Bagnara Calabra e deferito all’autorità giudiziaria il proprietario.

I militari hanno rinvenuto sul posto, quintali di rifiuti pericolosi e non, quali: materiali ferrosi, arredi in legno, elettrodomestici e materiali industriali.

L’area, di proprietà di un privato cittadino versava in precarie condizioni, pertanto gli uomini dell’Arma hanno circoscritto la zona sottoponendola a sequestro.

Dopo aver denunciato in stato di libertà il proprietario del terreno, i carabinieri hanno avviato le indagini finalizzate ad identificare eventuali responsabili dell’abbandono dei rifiuti.

  • Pubblicato in Cronaca

Tre persone denunciate per rissa

I carabinieri di Bagnara Calabra (Rc) hanno denunciato per rissa tre persone residenti a Sant’Eufemia d’Aspromonte.

Per uno dei tre è scattata anche la denuncia per porto illecito di oggetti atti ad offendere.

In particolare, i denunciati sono stati sorpresi durante una rissa scoppiata per futili motivi in viale Turati, a Bagnara Calabra.

Una volta sedata la contesa, i militari hanno rinvenuto a terra un coltello a serramanico lungo 20 centimetri.

Successivamente, nel corso delle perquisizioni personali e veicolari, uno dei tre deferiti è stato trovato in possesso di 2 coltelli a serramanico di 21 e 12 centimetri di lunghezza. 

  • Pubblicato in Cronaca

Pedone cade in una scarpata sulla statale 18

Un pedone è caduto in una scarpata, in un tratto della strada statale 18 “Tirrena Inferiore” che attraversa il comune di Bagnara Calabra (Rc).

Sul posto sono al lavoro le squadre di soccorso ed il personale Anas.

L'arteria e stata chiusa al fine di consentire le operazioni di recupero.

Il traffico è stato deviato sull’itinerario alternativo costituito dall’Autostrada A2 del Mediterraneo.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Marijuana nascosta in cucina, manette per un 31enne

Durante un servizio di controllo del territorio, i carabinieri della Stazione di Bagnara Calabra, hanno arrestato Carmelo Caia, trentunenne di Cinquefrondi, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel corso di una perquisizione personale e domiciliare, l'uomo è stato trovato in possesso di: circa 85 grammi di marjiuana suddivisa in alcuni involucri in cellophane, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

La droga è stata trovata in una borsa nascosta nella cucina dell’abitazione.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

  • Pubblicato in Cronaca

Premio Mia Martini, questa sera il debutto della spadolese Maria Rosa Gagliardi

Entra nel vivo l’avventura di Maria Rosa Gagliardi che, questa sera, calcherà il palco della sezione “Nuove proposte” del premio dedicato a “Mia Martini”.

Nella cornice del Palatenda di Bagnara Calabra, la giovanissima cantante spadolese avrà l’opportunità di ottenere un lasciapassare per la finalissima che, domani sera, vedrà protagonisti i concorrenti che avranno conquistato i favori della giuria.

La tappa conclusiva del lungo percorso che ha portato "Mary" a Bagnara, sarà sicuramente la più impegnativa ed avvincente.

Non capita tutti i giorni, infatti, di esibirsi in una prestigiosa manifestazione canora alla quale prendono parte, in qualità di ospiti, artisti del calibro di: Teresa De Sio, Red Canzian, Roberta Bonanno, Daniele De Martino ed Elena Morali.

Alla kermesse, presentata dal noto conduttore Rai Savino Zaba e dall’attrice Emanuela Tittocchia parteciperà anche il comico, lanciato da Zelig, Rocco Gigolò.

Una vetrina, quindi, di tutto rispetto, dove "Mary" avrà la possibilità di far apprezzare le straordinarie qualità che le hanno consentito di conquistare la meritatissima finale.

  • Pubblicato in Politica

Pistola e polvere da sparo in un garage, arrestato 33enne

Un trentatreenne, Vincenzo Saccà junior, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Bagnara Calabra e dei Cacciatori di Vibo Valentia, con l'accusa di detenzione illecita di arma comune da sparo e ricettazione.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato sorpreso, nel corso di una perquisizione domiciliare, in possesso di una pistola semiautomatica, calibro 9x21.

L'arma, rubata nell’aprile del 2016, è stata rinvenuta in un garage, insieme a 4 cartucce, caricatori, polvere da sparo ed un passamontagna.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Reggio Calabria - Arghillà in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida.

 

Sottoscrivi questo feed RSS