Catanzaro, confronto Chirillo-Granato: a Roma più voce alle imprese del Sud

Portare nelle sedi di governo, a Roma, la voce e le istanze delle tante piccole imprese che operano in Calabria.

È quanto ha chiesto il presidente di Confesercenti Catanzaro, Francesco Chirillo, incontrando nella sede associativa la senatrice del Movimento 5 stelle Bianca Laura Granato.

Invitata a discutere delle problematiche che investono il mondo produttivo locale, la parlamentare pentastellata ha accolto positivamente l'occasione di confronto proposta da Confesercenti. Ne è scaturito un dibattito molto vivace, costruttivo e concreto, nel corso del quale è intervenuto anche il presidente di Anama Calabria, Vitaliano Mongiardo, in rappresentanza degli associati Confesercenti che operano nel settore immobiliare.

Due le principali proposte formulate dal presidente Chirillo e consegnate nelle mani della senatrice Granato “per farsene direttamente portavoce davanti al vicepremier Luigi Di Maio”:

1) agire con celerità sull'alleggerimento del cuneo fiscale;

2) reintrodurre il credito d'imposta automatico sulle assunzioni.

Misure considerate da Confesercenti Catanzaro “fondamentali per abbattere il muro che divide domanda e offerta di lavoro nel nostro Paese e al Sud in modo particolare”. Meno tasse e più incentivi per le imprese che investono per creare lavoro e occupazione, dunque.

Una “formula” sulla quale la senatrice Granato ha espresso piena condivisione, dichiarandosi su queste basi “pronta ad aprire un canale di confronto con il ministro dello Sviliuppo economico”. Chirillo non ha mancato di sottolineare alcuni aspetti critici del reddito di cittadinanza e la sua preoccupazione sul tema del regionalismo differenziato.

Punti sui quali ha ricevuto rassicurazioni dalla parlamentare del Movimento 5 Stelle. La misura varata per il sostegno dei meno abbienti “presto andrà a regime e sarà d'aiuto anche alle imprese” ha risposto la senatrice, mentre “l'autonomia estrema che sta chiedendo il Veneto può considerarsi di fatto irrealizzabile” ha precisato. Prima delle conclusioni, Vitaliano Mongiardo ha sollecitato una riflessione sull'opportunità di calmierare la tassazione sui locali commerciali, al momento così alta da scoraggiare gli investimenti privati.

Francesco Chirillo, nel ringraziare Bianca Laura Granato per la disponibilità dimostrata, ha rivolto un invito a tutte le forze politiche “a non dimenticare mai il sacrificio delle centinaia di aziende calabresi che operano in contesti estremamente difficili ma continuano a garantire migliaia di posti di lavoro e reddito ad altrettante famiglie

Catanzaro traina il mercato immobiliare calabrese, Vibo è maglia nera

Avrà segno positivo anche nel 2019 il mercato immobiliare residenziale calabrese.

Una tendenza che seguirà la scia di crescita del 2018: annualità chiusa con un +2,5 per cento. Qualche nube, però, già si profila all'orizzonte per il 2020, in coincidenza con un probabile aumento dei tassi bancari per i mutui casa.

Questa l'analisi dei dati fornita oggi in conferenza stampa a Catanzaro da Vitaliano Mongiardo, presidente regionale di Anama Calabria, l'associazione promossa da Confesercenti che opera in rappresentanza degli operatori del settore dell’intermediazione immobiliare e della mediazione creditizia. L'incontro si è tenuto presso la sede associativa di via Lucrezia della Valle. Hanno introdotto i lavori, con il loro saluto, il presidente regionale di Confesercenti, Vincenzo Farina, e il presidente provinciale, Francesco Chirillo.

Mongiardo ha commentato i numeri pubblicati ufficialmente il 4 giugno scorso dall'osservatorio dell'Agenzia delle Entrate, con riferimento alle transazioni immobiliari e alle quotazioni, soffermandosi anche sul ruolo degli operatori immobiliari. Una situazione diversificata, quella calabrese.

A trainare il mercato è indubbimente la città di Catanzaro, con un exploit del +20,1 per cento. Su base provinciale si arriva a un +11,4 per cento, con una ripresa marcata di appetibilità delle zone costiere comprese tra Squillace Lido e Soverato. Maglia nera è Vibo Valentia, l'unica provincia con segno negativo (-2 per cento).

Il capoluogo tirrenico fa anche peggio se si va a guardare il dato singolo della città che segna un -4,1 per cento. “A livello regionale - ha argomentato Mongiardo - il mercato si è stabilizzato. Non torneremo mai ai livelli pre crisi, ma la tendenza è comunque positiva e ci fa ben sperare anche per il 2019.

I tassi dei mutui, ancora bassi fino a dicembre, permettono di sbilanciarsi nel dire che registreremo un altro segno positivo. Il problema sarà da gennaio 2020 in poi”.

Cumuli di rifiuti in fiamme, disagi a Catanzaro

Una squadra dei vigili del fuoco del locale Comando è intervenuta nella tarda mattinata di oggi nella zona del centro agroalimentare Comalca, in viale Europa, a Catanzaro, a causa di un incendio che ha interessato un cumulo di rifiuti solidi urbani.
 
La colonna di fumo nero originata dalla combustione, visibile anche a distanza e l'odore acre della plastica bruciata ha creato non pochi disagi anche agli uffici della cittadella regionale. 
 
L'intervento dei vigili del fuoco è valso all'estinzione delle fiamme evitando il propagarsi dell'incendio alle zone circostanti.
 
  • Pubblicato in Cronaca

Catanzaro, il focus di Anama Calabria sul mercato immobiliare regionale

Il mercato immobiliare residenziale regionale. Analisi dei dati pubblicati Omi (Osservatorio mercato immobiliare) e focus su province e capoluoghi.

È il tema della conferenza stampa convocata a Catanzaro per giovedì 13 giugno alle ore 10.45 presso la sede di Confesercenti, in via Lucrezia della Valle 19/44.

L'iniziativa è organizzata da Anama Calabria, l'associazione promossa da Confesercenti che opera in rappresentanza degli operatori del settore dell’intermediazione immobiliare e della mediazione creditizia.

Introdurrà i lavori il presidente regionale di Anama Calabria, Vitaliano Mongiardo.
 

Catanzaro, Confesercenti: preoccupano i fatti di cronaca in pieno centro

“Preoccupano i recenti fatti di cronaca, in pieno centro storico, a Catanzaro”. A sottolineare “la necessità di un confronto a livello istituzionale” su questo tema è il presidente provinciale di Confesercenti, Francesco Chirillo.

“Non si tratta di fare allarmismo - sottolinea Chirillo in una nota - né di volersi sostituire all'azione, peraltro sempre incisiva ed efficace, delle forze dell'ordine, cui va il nostro plauso e il nostro sostegno”.

“Ciò che emerge, dal nostro punto di vista -  spiega il presidente di Confesercenti Catanzaro - è il senso di distanza e abbandono da parte della politica. Episodi come la rissa della scorsa notte, non certo la prima  del genere negli ultimi mesi, fanno il paio con il silenzio dei nostri rappresentanti eletti, dai livelli più bassi a quelli più alti, solitamente molto loquaci quando c'è da commentare il taglio di un albero, lo spostamento di una fioriera o esprimere solidarietà e congratulazioni a mezzo stampa.

Qui non c'è solo una situazione di ordine pubblico da affrontare, questione sulla quale chiederemo comunque un incontro a sua eccellenza il Prefetto. Riteniamo che la parte più importante, fondamentale, del problema sia la visione strategica di sviluppo del nostro centro storico.

L'alternativa è lasciare che il cuore della città si trasformi in un ghetto, rifugio di sbandati molesti. Invitiamo a esprimersi, anche e soprattutto, i nostri consiglieri regionali, che potrebbero intervenire con misure mirate di supporto all'azione delle diverse amministrazioni locali”.

“Nei prossimi mesi - conclude Francesco Chirillo - su questo tema Confesercenti promuoverà iniziative finalizzate a tenere alta l'attenzione su un argomento che le categorie produttive da noi rappresentate ritengono, a questo punto, ineludibile per il loro futuro”.     

Incendio di vaste proporzioni, interviene l'elicottero

Vasto incendio di sterpaglia e macchia mediterranea nella tardi mattinata di oggi, tra i quartieri Monacaro e Samà di Catanzaro. 
 
Le fiamme hanno coinvolto anche parte della rete di contenimento a parete i cui lavori di posa in opera erano in atto in questi giorni.
 
Sul posto sono intervenuti 4 automezzi dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro, un'autobotte ed una squadra del distaccamento di Sellia Marina. 
 
Il rogo è stato domato nel primo pomeriggio, grazie all'intervento di un elicottero che ha effettuato 16 lanci.
  • Pubblicato in Cronaca

Chirillo (Confesercenti) esprime preoccupazione per il regionalismo differenziato

Preoccupazione per i possibili effetti del regionalismo differenziato sulla già fragile economia del Sud. Delusione per la forbice che sembra ampliarsi sempre di più tra la politica e i bisogni concreti dei settori produttivi del Paese, in particolare delle piccole e medie imprese.

Sono i due grandi temi che il presidente di Confesercenti Catanzaro, Francesco Chirillo, ha affrontato oggi, presso la sede associativa di via Lucrezia della Valle, incontrando il deputato del Pd Antonio Viscomi.

Il primo di una serie di appuntamenti pianificati per i mesi di giugno e luglio, con parlamentari calabresi di tutti gli schieramenti: da Fratelli d'Italia al Movimento 5 Stelle, da Forza Italia alla Lega.

“Confesercenti - ha spiegato il presidente Chirillo - rappresenta un tessuto di persone che vivono i territori capillarmente, ne conoscono a fondo le problematiche e propongono una loro precisa idea di società. Con questi incontri chiediamo ai nostri deputati e senatori un'attenzione costante e continua alle esigenze del mondo produttivo, non soltanto circoscritta al momento elettorale”. L'on. Viscomi ha subito accolto  l'invito di Confesercenti Catanzaro, condividendo gran parte delle perplessità espresse da Francesco Chirillo. Con riferimento ai disegni autonomisti di alcune regioni del Nord, l'esponente del Pd ha definito le modalità di attuazione del regionalismo differenziato “pericolose”.

“Basti pensare al Veneto - ha rimarcato Viscomi - che chiede libertà di gestione su ben ventitré materie. In pratica, siamo di fronte alla creazione di un micro-Stato. Non è più neanche federalismo, siamo alla secessione”.

In questo contesto, ha rilanciato Chirillo, se è vero che “oggi manca una adeguata visione nazionale del Sud e dei suoi bisogni, poco o nulla ha cambiato la nomina di un ministro con la delega al Mezzogiorno”.

Altrettanto poi, ha lamentato il presidente di Confesercenti, avviene a livello locale “dove la Regione Calabria resta impermeabile al confronto con le associazioni rappresentative delle imprese, dell'economia, del lavoro”.

La considerazione conclusiva di Chirillo ha avuto come destinatario il Governo, con un invito “a uscire dall'equivoco di un Decreto dignità che, come dimostrano i fatti, non aiuta la ripresa occupazionale. Invece, occorre mettere subito mano alla crescita, alla diminuzione delle tasse e al sostegno alle imprese”. 

Gattino si arrampica su un albero, messo in salvo dai vigili del fuoco

Una squadra dei vigili del fuoco del locale Comando provinciale è intervenuta, ieri mattina, per recuperare un gatto presso il Parco della biodiversità mediterranea nel comune di Catanzaro.
 
Il felino, dopo essere fuggito dalla gabbietta della proprietaria, si era rifugiato su un albero ad alto fusto all'interno del Parco.
 
Intervenuti in seguito ad una segnalazione, i vigili del fuoco, con il supporto di autoscala  hanno raggiunto e recuperato l'animale.
 
Il felino, apparentemente in buono stato di salute, è stato rifocillato e restituito alla legittima proprietaria.
  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS