Si mette al volante dopo aver consumato alcol e cocaina, denunciato

I carabinieri della Stazione di Celico (Cs) hanno sorpreso un 47enne di Spezzano della Sila ubriaco e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti alla guida di un’autovettura che procedeva a fari spenti lungo la Ss 107.

In particolare, la pattuglia, allertata dalla centrale operativa dove era giunta la segnalazione di una persona in stato di alterazione psicofisica intenta a salire a bordo di un'autovettura, ha intercettato il veicolo che procedeva lentamente e con i fari spenti, zigzagando tra le corsie.

Una volta fermata l'auto, i militari hanno notato che il conducente, in evidente stato confusionale, aveva sul sedile del lato passeggero una bottiglia di alcol.

Accompagnato all’ospedale “Annunziata” di Cosenza per essere sottoposto agli esami tossicologici ed alcolemici, all'uomo è stato riscontrato un tasso alcolico di 3,15 g/l, di gran lunga superiore ai limiti stabiliti per legge.

Inoltre, dall’esame tossicologico, è risultato positivo all’assunzione di cocaina.

Pertanto, dopo aver effettuato il ritiro della patente ed il sequestro dell’auto, tra l’altro sprovvista di copertura assicurativa, i militari hanno denunciato il 47enne per guida sotto l’influenza di alcol e sostanze stupefacenti.

  • Pubblicato in Cronaca

Piante di marijuana in giardino, denunciato un 55enne

I carabinieri della Stazione di Celico (Cs) hanno denunciato in stato di libertà, un 55enne di Rovito, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, militari sono intervenuti intorno all'1.00 della notte scorsa, in seguito ad una chiamata con la quale una donna aveva segnalato la presenza di uno sconosciuto nel giardino di casa.

Giunti sul posto, gli uomini dell'Arma non hanno trovato nessuno, se non 16 vasi, con altrettante piante di cannabis, nel giardino adiacente a quello segnalato nella telefonata.

Una volta identificato, il proprietario ha consegnato ai carabinieri un sacchetto con alcuni semi di marijuana.

Le piantine, invece, sono state estirpate e poste sotto sequestro, in attesa degli esami di laboratorio volti a stabilire il tasso di Thc.

  • Pubblicato in Cronaca

Smaltiscono illegalmente carcasse di bovini, denunciati 

Due persone sono state denunciate a Celico (Cs), per aver smaltito abusivamente le carcasse di due bovini.

A fare la scoperta sono stati i militari della Stazione carabinieri Parco di Cava di Melis, durante un controllo effettuato con il supporto del servizio veterinario dell’Asp di Cosenza, in località “Colamauci” di Celico.

Gli uomini dell'Arma hanno, pertanto, denunciato il proprietario degli animali e l’esecutore materiale dello smaltimento. 

  • Pubblicato in Cronaca

Brucia residui vegetali e provoca un incendio, denunciato un operaio

I carabinieri forestali della Stazione di Spezzano Sila hanno denunciato un operaio di Celico, dipendente di un'azienda agricola del luogo, per incendio boschivo colposo.

L’uomo avrebbe involontariamente innescato un incendio in località "Miugliano Morelli” di Celico, dopo aver dato fuoco a residui vegetali, che si trovavano in prossimità di un bosco di proprietà dell’azienda.

Avvertiti da una segnalazione al numero di emergenza ambientale 1515, i militari sono intervenuti sul posto, dove hanno constatato il mancato controllo delle fiamme, che hanno raggiunto parte del sottobosco ed alcune piante di pino laricio.

L'incendio si è propagato, anche, ad un rottame d'autovettura e a vecchi attrezzi agricoli.

L’uomo, cui è stata comminata anche una sanzione di duemila euro, dovrà ora rispondere d'incendo illecito di rifiuti.

Sull’area, che è stata posta sotto sequestro, i militari hanno applicato il Metodo delle evidenze fisiche (Mef), che consente di ricostruire l’evoluzione del fuoco attraverso i segni e le tracce lasciate dalle fiamme.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Camion si scontra con due auto, un morto

Traffico temporaneamente bloccato in entrambe le direzioni sulla strada statale 107 ‘Silana Crotonese’,  nel territorio comunale di Celico in provincia di Cosenza, dove, per cause ancora in corso d’accertamento, si sono scontrate due autovetture ed un camion.

Nell'impatto, avvenuto in prossimità del ponte Cannavino, ha perso la vita un automobilista.

Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono intervenuti gli uomini delle forze dell'ordine, dei vigili del fuoco e dell'Anas.

  • Pubblicato in Cronaca

Lieve scossa di terremoto in Calabria

Un terremoto di magnitudo ML 2.1 è stato rilevato dai sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel territorio comunale di Lappano, in provincia di Cosenza.

La scossa è stata registrata alle 14,08 di oggi. L'ipocentro è stato individuato ad una profondità di 11 chilometri.

Tra gli abitati più vicini alla zona dell'epicentro figurano: San Pietro in Guarano, Celico, Rovito, Zumpano e Castiglione Cosentino.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Estirpati oltre 200 alberi, sequestrati due ettari di bosco

I militari della Stazione forestale carabinieri di Spezzano della Sila, in provincia di Cosenza, hanno posto sotto sequestro tre aree boscate oggetto di trasformazione d’uso del suolo per complessivi due ettari. Nelle tre aree, ubicate in località Serra Cappella nel Comune di Celico, sono stati rinvenuti diversi cumuli di ceppaie e parti di alberi sradicati.

In particolare, piante di abete, pino laricio, pioppo e castagno. Il controllo, che ha accertato lo sradicamento di circa 200 alberi, ha portato al deferimento dell’amministratore di una azienda agricola in quanto tali lavori sono stati eseguiti in assenza delle autorizzazioni previste dalla normativa ed hanno prodotto un cambio d’uso ed una trasformazione del terreno rimboscato con fondi pubblici. All’interno dell’area è stata, inoltre, realizzata abusivamente una pista in terra battuta lunga 130 metri, che i militari hanno posto sotto sequestro.

  • Pubblicato in Cronaca

Abbandonavano sacchi di spazzatura: multati dal Corpo Forestale dello Stato

E’ stato svolto un servizio specifico  mediante mirati e pazienti appostamenti e osservazione dei luoghi oggetto di abbandono rifiuti, effettuati durante il mese di aprile lungo la Strada Provinciale vecchia 107  in località Difieri – Ponte Ferrovia -Stazione. Sono stati così individuati e sanzionati alcuni responsabili  dell’abbandono di rifiuti in località Difieri –Ponte Ferrovia –Stazione nelle campagne del Comune di Celico , in provincia di Cosenza. E' stata accertata la presenza di un consistente cumulo di rifiuti costituiti da vari sacchetti di plastica contenenti rifiuti solidi urbani abbandonati: bottiglie di plastica, documenti, vetri, parti d’autovetture, residui di lavori elettrici ecc.. L’attività investigativa e le successive indagini avviate dal Corpo forestale dello Stato hanno permesso di risalire ad alcuni trasgressori, accertando l’identità dei responsabili degli illeciti, automobilisti che transitando lungo la vecchia 107 nei pressi del sito incriminato abbandonavano i sacchetti di plastica sul suolo. Agli stessi è stato contestato l'illecito, a norma dell’art. 192 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n° 152, che prevede una sanzione da 300 a 3.000 euro. Le operazioni sono state condotte dal Comando Stazione Forestale di Spezzano della Sila, nell’ambito di una campagna di controllo e di intensificazione delle attività a contrasto del fenomeno dell’illecito abbandono e deposito incontrollato di rifiuti sul suolo. La stessa attività verrà estesa sul territorio degli altri Comuni ricadenti nella giurisdizione di pertinenza del Comando ossia nei  Casole Bruzio,Pedace,Serra Pedace Spezzano della Sila, Spezzano Piccolo e Trenta dove insistono diversi siti di depositi incontrollato di rifiuti sul suolo.-

 

 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS