Colpi di pistola contro un capannone, ennesima intimidazione a Vibo

Colpi di pistola contro i capannoni di un'azienda. È accaduto nella zona industriale di Vibo Valentia, dove ignoti hanno esploso diversi proiettili all'indirizzo dei locali che ospitano la ditta di trasporto merci Bartolini.

L'episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri, ad opera di due persone che hanno agito in sella ad una moto e con il volto coperto dal casco.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Vibo che hanno avviato le indagini, acquisendo i filmati delle telecamere di sorveglianza presenti nell'area.

Si tratta della terza grave intimidazione compiuta in meno di 24 ore, ai danni di attività commerciali della zona.

Nella giornata di ieri, infatti, i malviventi, avevano esploso colpi di pistola contro la ditta Edil Martirano e il bar "La dea bendata", situati entrambi nella zona industriale di località Aeroporto.

  • Pubblicato in Cronaca

Stilo, colpi di pistola contro l'auto di un consigliere comunale

L'auto di un consigliere comunale di minoranza è stata bersagliata a colpi di pistola.

Il fatto è accaduto a Stilo, dove ignoti hanno esploso alcuni colpi d'arma da fuoco, all'indirizzo della Lancia Delta dell'avvocato 28enne Vincenzo Sorgiovanni.

I proiettili hanno mandato in frantumi il lunotto posteriore del veicolo, che era parcheggiato nei pressi dell'abitazione del professionista.

Il giovane ha denunciato l'accaduto ai carabinieri, che hanno avviato le indagini per fare luce sulla matrice del gesto.

  • Pubblicato in Cronaca

Colpi di pistola a Vibo Valentia, ferito un 35enne

Un 35enne incensurato, Nazzareno Pugliese, è stato ferito ad un piede da un colpo d’arma da fuoco.

Il fatto è accaduto ieri sera, nel quartiere Affaccio di Vibo Valentia, dove la vittima è stata avvicinata da un uomo con il volto coperto che ha esploso alcuni colpi di pistola.

Sul luogo sono giunti immediatamente i sanitari del 118 che hanno trasportato il ferito all'ospedale "Jazzolino"  dove è attualmente ricoverato con una prognosi di trenta giorni.

 Sull'accaduto indagano le forze dell'ordine.

  • Pubblicato in Cronaca

Colpi di pistola contro un'abitazione, 23enne arrestato per tentato omicidio

Danneggiamento aggravato, tentato omicidio, porto e detenzione illegale di armi comuni da sparo.

Questa l'accusa formulata nei confronti di S.Z., 23enne pregiudicato di Laureana di Borrello che, nella giornata di ieri, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro.

A dare origine all'arresto, una telefonata con la quale, domenica scorsa, una persona ha denunciato l'esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco contro la sua abitazione di Feroleto della Chiesa.

Sul posto sono intervenuti i militari della locale stazione che, insieme ai colleghi dei Comandi limitrofi e del Nucleo operativo e radiomobile di Gioia Tauro, hanno effettuato un sopralluogo con gli specialisti della Sezione rilievi tecnici del Nucleo investigativo di Reggio Calabria.

Al termine delle verifiche, gli uomini dell'Arma hanno constatato che i colpi che hanno danneggiato l'interno della casa e l'auto del proprietario, erano stati sparati, da distanza ravvicinata e ad altezza d'uomo, con una pistola calibro 9 ×21.

Raccolti tutti gli elementi ed acquisite le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, gli investigatori hanno avviato le ricerche dell'indiziato.

Per i carabinieri, a compiere il gesto sarebbe stato il 23enne che, una volta rintracciato, è stato tratto in arresto nei pressi della sua abitazione, a Laureana di Borrello.

Il giovane è stato portato nella casa circondariale di Palmi dove, ieri, è stato sottoposto all’interrogatorio di garanzia. Il magistrato ha convalidato l’arresto

 

Calabria: colpi di pistola contro l'auto di un pregiudicato

Un'auto è stata bersagliata da diversi colpi di pistola, in via Capitano Manfredi, nel centro di Lamezia Terme. Ad essere danneggiata dai proiettili esplosi da ignoti, una Seat Leon di proprietà di un uomo già noto alle forze dell'ordine. L'auto era parcheggiata in prossimità dell'abitazione in cui vive il proprietario, quando, verso le 15,30, due persone a bordo di uno scooter hanno iniziato a sparare. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che hanno soccorso una donna in stato di shock e gli agenti della Polizia di Stato che hanno avviato le indagini per cercare di risalire all'identità degli autori del gesto. Ad offrire un aiuto agli inquirenti, potrebbero essere le telecamere di videosorveglianza presenti nella zona.

 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS