Sequestrato un impianto di lavaggio inerti non a norma, denunciato un uomo

Durante un servizio di controllo effettuato lungo il corso del fiume Trionto, i carabinieri forestale della Stazione di Rossano hanno sequestrato un vecchio impianto di lavaggio inerti non a norma.

Nel corso dell'attività, i militari hanno colto in flagranza un uomo del luogo intento a lavorare materiale inerte in un impianto fatiscente, con conseguente riversamento, stoccaggio e smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi.

Dopo aver sequestrato l’impianto di lavaggio, ubicato in località Trionto Sorrento di Crosia, i carabinieri forestale hanno denunciato l'uomo per scarico di reflui industriali non autorizzato e stoccaggio e smaltimento illecito di rifiuti provenienti dal processo di lavorazione degli inerti.

  • Pubblicato in Cronaca

Depuratore scarica direttamente nel fiume, denunciate tre persone

Tre persone, tra amministratori e tecnici del Comune di Crosia e gestori dell’impianto di depurazione comunale, sono state denunciate a vario titolo dai carabinieri forestale di Rossano, per inquinamento ambientale, scarico abusivo, deturpamento di bellezze naturali e distruzione di habitat.

La denuncia è scattata in seguito ad un controllo lungo gli argini del fiume Trionto, nel corso del quale i militari hanno riscontrato la presenza d'ingenti quantitiativi di reflui maleodoranti i quali, dopo aver percorso quasi due chilometri si riversavano direttamente nel mar Ionio all’altezza della località “Pantano Martucci” nel Comune di Corigliano-Rossano.

La fonte d'inquinamento è stata individuata nello scarico proveniente dal vicino depuratore del Comune di Crosia.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Reflui industriali scaricati in un fiume, sequestrato un impianto

I carabinieri forestale della Stazione di Rossano hanno posto sotto sequestro un impianto di lavaggio inerti e un'area di due ettari adibita a discarica non autorizzata.

Il sequestro, avvenuto in località “Trionto-Sorrenti” di Crosia, è stato effettuato a seguito di un accertamento presso la foce del fiume Trionto.

In particolare, giunta nell’alveo del fiume, la pattuglia ha notato una corposa colorazione marrone per la totale ampiezza del letto di scorrimento naturale delle acque.

Percorrendo a ritroso il letto del fiume, i militari hanno scoperto uno scarico di refluo proveniente da un impianto industriale.

I carabinieri hanno quindi accertato che il refluo del lavaggio degli inerti veniva immesso, attraverso un solco, in una conduttura che scaricava nel fiume Trionto.

Il tutto in violazione della normativa ambientale, che prevede la presenza di vasche a tenuta per il processo di decantazione e sedimentazione del refluo e per il successivo smaltimento.

Una volta sequestrato l'impianto, gli uomini dell'Arma hanno denunciato l’amministratore della società per gestione non autorizzata di rifiuti, deturpamento e danneggiamento di bellezze naturali e per aver realizzato uno scarico di acque reflue industriali nel fiume Trionto senza alcuna autorizzazione.

Infine, nel cantiere sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di rifiuti stoccati a cielo aperto e sul suolo.

  • Pubblicato in Cronaca

Due liste in campo per il rinnovo del Consiglio comunale di Crosia

Sono state depositate stamani (sabato 27 aprile), entro i termini stabiliti di legge, le liste dei candidati che concorreranno alle prossime elezioni amministrative di domenica 26 maggio per il rinnovo del Consiglio comunale di Crosia (Cs).

Due le liste in campo, una che fa riferimento al sindaco uscente Antonio Russo (Lista Civica Evoluzione) e una guidata da Giovanni De Vico (La Città libera che vogliamo).

Il faldone è stato depositato presso l’ufficio della Terza sotto commissione  elettorale circondariale, nominata dalla prefettura di Cosenza e insediata presso il Comune di Corigliano-Rossano.

 Queste le liste:

LISTA CIVICA EVOLUZIONE – RUSSO SINDACO

1.      Maria Teresa BOLLINI

2.      Saverio CAPRISTO

3.      Gemma CAVALLO

4.      Filomena CELESTINO

5.      Emilio CINELLI

6.      Francesco CRETELLA

7.      Serafino FORCINITI

8.      Giovanni GRECO

9.      Giuliana MORRONE

10.  Paola NIGRO

11.  Francesco RUSSO

12.  Luigi SALVINO

LISTA CIVICA LA CITTÀ LIBERA CHE VOGLIAMO – DE VICO SINDACO

1.      Maria Teresa AIELLO

2.      Domenico BERALDI

3.      Sergio BRUNO

4.      Ida CASTAGNARO

5.      Raffaella DE LUCA

6.      Francesca DE SIMONE

7.      Salvatore FILIPPELLI

8.      Saverio FORCINITI

9.      Natalino LORIA

10.  Vincenzo ROMANO

11.  Francesco SPATAFORA

12.  Caterina URSO

  • Pubblicato in Politica

Crosia: festeggiato nonno Papparella

Crosia festeggia il suo nonno centenario. Si tratta di Pasquale Papparella, nato nella vicina Rossano l’1 Gennaio 1919 e residente da sempre nel capoluogo traentino. Il sindaco Antonio Russo, nel giorno del suo centesimo compleanno, lo ha ospitato nella sede municipale di viale Sant’Andrea, nel Centro storico di Crosia, insieme a figli e nipoti, consegnandoli una targa celebrativa del lieto evento.    

"Nonno Pasquale – dice il Sindaco – rappresenta la memoria storica vivente della nostra comunità. Ha vissuto epoche cruciali della storia dell’uomo, a partire dal primo dopoguerra passando per le maggiori conquiste dell’umanità per finire alle scoperte scientifiche e tecnologiche che hanno rivoluzionato il modo di concepire la vita. Ma Pasquale è stato soprattutto colui che ha visto nascere questa comunità, dal piccolo paese che era Crosia alla dinamicità odierna del nuovo centro urbano di Mirto. Insomma, nei suoi occhi, sulla sua pelle e nella sua mente è scritta la genesi delle nostre radici. E siamo orgogliosi e felicissimi, oggi, di poterlo avere in mezzo a noi. A lui, che ha tanta tempra e carattere, auguro, congiuntamente all’Amministrazione comunale e ai cittadini di Crosia, i migliori auguri di buona vita".  

Scossa di terremoto nel mare calabrese

Un terremoto di magnitudo ML 2.1 è stato rilevato dai sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel mar Ionio calabrese, al largo della costa cosentina.

La scossa, è stata registrata alle 5,55 di oggi, ad una profondità di 17 chilometri.

L'epicentro è stato individuato non lontano dai comuni di Calopezzati e Crosia. 

  • Pubblicato in Cronaca

Crosia, al via la raccolta porta a porta dell'umido

È partita oggi la terza fase della campagna di raccolta differenziata dei rifiuti nel centro urbano e nelle contrade di Crosia, in provincia di Cosenza.

È quanto fa sapere l’assessore all’ambiente e vice sindaco Serafino Forciniti, che annuncia il prossimo obiettivo dell’amministrazione comunale, ovvero dimezzare la Tari.

"Garantire ai cittadini di Mirto Crosia – precisa Forciniti – una nuova politica dei rifiuti e differenziata al cento per cento è una sfida prioritaria delle linee guida di mandato del governo Russo, che in questa direzione sta lavorando dal giorno dell’insediamento. Con la nuova raccolta dell’organico pensiamo di poter sforare, già a partire dalle prossime settimane, quota 65% di differenziata. Mentre l’ambizione – dice - è quella di arrivare, anche attraverso la proficua campagna di sensibilizzazione e comunicazione che avvieremo nei prossimi giorni insieme alla E-Log, nuova società appaltatrice del servizio, a sforare l’80% di differenziata, in attesa di attivare la quarta ed ultima fase di raccolta differenziata attraverso la prossima realizzazione delle isole ecologiche e quindi lo smaltimento dei rifiuti ingombranti e pericolosi. A questo punto solo una piccola percentuale di rifiuti dovrà essere conferita in discarica consentendoci di applicare, finalmente, un taglio effettivo alla tassa dei rifiuti. Ecco perché – aggiunge l’assessore all’ambiente – rivolgo ancora una volta un invito ai concittadini affinché continuino, così come hanno fatto finora, a rendersi artefici e protagonisti della differenziata. Perché il ciclo dei rifiuti è virtuoso se si inizia all’interno delle abitazioni con una corretta educazione ambientale.

Da questa mattina gli operatori della E-Log hanno avviato il giro di raccolta “porta a porta” dei mastelli marroni, nei quali sono conferiti i rifiuti organici.

La raccolta dell’umido sarà effettuata tre volte a settimana: lunedì (insieme agli ingombranti), mercoledì (insieme al vetro) e sabato.

Martedì sarà, invece, raccolto il multimateriale, mentre venerdì sarà la volta di carta e cartone. L'indifferenziata, invece, potrà essere conferita solo Giovedì.

Con l’avvio della terza fase della raccolta differenziata saranno intensificati i controlli da parte degli organi comunali preposti al fine di evidenziare criticità e individuare eventuali trasgressori a carico dei quali sono previste sanzioni che variano da un minimo di 25 ad un massimo di 600 euro.

Rubano uno scuolabus per compiere un furto in un ipermercato

Uno scuolabus è stato rubato ed un altro danneggiato a Crosia, nel cosentino.

Molto probabilmente il pulmino rubato, è stato utilizzato per trasportare la merce sottratta durante un furto compiuto ai danni di un noto ipermercato di Mirto.

Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri della locale Stazione. 

Sottoscrivi questo feed RSS