Covid, Calabria: zona rossa rafforzata in 5 comuni

Nei giorni 3, 4 e 5 aprile, nei comuni di Cirò, Cirò Marina, Cutro, Mesoraca e Roccabernarda (tutti provincia di Crotone) sarà in vigore la “zona rossa rafforzata” e saranno limitati gli spostamenti ai fini del contenimento della diffusione del Covid-19.

Lo prevede l’ordinanza numero 20 firmata oggi dal presidente della Regione, Nino Spirlì.

Il provvedimento arriva in seguito all’interlocuzione con il direttore del dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale di Crotone, con il prefetto di Crotone e con i sindaci dei Comuni interessati.

«Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, nel territorio dei Comuni di Cirò, Cirò Marina, Cutro, Mesoraca e Roccabernarda, nella provincia di Crotone, non è consentito - è scritto nell’ordinanza -, lo spostamento di cui all’art. 1 comma 4, primo periodo, del Decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. Inoltre, dalle ore 20 alle ore 5 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute».

«È in ogni caso fortemente raccomandato, per la restante parte della giornata - si specifica -, di non spostarsi, salvo che per esigenze lavorative, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. Dalle ore 5 fino alle ore 20 è consentita la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze, e la consegna a domicilio».

È fatto inoltre divieto alle persone fisiche residenti nei comuni interessati «di spostarsi per raggiungere le seconde case, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza».

  • Pubblicato in Cronaca

Sorpresi a vendere prodotti privi di certificazione, denunciati

Cutro  - I carabinieri della Stazione di Cutro (Kr) hanno denunciato due siciliani di 34 anni, ritenuti responsabili di vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

 In particolare, i due sono stati sorpresi mentre erano intenti a vendere senza alcuna autorizzazione, confezioni denominate "kit multiuso per l'auto - per la casa - i giovani disoccupati", contenenti fazzoletti, cerotti, mascherina ed una spugna.

Il materiale, privo della documentazioni con le indicazioni relative ad origine, provenienza e qualità, è stato sequestrato.

  • Pubblicato in Cronaca

Lavoro nero, maxi-sanzione per un imprenditore agricolo di Isola di Capo Rizzuto

Isola di Capo Rizzuto - I carabinieri del Comando provinciale di Crotone e del locale Nucleo ispettorato del lavoro, hanno sanzionato, nel comune di Isola di Capo Rizzuto, un imprenditore 45enne, ritenuto responsabile di lavoro nero.

I militari hanno accertato l’impiego, senza un regolare contratto, di quattro lavoratori extracomunitari, nella raccolta di finocchi. Conseguentemente, è stata comminata una maxi-sanzione amministrativa per una somma complessiva di 14.400 euro.

Nell’ambito della stessa attività, i militari della Stazione di Cutro hanno proceduto all’esecuzione del decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura della Repubblica, di una baracca fatiscente che era stata adibita ad alloggio e data in uso ad un pastore di nazionalità pachistana, vittima di sfruttamento da parte di due datori di lavoro del luogo, denunciati lo scorso mese di dicembre.

  • Pubblicato in Cronaca

Usura e tentata estorsione, manette per un commerciante di Cutro

Cutro - Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri della Stazione di Cutro (Kr) hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un commerciante, M.A., 61anni, di Cutro.

Al destinatario del provvedimento vengono contestati i reati di usura e tentata estorsione.

Dalla ricostruzione fatta dagli investigatori, l’uomo, grazie alla propria attività commerciale, sarebbe riuscito ad approfittare delle difficoltà economiche di alcune persone costrette a lasciargli la carta del reddito di cittadinanza, a garanzia del debito contratto.

Nonostante l’esecuzione del provvedimento cautelare, i militari stanno effettuando ulteriori approfondimenti investigativi al fine di chiarire le posizioni di diverse persone cadute nella rete dell’arrestato.

  • Pubblicato in Cronaca

Violazioni ambientali: sequestrata un’isola ecologica, una denuncia

I carabinieri del Noe di Catanzaro, coadiuvati dai militari della locale Stazione, hanno denunciato per violazione della normativa ambientale, l’amministratore unico della società che gestisce il centro di raccolta per rifiuti differenziati, ubicato nella frazione San Leonardo di Cutro (Kr).

La denuncia è scattata in seguito ad un controllo durante il quale la struttura ed un’area posta nelle vicinanze sono state sottoposte a sequestro.

In particolare, durante l’attività ispettiva, i militari hanno constatato che i rifiuti, sia pericolosi che non, sarebbero stati gestiti difformemente da quanto previsto dalla normativa ambientale.

  • Pubblicato in Cronaca

Fucilate contro il nuovo compagno dell'ex fidanzata, arrestato

I carabinieri della Compagnia di Crotone hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip presso il locale Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica pitagorica, nei confronti di C. D., 30 anni, di Cutro.

Il destinatario del provvedimento è ritenuto responsabile di un grave episodio avvenuto nella tarda serata dello scorso 12 dicembre, allorquando, utilizzando un fucile calibro 12 illegalmente detenuto, avrebbe esploso alcuni colpi all’indirizzo di un giovane originario di Petilia Policastro, il quale si trovava alla guida della propria auto.

Fortunatamente, il ragazzo non venne raggiunto dai colpi che, invece, mandarono in frantumi il lunotto posteriore  del veicolo.

Secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori, all’origine del gesto ci sarebbe motivi di carattere sentimentale. La vittima, infatti, sarebbe stata punita per aver intrapreso una relazione con l’ex ragazza dell’arrestato.

  • Pubblicato in Cronaca

Condannato per bancarotta fraudolenta, 53enne in manette

I carabinieri della Stazione di Cutro (Kr) hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Crotone a carico di un 53enne del luogo.

L’uomo dovrà scontare un residuo di pena di due anni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di bancarotta fraudolenta, commessa nel maggio 2014.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Crotone.

  • Pubblicato in Cronaca

Ai domiciliari con il reddito di cittadinanza, denunciato

I carabinieri della Stazione di Curtro (Kr) hanno denunciato un 66enne del luogo, accusato di aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza.

Per i militari, l’uomo avrebbe omesso di comunicare all’ufficio competente, informazioni necessarie ai fini della concessione del beneficio.

Nello specifico, non avrebbe dichiarato di essere sottoposto agli arresti domiciliari e pertanto avrebbe continuando a percepire indebitamente il sussidio.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS