Etnobotanica ed Etnofauna in Calabria, se ne parlerà a Lamezia Terme

Venerdì 16 novembre alle ore 18 nella libreria Tavella di Lamezia Terme il naturalista Francesco Bevilacqua e il sociologo Claudio Cavaliere converseranno su Etnobotanica in Calabria ed Etnofauna in Calabria (Rubbettino), le prime due pubblicazioni a cura della Riserva Naturale Valli Cupe, con l’etnobotanico e direttore della Riserva Carmine Lupia, coautore dei volumi insieme ad Antonella Lupia (laureata in Scienze fisiopatologiche generali e specializzata in Biochimica clinica) e Raffaele Lupia (docente di Scienze agrarie, impegnato in iniziative volte al recupero delle tradizioni del mondo rurale).

Piante e animali calabresi studiati e raccontati con taglio divulgativo sia dal punto di vista scientifico che da quello storico-culturale: l’intento dei tre autori è quello di far emergere il legame imprescindibile uomo-natura, una simbiosi che viene snocciolata attraverso proverbi, modi di dire e credenze popolari per custodire un patrimonio culturale di antiche conoscenze relative ad abitudini alimentari e mezzi curativi tramandate solo oralmente nei secoli.

«Etnobotanica in Calabria ed Etnofauna in Calabria – asserisce Carmine Lupia – sono un omaggio a saperi e saggezze che hanno accompagnato la vita del popolo calabrese, nonché un tributo a una virtuosa civiltà contadina che rischia ingiustamente di scomparire». 

Riserva Valli Cupe, venerdì la presentazione del volume "Etnofauna in Calabria"

Venerdì 19 ottobre alle ore 18 nella sala consiliare del comune di Sersale è in programma la presentazione del libro "Etnofauna in Calabria" (Rubbettino, pp.157, euro 15).

La pubblicazione - la seconda dopo il successo di "Etnobotanica in Calabria" - è stata curata dalla Riserva naturale e passa in rassegna le varie specie animali che popolano le Valli Cupe.

Gli autori Antonella Lupia (laureata in Scienze fisiopatologiche generali, è specializzata in biochimica clinica), Carmine Lupia (etnobotanico) e Raffaele Lupia (docente di Scienze agrarie, è impegnato in iniziative volte al recupero delle tradizioni del mondo rurale), dopo l’introduzione del sindaco della città di Sersale Salvatore Torchia, converseranno con la giornalista Chiara Fera e con l’ornitologo Domenico Bevacqua che ha realizzato diversi reportage fotografici sugli uccelli che gravitano nella Riserva.

Nell’occasione, è prevista la visione di una sequenza selezionata degli scatti fotografici più suggestivi che documentano la presenza nell’area anche di uccelli rari, dal capovaccaio - un piccolo avvoltoio del vecchio mondo - al biancone - un uccello migratorio dalla straordinaria apertura alare, simile nella struttura a un’aquila e amante dei climi temperati e degli ambienti mediterranei ricoperti da arbusti e aree aperte - avvistato in coppia nel canyon delle Valli Cupe la scorsa primavera.

  • Pubblicato in Cultura
Sottoscrivi questo feed RSS