Tenta di truffare una suora nel vibonese, denunciata

I carabinieri della Stazione di Filadelfia, a conclusione di un’attività investigativa scaturita dalla denuncia per una tentata truffa subita da una suora, hanno denunciato una 20enne residente a Torino.

In particolare, la ragazza, già nota alle forze dell'ordine, consapevole dei contributi elargiti dal Ministero dell’Istruzione in favore degli istituti religiosi, avrebbe dapprima contattato la suora fingendosi una responsabile della Regione Calabria e chiedendole informazioni sui contributi.

Dopo aver risposto di non poter rilasciare informazioni in merito, la religiosa ha fornito i contatti della madre superiora a cui fare riferimento. La ragazza avrebbe, quindi, ricontattao la suora e fingendosi la madre superiora le avrebbe chiesto d' inviare tramite vaglia postale tutti i risparmi dell’Istituto.

Insospettita dalla telefonata e dopo essersi confrontata con la madre superiora, la suora ha denunciato il fatto ai carabinieri che sono risaliti all'identità della presunta truffatrice. 

  • Pubblicato in Cronaca

“Il Mediterraneo racconta….". Alla scoperta dei vecchi mulini e degli antichi grani del vibonese

Al via la II° edizione della manifestazione “Il Mediterraneo racconta…..” che , anche quest’anno, interesserà varie località del territorio vibonese, rendendo protagonisti i vecchi mulini e le antiche varietà di grano.

L’evento, organizzato dal Club per l’Unesco di Vibo Valentia e dall’Associazione MedEXperience, prenderà il via domani (lunedì 21 agosto) a Drapia e farà tappa a Tropea il 27 agosto, a Filadelfia il 28, a Capistrano il 30 ed infine l’1 settembre a Nicotera.

L'iniziativa è organizzata grazie agli enti ed alle associazioni presenti sui territorio. In particolare: l’Istituzione Castelmonardo di Filadelfia, l’Archeoclub di Vibo Valentia, Kalabria TV, l’Accademia della Dieta Mediterranea, il Centro Studi di Nicotera, l’Agriturismo Don Carlo, la Cooperativa Mani e Terra di Rosarno, l’Associazione Storico Culturale Libertas di Tropea, i proprietari degli antichi mulini, Loiacono, Mazzotta, Montuoro.

Nella miriade di eventi che hanno animato e continuano ad animare la stagione estiva, “Il Mediterraneo racconta…” si connota per una serie di caratteristiche che rendono l’evento unico e inimitabile. Il patrimonio storico, artistico, culturale, enogastronomico che conosce punte di eccellenza anche nel territorio vibonese, diventa protagonista di percorsi condivisi da comunità che, pur essendo figlie di una stessa madre, spesso non conosco i tratti identitari che le accomunano e che possono dare vita a processi virtuosi di dialoghi ed interscambi. Quest’anno, nel dialogo tra sfera istituzionale e mondo delle associazioni, il tema dei mulini con l’antica macina a pietra e le coltivazioni di grani autoctoni, sarà occasione di incontri, confronti e dibattiti su temi che riguardano la salute, l’agricoltura e lo sviluppo economico, l’archeologia industriale e gli spaccati di vita passata, ma anche presente e futura delle nostre comunità.

Notiamo con piacere”, dichiara la presidente del Club Unesco di Vibo Valentia, “che il lavoro paziente e tenace che portiamo avanti, anche a fronte di ostacoli che spesso derivano da atavici retaggi di subculture imperanti, raggiunge sempre nuovi traguardi e si proietta verso orizzonti sempre più ampi. I racconti del Mediterraneo, che abbiamo ideato lo scorso anno per dare voce e possibilità di espressione partecipata a patrimoni, troppo spesso negati o addirittura vituperati da personaggi di mala fede, quest’anno saranno in scena anche presso le comunità dei numerosi Calabresi residenti all’estero, grazie alla presenza della Web TV Kalabria TV e dell’Associazione MedExperience, nate, entrambe, con l’obiettivo prioritario di valorizzare e diffondere la nostra cultura mediterranea, ultramillenaria, in ogni angolo del Pianeta”.

Tenevano la marijuana in camera da letto, due giovani denunciati nel vibonese

I carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia a seguito dell’intensificazione dei controlli hanno denunciato due ragazzi per detenzione di sostanza stupefacente.

In particolare, nel corso di una perquisizione a casa di un 29enne del luogo, i militari della Stazione di Filadelfia hanno rinvenuto, occultati all’interno di un cassetto del mobile della camera da letto, sette grammi di marijuana ed un bilancino di precisione.

Durante un'altra perquisizione domiciliare eseguita a Vibo Marina, nella camera da letto di un 27enne, gli uomini della Benemerita hanno trovato 14 grammi di marijuana e un bilancino di precisione.

  • Pubblicato in Cronaca

Sequestrati quattro quintali di cannabis, due persone in manette nel vibonese

I finanzieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno individuato, in località Targani del Comune di Filadelfia (VV), occultata tra alberi di alto fusto e difficilmente raggiungibile a causa della presenza di rovi e macchia mediterranea, una coltivazione di cannabis indica estesa circa 1.500 metri quadrati (grande quanto tre campi da tennis).

Le piante, in perfetto stato vegetativo, di altezza variabile tra novanta centimetri ed un metro e mezzo avrebbero permesso di produrre almeno quattro quintali di marijuana.

Una volta immesso sul mercato, lo stupefacente avrebbe fruttato più di un milione di euro.

Nel corso dell'operazione, le fiamme gialle hanno arrestato due persone, C.R., 46enne, già noto alle forze dell’ordine, e F.G., 58enne incensurato.

I due sono stati sorpresi mentre erano intenti ad irrigare la coltivazione.

La piantagione è stata sequestrata e distrutta, mentre per i due arrestati l' Autorità giudiziaria ha disposto la custodia cautelare in carcere.

  • Pubblicato in Cronaca

Grave incidente in Calabria, muore un ragazzo di 22 anni

Grave incidente stradale all'alba di oggi lungo la Statale 18, nel Comune di San Pietro Lametiino.

Per cause ancora in corso d’accertamento, un ragazzo di 22 anni originario di Filadelfia, nel vibonese, si è ribaltato mentre era alla guida di una Peugeot. Il giovane è stato scaraventato fuori dall'abitacolo ed ha perso la vita.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i vigili del fuoco, la polizia stradale ed il personale dell'Anas.

  • Pubblicato in Cronaca

La “Junior Band Gemelli” di Filadelfia si esibisce nell'auditorium del carcere di Vibo

Riceviamo e pubblichiamo

"L’Associazione 'Diapason-Gemelli' in tutti gli anni della sua attività musicale e culturale, si è contraddistinta anche per il suo impegno nel sociale, con la partecipazione a manifestazioni ed iniziative che assumono un significato che va oltre l’aspetto artistico. In questa ottica il concerto tenuto in data 5 aprile scorso, presso l’Auditorium della Casa Circondariale di Vibo Valentia, dalla “Junior Band Gemelli”, orchestra giovanile della stessa associazione, assume un significato fortemente educativo e formativo. Organizzato grazie alla collaborazione e sensibilità del direttore della casa circondariale, Antonio Galati, del comandante della polizia penitenziaria Domenico Montauro e dai suoi collaboratori Antonio Tringale e Nazzareno Iannello, il concerto si è tenuto in una sala gremita di persone che hanno apprezzato l’omaggio che i nostri ragazzi hanno voluto offrire a chi in questo momento si trova in una particolare situazione di restrizione. Una esperienza significativa anche per tutti i nostri ragazzi, i maestri Massimo Campisano e Francesco Conidi, i loro tutor, Angela Marrella, Vito Torchia e Bruno Bartucca, il direttivo dell’associazione, il presidente Bruno Caruso Bruno, vice presidente Francesca De Nisi e il coordinatore Pasquale Masdea. Il programma musicale offerto è stato di notevole spessore e l’esecuzione brillante e suggestiva; brani di Nino Rota, Badelet & Zimmer, Vangelis, Trevor Jones, di importanti colonne sonore e autori per orchestra di fiati, il tutto incastonato nelle suggestioni di una esperienza unica e formativa. Le parole di apprezzamento espresse dal direttore Galati sono il giusto premio per i sacrifici che i nostri ragazzi e i loro maestri e tutor fanno per prepararsi artisticamente. Galati si è soffermato, infatti, su alcune considerazioni di carattere generale affermando che la musica, l’impegno artistico e culturale, allontanano i ragazzi dalla strada e quindi dalle devianze e che il loro esempio è da traino per tanti giovani che altrimenti potrebbero imboccare percorsi negativi; aggiungendo infine che, se le persone recluse avessero, nella loro vita, potuto frequentare percorsi culturali ed artistici come quelli dei nostri ragazzi, magari qualcuno non avrebbe intrapreso strade negative. Il concerto si è concluso tra gli applausi dei presenti. ‘Un’esperienza da ripetere’, ha commentato il sotto commissario Iannello alla fine della esecuzione, magari nel periodo natalizio del prossimo anno".

Bruno Giovanni Caruso - Presidente Associazione culturale musicale "Giovanni Gemelli" - Filadelfia

  • Pubblicato in Cultura

Filadelfia rende omaggio al jazz

Con il concerto del Vito Procopio Quartet, tenutosi domenica 26 marzo 2017, sono partiti gli eventi jazz in scena all’Auditorium comunale di Filadelfia. I concerti, proposti dall’Associazione musicale Filagramma ed inseriti nel cartellone Ama Eventi, andranno avanti fino al prossimo 14 maggio.

Soddisfatta per la collaborazione con Ama Calabria, il presidente dell’Associazione Maria Rosa Capomolla che ha evidenziato come la rassegna rappresenti “una buona occasione,  per  gustare dal vivo un po’ di musica jazz”.

Il primo evento ha registrato la presenza di Vito Procopio (alto sax), Ferruccio Messinese (piano), Francesco Leone (bass), Alessandro Benincasa (drums). Nel corso della serata, sono stato eseguiti brani tratti dalla letteratura jazz, come Summertime (Gershwin), In a Sentimental Mood (Ellington), Black Orpheus (Bonfa), Straight No Chaser (Monk) ed altri.

Gli appuntamenti riprenderanno martedì 25 aprile: di scena sarà Domenica Lentini con il suo Smooth Jazz&Bossa Project 5tet (feat Interim Jazz Trio & Vito Procopio). In programma brani di diversa estrazione proposti in uno stile jazz/bossa leggero ed accattivante.

La mini rassegna chiuderà domenica 14 maggio. In programma il Live Vocal Swing with Rino Napoli & his Friends, un concerto basato sul repertorio swing e riletture proposte nello stile.

Tutti gli eventi avranno inizio alle ore 18,30 e si terranno all’Auditorium comunale di Filadelfia.

  • Pubblicato in Cultura

Furto di energia elettrica, arrestato 40enne

Coadiuvati dai militari della Stazione di Curinga, i carabinieri del Comando stazione di Filadelfia, hanno tratto in arresto il 40enne P.M..

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è accusato di furto aggravato e continuato.

Nel corso di una perquisizione effettuata nell’abitazione del 40enne, grazie al supporto dei tecnici Enel, gli uomini dell’Arma, hanno riscontrato un allaccio abusivo alla rete elettrica. Dopo l'arresto, P.M. è stato sottoposto ai domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS