Incidente stradale nel Vibonese, un ferito

Incidente stradale nel Vibonese, dove, nel pomeriggio di ieri, una Peugeot 207 è finita fuori strada e si è ribaltata più volte, lungo la Provinciale 1.

A liberare il conducente, rimasto incastrato tra le lamiere, sono stati i vigili del fuoco del Distaccamento volontario di Filadelfia.

Al termine delle attività, il ferito è stato affidato alle cure dei sanitari del 118.

 

 

  • Pubblicato in Cronaca

Protesta in un centro d'accoglienza del Vibonese, intervengono i carabinieri

I carabinieri della Stazione di Filadelfia sono intervenuti in un centro d'accoglienza per minori stranieri non accompagnati, nel quale, a causa del ritardato pagamento dei “Pocket Money”, alcuni ospiti avevano inscenato una manifestazione di protesta.

Giunti sul posto, i militari hanno riportato la calma, evitando che la situazione degenerasse.

  • Pubblicato in Cronaca

Trentottenne di Sorianello arrestato durante i festeggiamenti del Corpus Domini

Nella giornata di ieri, in occasione dei festeggiamenti del Corpus Domini a Zungri, la Polizia di Stato ha tratto in arresto un trentottenne di Sorianello e denunciato a piede libero un suo coetaneo di Filadelfia.

Il servizio, predisposto dal Questore di Vibo Valentia, aveva come finalità la verifica ed il controllo di depositi e fabbriche di fuochi d’artificio. Particolare attenzione è stata prestata dagli uomini della Squadra Mobile, della Divisione PASI e del Nucleo Artificieri, all’organizzazione dello spettacolo pirotecnico che si sarebbe dovuto tenere al termine della cerimonia religiosa in località Provazzi del comune di Zungri.

I reati contestati all’arrestato, destinatario del provvedimento del Prefetto di Vibo Valentia del divieto di detenzione di armi ed esplosivi nonché della revoca di tutti i titoli legittimanti la professione di fuochista, sono  detenzione e porto illegale in luogo pubblico di esplosivi, ricettazione e violazione della legge sul controllo delle armi, munizioni ed esplosivi. Mentre per il denunciato, che collaborava con l'arrestato, i reati contestati sono detenzione e trasposto abusivo e detenzione illegale di materiale esplodente.

Nella circostanza, gli agenti hanno sequestrato diverso materiale, il cui inventario è stato effettuato nel corso dell’intera nottata ed ha permesso di catalogare varie tipologie di esplosivo per un totale di circa 250 chilogrammi.

L'arrestato è stato sottoposto, su disposizione della locale autorità giudiziaria, al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Scossa di terremoto nel Vibonese

Scossa di terremoto a Filadalfia, nel Vibonese.

Il sisma, di magnitudo 2.0 ML, è stato rilevato dai sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, poco dopo le 15,15 di oggi.

L'ipocentro è stato localizzato ad una profondità di 10 chilometri, in un'area prossima ai comuni di Francavilla Angitola, Curinga, Polia, Monterosso Calabro e San Pietro a Maida.

 

 

  • Pubblicato in Cronaca

Figlio sfonda cancello dei genitori per farsi consegnare denaro: arrestato dai Carabinieri

Nella mattinata di oggi 31 dicembre i Carabinieri della Stazione di Filadelfia unitamente a quelli del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Vibo Valentia hanno dato esecuzione ad un’Ordinanza Applicativa di Misura Cautelare Personale emessa dal Tribunale di Lamezia Terme - Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari nei confronti di C. T., 46enne pregiudicato del luogo.

Il provvedimento scaturisce dall’attività investigativa condotta dai militari a seguito della denuncia presentata dal padre, stanco delle continue violente richieste di denaro del figlio che vanno avanti da diversi anni e che ammonterebbero ad un totale di quasi 300.000,00 euro.

In particolare, il 07 dicembre scorso, l'uomo si sarebbe presentato presso l’abitazione dei genitori pretendendo l’ennesima elargizione di denaro. Ai continui dinieghi del padre il figlio avrebbe dapprima minacciato di bruciargli la casa e di rompere il cancello d’ingresso, minaccia, quest’ultima, concretizzatasi realmente. Il figlio, infatti, dopo essere salito sulla sua autovettura ha sfondato il cancello riuscendo così a farsi consegnare il denaro chiesto ai genitori intimoriti dalla sua violenza.     

Il denaro richiesto negli anni è stato utilizzato dal figlio per ogni svariata esigenza dai suoi studi universitari passando per le proprie vicende penali ed in ultimo per sostenere le sue varie attività lavorative.  

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Catanzaro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

  • Pubblicato in Cronaca

Tenta di truffare una suora nel vibonese, denunciata

I carabinieri della Stazione di Filadelfia, a conclusione di un’attività investigativa scaturita dalla denuncia per una tentata truffa subita da una suora, hanno denunciato una 20enne residente a Torino.

In particolare, la ragazza, già nota alle forze dell'ordine, consapevole dei contributi elargiti dal Ministero dell’Istruzione in favore degli istituti religiosi, avrebbe dapprima contattato la suora fingendosi una responsabile della Regione Calabria e chiedendole informazioni sui contributi.

Dopo aver risposto di non poter rilasciare informazioni in merito, la religiosa ha fornito i contatti della madre superiora a cui fare riferimento. La ragazza avrebbe, quindi, ricontattao la suora e fingendosi la madre superiora le avrebbe chiesto d' inviare tramite vaglia postale tutti i risparmi dell’Istituto.

Insospettita dalla telefonata e dopo essersi confrontata con la madre superiora, la suora ha denunciato il fatto ai carabinieri che sono risaliti all'identità della presunta truffatrice. 

  • Pubblicato in Cronaca

“Il Mediterraneo racconta….". Alla scoperta dei vecchi mulini e degli antichi grani del vibonese

Al via la II° edizione della manifestazione “Il Mediterraneo racconta…..” che , anche quest’anno, interesserà varie località del territorio vibonese, rendendo protagonisti i vecchi mulini e le antiche varietà di grano.

L’evento, organizzato dal Club per l’Unesco di Vibo Valentia e dall’Associazione MedEXperience, prenderà il via domani (lunedì 21 agosto) a Drapia e farà tappa a Tropea il 27 agosto, a Filadelfia il 28, a Capistrano il 30 ed infine l’1 settembre a Nicotera.

L'iniziativa è organizzata grazie agli enti ed alle associazioni presenti sui territorio. In particolare: l’Istituzione Castelmonardo di Filadelfia, l’Archeoclub di Vibo Valentia, Kalabria TV, l’Accademia della Dieta Mediterranea, il Centro Studi di Nicotera, l’Agriturismo Don Carlo, la Cooperativa Mani e Terra di Rosarno, l’Associazione Storico Culturale Libertas di Tropea, i proprietari degli antichi mulini, Loiacono, Mazzotta, Montuoro.

Nella miriade di eventi che hanno animato e continuano ad animare la stagione estiva, “Il Mediterraneo racconta…” si connota per una serie di caratteristiche che rendono l’evento unico e inimitabile. Il patrimonio storico, artistico, culturale, enogastronomico che conosce punte di eccellenza anche nel territorio vibonese, diventa protagonista di percorsi condivisi da comunità che, pur essendo figlie di una stessa madre, spesso non conosco i tratti identitari che le accomunano e che possono dare vita a processi virtuosi di dialoghi ed interscambi. Quest’anno, nel dialogo tra sfera istituzionale e mondo delle associazioni, il tema dei mulini con l’antica macina a pietra e le coltivazioni di grani autoctoni, sarà occasione di incontri, confronti e dibattiti su temi che riguardano la salute, l’agricoltura e lo sviluppo economico, l’archeologia industriale e gli spaccati di vita passata, ma anche presente e futura delle nostre comunità.

Notiamo con piacere”, dichiara la presidente del Club Unesco di Vibo Valentia, “che il lavoro paziente e tenace che portiamo avanti, anche a fronte di ostacoli che spesso derivano da atavici retaggi di subculture imperanti, raggiunge sempre nuovi traguardi e si proietta verso orizzonti sempre più ampi. I racconti del Mediterraneo, che abbiamo ideato lo scorso anno per dare voce e possibilità di espressione partecipata a patrimoni, troppo spesso negati o addirittura vituperati da personaggi di mala fede, quest’anno saranno in scena anche presso le comunità dei numerosi Calabresi residenti all’estero, grazie alla presenza della Web TV Kalabria TV e dell’Associazione MedExperience, nate, entrambe, con l’obiettivo prioritario di valorizzare e diffondere la nostra cultura mediterranea, ultramillenaria, in ogni angolo del Pianeta”.

Tenevano la marijuana in camera da letto, due giovani denunciati nel vibonese

I carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia a seguito dell’intensificazione dei controlli hanno denunciato due ragazzi per detenzione di sostanza stupefacente.

In particolare, nel corso di una perquisizione a casa di un 29enne del luogo, i militari della Stazione di Filadelfia hanno rinvenuto, occultati all’interno di un cassetto del mobile della camera da letto, sette grammi di marijuana ed un bilancino di precisione.

Durante un'altra perquisizione domiciliare eseguita a Vibo Marina, nella camera da letto di un 27enne, gli uomini della Benemerita hanno trovato 14 grammi di marijuana e un bilancino di precisione.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS