'Ndrangheta, disarticolata la 'locale' di Verona

Ha preso il via questa mattina l'operazione con la quale la polizia di Stato ha disarticolato la “locale” di ‘ndrangheta di Verona.

Secondo gli investigatori, la struttura criminale era riconducibile alla cosca Arena–Nicoscia di Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone.

L’inchiesta, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Venezia, ha portato all’emissione da parte del gip di 26 misure cautelari nei confronti di altrettante persone accusate, a vario titolo, d'associazione mafiosa, truffa, riciclaggio, estorsione, traffico di droga, corruzione, turbata libertà degli incanti, trasferimento fraudolento di beni e fatture false.

In carcere sono finite 17 persone, per 6 sono stati disposti gli arresti domiciliari, mentre per altre 3 è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

In auto con 440 grammi di marijuana, arrestati

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto (Kr) hanno arrestato un 29enne ed un 28enne, entrambi di Cutro, ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, dopo essere stati fermati per un controllo mentre viaggiavano in auto, i due sono stati perquisiti e trovati in possesso di 440 grammi di marijuana.

Una volta arrestati, i due, al termine delle formalità di rito, sono stati sottoposti ai domiciliari. 

  • Pubblicato in Cronaca

Evade dai domiciliari, arrestato

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto (Kr) hanno arrestato un 32enne del luogo, per evasione.

L’uomo è stato sorpreso dai militari mentre circolava per le vie della città di Crotone, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Terminate le formalità di rito, l’arrestato è stato posto a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

  • Pubblicato in Cronaca

Evade dai domiciliari, arrestato

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto (Kr) hanno arrestato un 62enne del luogo per evasione.

L'arresto è scattato dal momento che l'uomo si era allontanato da casa, nonostante fosse detenuto ai domiciliari. 

  • Pubblicato in Cronaca

Chiudono in auto un'anziana donna affetta da demenza senile per andare a fare il bagno in mare, arrestati

I carabinieri della Stazione di Cutro (Kr) hanno denunciato in stato di libertà due coniugi di origini moldave, residenti a Mesoraca, di 38 anni lui e 41 lei, badante, per il reato di abbandono di persone minori o incapaci.

Nel tardo pomeriggio di ieri, i militari sono intervenuti in località Le Castella di Isola di Capo Rizzuto, in seguito alla segnalazione di alcuni passanti circa la presenza di una donna, chiusa in un’autovettura.

Giunti sul posto, gli uomini dell'Arma hanno forzato il vetro dell'auto, liberando la malcapitata, una 67enne, originaria della provincia di Crotone e residente nel Varesotto, affetta da demenza senile.

La donna, in evidente stato catatonico, era stata chiusa dalla propria badante e dal marito di quest’ultima all’interno del veicolo, parcheggiato al sole, mentre i due facevano un bagno in mare.

La donna, che non versa in pericolo di vita, è stata accompagnata da personale medico, intervenuto sul posto, presso il pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone, per essere sottoposta ad accertamenti. 

  • Pubblicato in Cronaca

Evade dai domiciliari arrestato

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno arrestato un 61enne del luogo, ritenuto responsabile d'evasione dal regime della detenzione domiciliare, al quale era sottoposto.

L'uomo, che al momento del controllo non è stato trovato in casa, è stato successivamente rintracciato per le vie cittadine.

Pertanto è stato arrestato ed al termine delle formalità di rito, è stato posto nuovamente ai domiciliari 

  • Pubblicato in Cronaca

Operaio trovato carbonizzato nel locale caldaie

Il cadavere di un operaio di 48 anni, Seferi Ruston, di nazionalità macedone, è stato trovato completamente carbonizzato, nel locale caldaie di  un’azienda di Isola Capo Rizzuto (Kr) che si occupa di catering.

L'uomo, dipendente come tuttofare dell'azienda, sarebbe entrato nella struttura per prendere delle taniche di carburante per rifornire la sua auto, trovata parcheggiata all'esterno del locale con il tappo del serbatoio aperto.

Per cause in corso d’accertamento, il carburante ha preso fuoco e l'uomo è rimasto avvolto dalle fiamme.

A trovare il cadavere sono stati i vigili del fuoco del Comando provinciale di Crotone. 

Sull’accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Crotone.   

Beccato con dosi di marijuana e hashish, arrestato

È stato trovato in possesso di marijuana ed hashish; per questo motivo, un trentunenne d'Isola Capo Rizzuto (Kr) è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A sorprendere l'uomo sono stati i carabinieri della locale Tenenza, che durante una perquisizione hanno rinvenuto 14 dosi di marijuana ed una d'hashish.

Dopo aver sequestrato la droga, i militari hanno stretto le manette attorno ai polsi del trentunenne. 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS