Sorpreso ad irrigare una piantagione di marijuana, arrestato

I carabinieri della Tenenza d’Isola  di Capo Rizzuto hanno arrestato un 43enne del luogo, sorpreso ad irrigare una piantagione composta da oltre 140 arbusti di marijuana.

Dopo aver arrestato l’uomo, i militari dell’Arma hanno sequestrato lo stupefacente e l’impianto d’irrigazione.

Sorpreso con 62 dosi di marjuana, agricoltore finisce in manette

I carabinieri della Tenenza d'Isola di Capo Rizzuto hanno arrestato un agricoltore 52enne del posto.

L’uomo, durante una perquisizione personale, veicolare e domiciliare, è stato trovato in possesso di 62 dosi di marijuana e materiale per la pesatura.

L’arrestato, terminate le formalità di rito, su disposizione del pubblico ministero della procura della Repubblica presso il tribunale di Crotone, è stato trattenuto nella camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida.

  • Pubblicato in Cronaca

Marijuana in casa, 21enne in manette

I carabinieri della Tenenza d'Isola di Capo Rizzuto hanno arrestato un 21enne di Cutro, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, durante una perquisizione domiciliare a casa del giovane, i militari hanno rinvenuto 19 dosi di marijuana e materiale per la pesatura ed il confezionamento.

Terminate le formalità di rito, su disposizione del pubblico ministero di turno della procura di Crotone, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida

 

  • Pubblicato in Cronaca

Condannato per bancarotta fraudolenta, arrestato.

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Crotone a carico di un 64enne del luogo.

L’uomo dovrà scontare un residuo di pena di 2 anni e 10 mesi di reclusione, poiché dichiarato colpevole di bancarotta fraudolenta.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Crotone. 

  • Pubblicato in Cronaca

Litiga con il nipote e lo minaccia con coltello e pistola, arrestato

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto sono intervenuti in via Fiume Adda, in seguito ad una richiesta d'intervento che segnalava una persona armata che stava litigando con un giovane.

Giunti immediatamente sul posto, i militari hanno trovato ad attenderli un 20enne, vittima di gravissime minacce e percosse poste in essere dallo zio 47enne, entrambi del luogo.

Appreso che l’aggressore era armato di coltello e pistola, i militari si sono messi subito sulle sue tracce, individuandolo per strada.

Sottoposto a perquisizione personale, l'uomo è stato trovato disarmato; tuttavia, durante il successivo controllo a casa, i carabinieri hanno rinvenuto un coltello.

Poco dopo, l'uomo è stato notato nuovamente per strada, pertanto i militari hanno deciso di effettuare un nuovo controllo, nel corso del quale è stato trovato in possesso di una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa, completa di due caricatori con 12 cartucce.

Il 47enne e stato, pertanto, tratto in arresto ed al termine delle formalità di rito, su disposizione del pm di turno della Procura della Repubblica di Crotone, è stato tradotto nella locale casa circondariale.

Dopo l'arresto, i carabinieri hanno effettuato una nuova perquisizione a casa dell'uomo, trovando, nell’intercapedine del muro della sala da pranzo, un fucile sovrapposto calibro 12 marca Franchi, con matricola abrasa, 34 cartucce dello stesso calibro e circa un chilogrammo di marijuana. 

Trovato il giovane scomparso in Calabria

I carabinieri della Stazione di Cutro, in seguito ad una segnalazione di alcuni cittadini e grazie ad un post creato sui social, hanno individuato, nella frazione di Le Castella di Isola di Capo Rizzuto, un ventiseienne scomparso il giorno precedente da un piccolo comune del catanzarese.

La denuncia di scomparsa era stata formalizzata dal padre presso la competente Stazione carabinieri.

Il giovane, in evidente stato confusionale, è stato accompagnato presso l’ospedale civile di Crotone; contestualmente sono stati avvisati i familiari.

.

Grave incidente sul lavoro in Calabria, operaio travolto da un rullo asfaltatore

Incidente sul lavoro in località Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto (Kr), dove un operaio è rimasto gravemente ferito dopo essere stato travolto da un rullo asfaltatore.

La vittima pare stesse facendo scendere il mezzo dal camion che lo trasportava, quando, per cause in corso d'accertamento, si è capottato rimanendo schiacciato.

L'uomo, che ha riportato gravi traumi, è stato portato all’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone, per poi essere trasferito nel nosocomio di Catanzaro.

L'accaduto è attualmente al vaglio dei carabinieri della locale Compagnia.

  • Pubblicato in Cronaca

Barca a vela con 52 clandestini bloccata al largo della costa calabrese, arrestati 2 scafisti

La notte scorsa, le unità navali del Roan della guardia di finanza di Vibo Valentia e del Gruppo aeronavale di Taranto hanno intercettato un'imbarcazione monoalbero di 13 metri di lunghezza, nelle acque del mar Jonio, a 10 miglia da Capo Rizzuto.

Il natante, una volta entrato nelle acque territoriali italiane, ha tentato di raggiungere la costa con l’intenzione d'incagliarsi nei bassi fondali e consentire lo sbarco indisturbato dei migranti e la fuga degli scafisti.

Una volta bloccata Ia barca, i finanzieri hanno trovato a bordo, stipati sottocoperta, 52 persone adulte di sesso maschile di origine pakistana, mentre al timone sono stati sorpresi due cittadini russi, sospettati di essere gli scafisti.

I militari, quindi, hanno preso in custodia i russi e condotto sotto scorta la barca a vela nel porto di Crotone, per le operazioni d'identificazione dei migranti ed il successivo trasferimento al Centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto.

Da quanto emerso, l'imbarcazione sarebbe partita da Bodrum, in Turchia, il 17 maggio scorso ed avrebbe navigato con l'intento di raggiungere l’Italia durante la notte del fine settimana, con l’evidente speranza di non incappare in controlli.

Al termine degli accertamenti del caso, i finanzieri hanno arrestato i due sospetti scafisti e sequestrato l’imbarcazione.

 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS