Primi interventi mini-invasivi per la rimozione di calcoli salivari nell'ospedale di Lamezia Terme

Due importanti interventi mini-invasivi sono stati effettuati per la prima volta nell'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria ed Audio-Foniatria del Presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme, diretto dal dottore Raffaele Grasso. Nello specifico, sono stati eseguiti due interventi di scialoendoscopia per la rimozione di calcoli salivari, in particolare, un intervento è stato effettuato su una signora per la rimozione del calcolo nella ghiandola sottomascellare sinistra e un altro intervento è stato eseguito a un signore per la per rimozione del calcolo della parotide destra.

Entrambi gli interventi sono stati effettuati in anestesia generale con tecnica endoscopica mini invasiva e i due pazienti sono stati dimessi il giorno successivo all’intervento. La scialoendoscopia è un intervento finalizzato all’esplorazione del lume dei dotti delle ghiandole salivari maggiori mediante dispositivi ottici miniaturizzati, allo scopo di riconoscere le affezioni dei dotti ghiandolari ed il loro eventuale trattamento.

Le ghiandole salivari maggiori, parotidi, sottomandibolari e sottolinguali, possono essere colpite da una patologia particolarmente fastidiosa come la scialolitiasi, cioè la formazione di calcoli salivari all’interno dei dotti escretori o, più raramente, intraghiandolari. La scialolitiasi colpisce circa l’1% delle ghiandole salivari nell’uomo, è localizzata più frequentemente nelle ghiandole sottomandibolari (80% dei casi) e nelle parotidi (30-40%). I calcoli, che sono composti da un insieme di sostanze, possono essere unici o multipli e variano molto nella forma, crescendo di dimensioni negli anni. Tale crescita determina spesso una dilatazione dei dotti ghiandolari che crea ristagno salivare ed infezioni batteriche. Tale affezione è caratterizzata dalla comparsa di dolore alla masticazione, ridotta produzione di saliva (iposcialia) e infiammazioni o veri e propri ascessi ghiandolari. La manifestazione più frequente nota come “colica salivare”: a carattere ricorrente, ci orienta verso l’eziologia calcolotica della malattia.

L'unità operativa dell'ospedale “Giovanni Paolo II” ha a disposizione un importante mezzo diagnostico che è la scialoendoscopia, attrezzatura messa a disposizione dalla Storz, che consente l’esplorazione diretta e più completa del sistema duttale delle ghiandole salivari. Qualora non vadano incontro ad espulsione spontanea, è infatti necessaria la rimozione dei calcoli salivari, che può avvenire secondo diverse modalità più o meno invasive, come la scialoendoscopia che consente, essendo dotata anche di un canale operativo, di intervenire direttamente visualizzando il calcolo sotto guida endoscopica, e di rimuoverlo con particolari cestelli per intero o, se troppo grosso, mediante frammentazione laser.

 

Lamezia: blitz dei carabinieri nel campo Rom di Scordovillo, eseguite 39 misure cautelari

A partire dalle prime ore di questa mattina, al campo Rom di Scordovillo di Lamezia Terme, oltre 200 militari del locale Comando gruppo carabinieri hanno dato esecuzione a 39 misure cautelari, di cui 5 in carcere, emesse dal Tribunale lametino, nei confronti di persone ritenute responsabili, a vario titolo, di gravi reati in materia ambientale, nonché di delitti contro il patrimonio.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa in programma per le 10,30 di oggi, presso la Procura della Repubblica di Lamezia Terme. 

 

Scoperta coltivazione con oltre 3 mila piante di marijuana, una denuncia

Una piantagione, composta da oltre tremila piante di marijuana, è stata scoperta dai finanzieri di Lamezia Terme.

La coltivazione è stata trovata in un vivaio lametino dove, fra le ordinarie coltivazioni, sono state individuate due grosse serre industriali, complete di impianto d'irrigazione automatizzato, nelle quali erano state messe a dimora circa tremila piante di marijuana, buona parte delle quali pronte per essere lavorate e poste in vendita.

I militari hanno, quindi, posto sorto sequestro sia le piante che le serre.

Infine, i baschi verdi hanno denunciato il vivaista, con l’accusa di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti.

 

Auto finisce fuori strada, morto un 37enne

Un trentasettenne è morto all’alba di oggi in seguito ad un incidente stradale avvenuto a Lamezia Terme.

L'uomo si trovava alla guida di una Smart quando, per cause ancora in corso d'accertamento, ha perso il controllo del veicolo ed è finito in una scarpata.

Sul posto è intervenuta l'eliambulanza, ma per lo sfortunato automobilista, purtroppo, non c’è stato nulla da fare.

Dal canto loro, i carabinieri hanno effettuato i rilievi per cercare di ricostruire la dinamica dell'incidente

  • Pubblicato in Cronaca

Vendevano materiale elettrico contraffato, denunciati 4 commercianti cinesi

E’ stata chiamata “Corto circuito”, l’operazione con la quale i finanzieri del Gruppo di Lamezia Terme hanno scoperto quattro negozi gestiti da cittadini cinesi, nei quali veniva venduto materiale elettrico contraffatto, fedele riproduzione di quello prodotto da una nota industria italiana del settore.

Nel corso dell’attività, le fiamme gialle hanno sequestrato 28.970 tra interruttori, prese elettriche e tv, “placche” di vari e dimensioni e colore.

Una volta venduto, il materiale avrebbe fruttato circa 87 mila euro di ricavo.

Per i quattro i titolari delle attività commerciali, con sedi a Catanzaro e nel Lametino, che vendevano i prodotti contraffatti, è invece scattata la denuncia.

 L’indagine ha avuto origine in seguito ad un controllo, nel corso del quale i militari si sono finti semplici clienti.

Proprio durante uno dei servizi svolti sotto “copertura”, i finanzieri si sono insospettiti  alla vista del materiale elettrico incriminato.

 A confermare i sospetti, una perizia i cui risultati hanno determinato il sequestro avvenuto oggi.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Traffico di droga e armi, otto persone in manette

Nel corso di una maxi operazione condotta dai carabinieri, è stata eseguita un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di otto persone.

Il provvedimeno, due misure in carcere e sei ai domiciliari, ha interessato i comuni di Lamezia Terme, Pianopoli, Serrastretta e Montecatini Terme.

La misura, emessa dal gip del Tribunale di Lamezia su richiesta della locale Procura, ha colpito otto indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di spaccio di stupefacenti, detenzione, porto e utilizzo di ordigni esplosivi, detenzione illegale di armi e furto aggravato.

L’operazione è stata condotta dai militari del Gruppo di Lamezia Terme, supportati dal Nucleo elicotteri di Vibo Valentia, da personale della Compagnia di intervento operativo del Battaglione Calabria e da unità cinofile.

I dettagli dell’operazione saranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 10.30 presso la Procura della Repubblica di Lamezia Terme. 

  • Pubblicato in Cronaca

Camion in fiamme sull'autostrada A2, traffico in tilt

Un mezzo pesante è andato in fiamme mentre percorreva, in direzione nord, l’Autostrada A2 del Mediterraneo (l’ex A/3 Salerno-Reggio Calabria), in un tratto compreso tra Lamezia Terme e Falerna.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco e gli uomini dell’Anas che hanno provveduto, rispettivamente, a spegnere le fiamme ed a mettere in sicurezza la carreggiata e ripristinare la circolazione, che era stata temporaneamente bloccata.

 

  • Pubblicato in Cronaca

“Vaccini cosa è cambiato, come comportarsi”, incontro informativo in programma per venerdì prossimo

In collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, il Movimento adulti scout cattolici italiani Masci Lamezia Terme 4, ha organizzato un incontro informativo dal titolo “Vaccini cosa è cambiato, come comportarsi”.

L’evento si svolgerà venerdì 4 maggio 2018 alle ore 18, nel salone Casa canonica della parrocchia del Carmine di Sambiase, a Lamezia Terme.

Relazionerano sul tema: Rosamaria Cristiano e Sisto Vecchio, dell’Unità operativa vaccinazioni dell’Asp.

Quello dei vaccini è un tema particolare di estrema attualità per l’intero sistema sanitario, politico e sociale, che ha bisogno di un’informazione ripetuta e diffusa per acquisire maggiore consapevolezza in materia di rischi/benefici per la salute di adulti e bambini, specialmente in una fase in cui è acceso il dibattito sulla correlazione dei vaccini con altre patologie e sulla loro efficacia.

Sottoscrivi questo feed RSS