Abusivismo edilizio: sequestrata una costruzione, denunciato il proprietario

Longobucco - Durante un servizio di controllo effettuato in località “Trionto-Santa Brigida” di Longobucco (Cs), i Carabinieri della Stazione Parco di Cava di Melis hanno sequestrato due manufatti abusivi.

In particolare, i militari hanno constatato la presenza, su un terreno, di una costruzione realizzata in legno e di un container adibito a servizi igienici.

Una volta verificato che entrambe le opere erano prive di titoli abilitativi, i militari hanno proceduto al sequestro.

Contestualmente, il proprietario del terreno è stato denunciato.

  • Pubblicato in Cronaca

Cane cade in un dirupo, lo salvano i Vigili del fuoco

Longobucco  - Questa mattina i Vigili del fuoco del Comando di Cosenza sono intervenuti per salvare un cane scivolato in un dirupo in località Scifo di Vampa, nel comune di Longobucco (Cs).

Dopo aver allestito una manovra di derivazione speleologica per il recupero dell'animale, gli specialisti del nucleo Saf (Speleo alpino fluviale) hanno raggiunto il cane bloccato tra un salto di roccia, portandolo poi al sicuro, dove c’era ad attenderlo il proprietario.

  • Pubblicato in Cronaca

Rissa durante il coprifuoco Covid, denunciate 5 persone

I carabinieri della Stazione di Longobucco (Cs) hanno denunciato in stato di libertà cinque persone - quattro del posto ed una di Cropalati – con l’accusa di rissa.

I denunciati sarebbero stati protagonisti di una rissa avvenuta nella serata di sabato scorso nel centro silano. Durante lo scontro, una persona è stata colpita al volto con una bottiglia ed ha dovuto fare ricorso alle cure dell’ospedale di Rossano, dove gli sono state riscontrate ferite giudicate guaribili in venti giorni.

Una volta individuati, i responsabili, oltre ad essere stati denunciati per la contesa, sono stati sanzionati amministrativamente per violazione delle norme anti Covid, dal momento che la rissa ha avuto luogo dopo le 22.

Contestualmente, i militari hanno sanzionato per lo stesso motivo altre nove persone che si trovavano, senza motivo, nei pressi dell’accaduto.

  • Pubblicato in Cronaca

Abbandonano rifiuti, identificati e sanzionati

I carabinieri della Stazione “Parco” di Cava di Melis Longobucco (Cs) hanno individuato e sanzionato i responsabili dell’abbandono indiscriminato di rifiuti, avvenuto nei giorni scorsi nelle località Varrise di Acri e Macrocioli di Longobucco.

I militari sono riusciti ad identificarli attraverso un capillare servizio di vigilanza ambientale effettuato anche grazie all’utilizzo di fototrappole.

Gli uomini dell’Arma hanno quindi sanzionato i responsabili dell’abbandono dei rifiuti, con multe il cui importo complessivo supera i 5 mila euro.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Abusivismo edilizio, sequestri e denunce

I carabinieri forestale della Stazione di Rossano (Cs), durante un’attività di controllo mirata alla prevenzione ed alla repressione delle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica, hanno accertato la realizzazione di due manufatti abusivi nei comuni di Pietrapaola e Longobucco.

In particolare, i militari, durante un servizio di controllo congiunto con i carabinieri della Stazione di Mandatoriccio, hanno rilevato la realizzazione abusiva, in località “Destra del Palazzo” a Pietrapaola, di una platea in cemento armato con una tettoia di alluminio sostenuta da pilastri in acciaio.

L'opera è stata edificata in un'area sottoposta a vincolo idrogeologico, senza alcuna autorizzazione.

Un'altra opera abusiva è stata rinvenuta in località Pantano di Longobucco dove i carabinieri forestale hanno posto sotto sequestro un manufatto edile realizzato con blocchi in cemento e sul quale è stata posta una copertura in lamiera.

In entrambi i casi, oltre al sequestro ed alle previste sanzioni, è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Castrovillari a carico di due persone, ritenute responsabili dei lavori abusivi.

  • Pubblicato in Cronaca

Incendio in un bosco, individuato e denunciato il presunto responsabile

I carabinieri del Parco di Cava di Melis hanno denunciato un uomo di Longobucco (Cs) per il reato di incendio boschivo colposo.

In particolare, i militari, in seguito ad una chiamata al 1515, sono intervenuti in località “Macrocioli”, nel comune di Longobucco, dove era divampato un incendio boschivo.

Una volta sul posto, gli uomini dell'Arma hanno avviato le indagini per identificare l'autore del rogo, usando il Mef (Metodo delle evidenze fisiche), grazie al quale è possibile ricostruire l’evoluzione del fuoco.

Dopo aver individuato il punto di innesco, i carabinieri forestale hanno scoperto che l'incendio era scaturito in seguito a lavori effettuati in un fondo agricolo, durante i quali erano stati bruciati residui vegetali.

Per il presunto responsabile è quindi scatta la denuncia.

  • Pubblicato in Cronaca

Bocconi avvelenati per cani: due denunciati

I carabinieri della Stazione di Longobucco (Cs) hanno denunciato in stato di libertà due allevatori del luogo per il reato di uccisione di animali.

Per gli investigatori, i due avrebbero provocato la morte di un cane, dopo aver lasciato lungo le vie del centro storico alcuni bocconi avvelenati.

A mettere i militari dell’Arma sulle tracce dei presunti responsabili sono state le immagini riprese da alcune telecamere di videosorveglianza.

  • Pubblicato in Cronaca

Sequestrato sfasciacarrozze abusivo, denunciato il titolare

Uno sfasciacarrozze abusivo è stato sequestrato dai carabinieri forestale della Stazione di Rossano in località “Destro”, nel comune di Longobucco.

Il sequestro è scattato durante un sopralluogo nel corso del quale i militari hanno rinvenuto numerosi rifiuti speciali pericolosi e non, provenienti in gran parte dal recupero e smontaggio di veicoli.

Dopo aver verificato che l'attività veniva esercitata senza alcuna autorizzazione, gli uomini dell'Arma hanno denunciato il titolare per “attività di gestione non autorizzata di rifiuti”, “attività di gestione di veicoli fuori uso e dei rifiuti costituiti dai relativi componenti e materiali” e “attività svolta in area sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale”.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS