Sanità, i sindaci delegano Tassone e Scaturchio ad incontrare il dg dell’Asp: “Ritardi vanno superati, il territorio ha bisogno di risposte”

Si è svolta, su convocazione del presidente della Conferenza dei sindaci Luigi Tassone e con il contributo del componente del Comitato ristretto di rappresentanza Raffaele Scaturchio, la riunione dei sindaci del Distretto di Serra San Bruno avente ad oggetto lo stato della sanità nel Vibonese.

I sindaci si sono soffermati, nel dettaglio, sulla “grave situazione degli ospedali di Serra San Bruno e Soriano Calabro e sulle molteplici carenze della rete territoriale”.

Anche in considerazione del particolare contesto storico-sociale, caratterizzato da possibili mutamenti degli equilibri politico-amministrativo e dell’assetto dirigenziale derivanti dalle prossime elezioni regionali, i sindaci hanno delegato Tassone e Scaturchio ad “un’attenta interlocuzione con il direttore generale dell’Asp di Vibo Valentia Elisabetta Tripodi al fine di superare i ritardi accumulatisi in merito a quanto già autorizzato con l’Atto aziendale, oltre che allo sblocco delle assunzioni” e a “vigilare sulle azioni che, sulla base di questa interlocuzione, dovranno essere messe in campo per dare risposte concrete agli utenti”.

I primi cittadini si sono riservati di promuovere, eventualmente ed in base alle evoluzioni dello scenario, una mobilitazione per la difesa del diritto alla tutela della salute.

Nelle prossime settimane, il presidente della Conferenza dei sindaci Luigi Tassone convocherà un incontro con i sindaci del Distretto di Tropea per “fare il punto sulla Sanità nel territorio di competenza e per individuare opportune determinazioni da adottare

  • Pubblicato in Politica

Sanità, Tassone attacca Limardo: “Già in campo attività propedeutiche alla Conferenza dei sindaci, metta da parte la propaganda politica”

“Proprio perché conosco il preoccupante stato della sanità vibonese, ritengo opportuno agire con la massima serietà e con il massimo senso di responsabilità”.

Il presidente della Conferenza dei sindaci Luigi Tassone non ci sta a subire l’attacco del sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo e racconta la sua versione dei fatti esponendo le attività in programma per l’immediato futuro.

“Spiace rilevare – sostiene il primo cittadino di Serra San Bruno – che, anziché riflettere sui problemi cercando di individuare le soluzioni, il sindaco di Vibo preferisca, ancora una volta, attardarsi in polemiche squisitamente politiche, dimostrando peraltro repentini cambiamenti di idee non giustificati da novità intervenute. Non più tardi di un mese fa, durante il Comitato di rappresentanza era stato il sindaco di Monterosso Antonio Lampasi a proporre di organizzare la mobilitazione invocata in precedenza dal sindaco di Gerocarne Vitaliano Papillo. La proposta, però, ha trovato la contrarietà di Limardo che, oggi, fulminata sulla via delle elezioni regionali e con scarsa attitudine alla coerenza, d’improvviso si fa promotrice dell’iniziativa che aveva avversato”.

Tassone passa poi ad illustrare le attività messe in campo ed afferma che “come presidente della Conferenza dei sindaci ho concordato, dialogando con altri sindaci, una serie di riunioni organizzate per Distretti per cercare di produrre un documento condiviso atto a rilevare le esigenze dell’intero territorio. Giovedì – precisa - ci sarà la riunione riguardante il Distretto di Serra, poi avrà luogo quella del Distretto di Tropea. Il tutto per integrare, eventualmente, il documento elaborato a seguito del Consiglio comunale di Vibo. Dunque, questa programmata azione di ascolto serve per analizzare, riscontrare, rilevare, preparare. Tutte attività propedeutiche per lo svolgimento di un Comitato di rappresentanza con le parti sociali e per la successiva convocazione della Conferenza dei sindaci, che è luogo di confronto sulle tematiche sanitarie e momento per discutere di cose concrete, la quale si potrà così compiutamente esprimere sull’opportunità di predisporre la mobilitazione. Sbaglia pertanto – conclude Tassone – chi considera la Conferenza dei sindaci come occasione di propaganda politica"

  • Pubblicato in Politica

Serra, l’amministrazione comunale replica a “Liberamente”: “Minoranza allo sbando, chi non può fare il consigliere deve dimettersi”

“Il solito disco rotto di Liberamente torna a ronzare per tentare di marcare una presenza che i serresi da tempo non vedono”.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Tassone non ci sta a subire la pressione della minoranza e replica che “non basta qualche riga forzata e senza contenuti per poter contrastare la forza dei fatti”.

“Fatti – sostengono gli amministratori – che si possono facilmente notare circolando per la nostra cittadina, risultati che possono essere percepiti confrontando la situazione da cui siamo partiti con quella attuale. Dalla gestione dei rifiuti alla potabilità dell’acqua, dalla programmazione di attività volte all’aumento dell’occupazione al miglioramento della situazione degli impianti sportivi, tutto conferma un lavoro efficiente condotto da forze responsabili che parlano in maniera trasparente diversamente da chi è abituato a confondere le persone con il fumo del populismo”.

La maggioranza ribalta le accuse, invita la controparte a “fare autocritica” riconoscendo di “aver sostanzialmente abdicato al proprio ruolo e di essere allo sbando” ed afferma che “la gente sa valutare chi produce azioni concrete e chi fa solo parole”.

“Capiamo l’evidente preoccupazione che traspare dal documento diffuso dalla minoranza (per leggerlo clicca qui) – aggiungono gli amministratori – perché chi sa di perdere deve correre ai ripari. Ma, visto che qualcuno si sente dispensatore di consigli, suggeriamo di allentare questo nervosismo perché di tempo per riflettere e per calmare paura e gelosia ne avranno in abbondanza”.

Quanto alla richiesta di dimissioni, gli amministratori ribaltano i ruoli e invitano “qualche consigliere ‘fantasma’ che, non mantenendo le promesse fatte alla comunità, non ha più credibilità e non svolge il proprio compito a valutare tale proposta per se stesso lasciando spazio agli altri” aggiungendo che “prima di criticare gli altri bisognerebbe giudicare il proprio operato”.

La maggioranza annuncia infine “una grande manifestazione che avrà luogo nel mese di dicembre con la quale ci confronteremo con i cittadini spiegando le nostre proposte ed ascoltando i loro contributi. Lo faremo nella massima chiarezza e rispettando gli impegni che prenderemo”.

  • Pubblicato in Politica

Emergenza sanità nel Vibonese, Tassone convoca il Comitato di rappresentanza dei sindaci

 Il primo cittadino di Serra San Bruno, Luigi Tassone, in qualità di presidente della Conferenza dei sindaci ha convocato il Comitato di rappresentanza dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia per il 14 ottobre alle ore 10.30.

La discussione, alla quale prenderà parte anche il direttore generale dell’Asp Elisabetta Tripodi, verterà principalmente sulla carenza di anestesisti nell’Asp e sulle problematiche del Reparto di Ginecologia e Ostetricia riemerse anche negli ultimi giorni.

Ma non è escluso che il dibattito si allarghi ad ulteriori argomenti. In considerazione della gravità della situazione, è stato invitato a partecipare il presidente della Commissione Sanità Michele Mirabello. 

L’obiettivo è quello di studiare possibili soluzioni per arginare le difficoltà del settore.

  • Pubblicato in Politica

Serra, Tassone invita Giancotti e Albano a scuse pubbliche: “Mai raggiunto un livello così basso”

“Ci sono dei casi in cui occorrerebbe privilegiare il silenzio, se non altro per il rispetto verso chi si è trovato coinvolto in una situazione difficile. Così, dopo l’incidente verificatosi lunedì sera, sarebbe stato necessario evitare polemiche e strumentalizzazioni. Invece si sono verificati comportamenti incoscienti da parte di chi prova ad utilizzare ogni evento per fini elettorali che mi costringono ad una ferma risposta, per dignità del ruolo che rivesto e per esigenze di chiarezza rispetto ai serresi”.

Il sindaco Luigi Tassone replica duramente alle accuse rivolte dai consiglieri di minoranza Valeria Giancotti e Brunella Albano e sostiene che “mai, a Serra San Bruno, si era caduti ad un livello così scadente, in cui confusione, incompetenza e falsità di fondo del messaggio trasmesso alla gente si mischiano creando un odio insensato di cui la nostra città non ha certo bisogno”.

“Le sguaiate calunnie mosse nei miei confronti – afferma il primo cittadino – rispetto alle quali non sono più disposto a transigere, necessitano di scuse pubbliche. Qualora, invece, dovessero continuare questi atteggiamenti mi vedrò costretto a ricorrere alle vie legali a tutela della mia immagine e della mia reputazione. Alle due componenti dell’opposizione Giancotti e Albano chiarisco che il sindaco di Serra San Bruno, anche se presidente della Conferenza dei sindaci, non può svolgere ruoli di gestione diretta in campo sanitario e, dunque, non può rendersi colpevole di quelle che vengono definite, con chiaro intento diffamatorio, condotte omissive. Dovrebbe essere scontato, eppure non lo è per chi peraltro ha svolto il ruolo di vicesindaco ed assessore e, oggi, perse queste cariche ricerca in ogni modo spazi e visibilità anche a costo di superare i limiti della decenza. E spiace notare che non ci sia consapevolezza alcuna del ruolo istituzionale di consigliere comunale, tuttora rivestito, e del senso di responsabilità che esso dovrebbe comportare”.

Non manca una considerazione politica: “io e la mia maggioranza ci sentiamo diversi da questo modo di pensare e di agire. Non posso accettare che questa barbarie politica prenda il sopravvento, ma continuerò a lottare solo e soltanto con metodo democratico e con quella coscienza costruita grazie alla mia formazione politica e culturale. Le insinuazioni, i veleni, le costruzioni artefatte non appartengono alla mia storia ed alla mia cultura".

  • Pubblicato in Politica

Serra, inizio anno scolastico: il messaggio dell'amministrazione comunale agli studenti

Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, si è recato stamattina nelle scuole primarie e dell’infanzia e nella scuola media per porgere il saluto dell’Amministrazione comunale a tutti gli alunni, al dirigente, ai docenti ed a tutti i collaboratori del mondo della scuola e per formulare i migliori auguri di buon lavoro.

Inoltre, il vicesindaco Jlenia Tucci e gli assessori Maria Rosaria Franzè e Francesco De Caria hanno assistito all’inaugurazione dell’anno scolastico ed allo spettacolo di benvenuto offerto della stessa Amministrazione comunale.

Di seguito, la lettera inviata a tutte le scuole:

"Cari alunni, cari docenti, l’apertura dell’anno scolastico rappresenta un momento importante perché segna l’inizio di un nuovo percorso che costituisce un piccolo-grande passo per la costruzione della società del domani. La scuola è un’istituzione educativa che consente ad ognuno dei suoi componenti – dirigente, corpo docente, collaboratori scolastici, alunni – di crescere e di maturare delle esperienze utili ad essere applicate nella vita in comunità. Affinché questa funzione possa essere svolta con efficacia è necessaria la collaborazione da parte di tutti: ognuno deve compiere il proprio dovere nella piena consapevolezza che la conoscenza è la chiave per lo sviluppo, ma anche che il senso civico è un pre-requisito essenziale per poter portare a termine, insieme, il lavoro a cui siamo chiamati. Frequentare le lezioni non può mai essere un’operazione passiva, condotta per inerzia o per conformismo: le famiglie giocano un ruolo chiave nel difficile ed allo stesso tempo entusiasmante cammino dei propri figli, dovendoli sostenere ed educare. I genitori devono, infatti, trasmettere loro i più sani valori ed aiutarli, pur nella loro autonomia, nella scelta fra ciò che è giusto e ciò che non è corretto. Il rapporto fra la casa e l’ambiente scolastico deve essere chiaro e sincero, perché l’obiettivo è lo stesso: trasformare i bambini di oggi nelle donne e negli uomini del domani dotati di spirito critico, senso del rispetto e coscienza collettiva. L’insegnamento è un compito delicato che comporta una grande responsabilità in quanto richiede capacità di legare prospettive e metodi diversi agevolando l’apprendimento, di stimolare il desiderio di sapere, di favorire il confronto e di valorizzare le differenze. L’Amministrazione comunale è pronta a fornire il proprio sostegno, ascoltando bisogni, richieste e proposte e rispondendo prontamente alla esigenze della scuola. Siamo convinti che la nostra comunità scolastica sia in possesso della opportuna sensibilità e delle competenze per affrontare la complessa sfida che la globalizzazione ci pone davanti. Se ogni componente di questo sistema contribuisce a creare una reale sinergia, il risultato non potrà che essere positivo con la realizzazione di una società competitiva e che conserva al primo posti i valori umani. Oggi riparte questa scalata verso il futuro. Nel rivolgere il più sentito augurio di buon lavoro, vi raccomandiamo di coltivare sempre i vostri talenti: lavorare con passione è la migliore via per il successo".

 

  • Pubblicato in Politica

Serra, Tassone convoca la Conferenza dei sindaci: “Parteciperà anche il generale Cotticelli"

Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone - al termine di un colloquio con il commissario ad acta per l’attuazione del Piano di rientro, Saverio Cotticelli - ha comunicato che domani partirà la convocazione della Conferenza dei sindaci durante la quale “verranno affrontate le principali criticità della sanità vibonese e verranno vagliate le soluzioni più opportune”.
 
La riunione avrà luogo il 3 ottobre e vedrà la partecipazione, oltre che dei sindaci, della deputazione parlamentare, dei consiglieri regionali del territorio e delle rappresentanze sindacali.

“Siamo ben consci della situazione di difficoltà - ha commentato Tassone, che è presidente della Conferenza dei sindaci – ma allo stesso tempo determinati nel fare tutto ciò che è nelle nostre competenze per garantire la tutela della salute in un territorio già afflitto da un notevole ritardo di sviluppo. L’autorevole presenza del generale Cotticelli è indispensabile per dare risposte concrete ad una popolazione che non può continuare a subire privazioni. Siamo in campo – ha concluso – per difendere la comunità e per l’affermazione di diritti essenziali”.

  • Pubblicato in Politica

Conferenza dei sindaci, Tassone risponde a Limardo: “Convocazione imminente, contatti con Cotticelli subito dopo Ferragosto”

“Subito dopo Ferragosto provvederò a contattare il commissario Saverio Cotticelli al fine di stabilire una data per lo svolgimento della Conferenza dei sindaci nella quale sviscerare tutti i problemi della sanità vibonese ed individuare le soluzioni più opportune”.
 
Il sindaco di Serra San Bruno e presidente della Conferenza dei sindaci Luigi Tassone risponde a stretto giro di posta al sollecito del primo cittadino di Vibo Valentia Maria Limardo sostenendo che alla riunione “prenderanno parte anche la deputazione nazionale, i consiglieri regionali ed i rappresentanti sindacali”.
 
“La Conferenza dei sindaci – precisa, però, Tassone – per come è stata correttamente e tempestivamente informata il sindaco Limardo, non ha avuto luogo nel mese di luglio per l’indisponibilità del commissario Cotticelli, la cui autorevole presenza, proprio alla luce della complessità della situazione, è da ritenersi assolutamente necessaria. Ribadisco che la nostra attenzione verso la tematica sanitaria è elevata: il diritto alla tutela della salute per noi è sempre stato al primo posto”.

 

  • Pubblicato in Politica
Sottoscrivi questo feed RSS