Serra, rimane a terra in attesa dell’ambulanza. Tassone: “Inaccettabile, l’Asp si svegli e mantenga le promesse”

 
“Nonostante le nostre continue sollecitazioni, nonostante i nostri innumerevoli richiami, nonostante le ripetute rassicurazioni dei vertici dell’Asp di Vibo Valentia, siamo costretti ad assistere a fatti gravissimi che non possono trovare giustificazioni. Tutto ciò è inaccettabile”.
 
Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, interviene in merito all’incidente che ha visto coinvolto un uomo rimasto per circa 40 minuti a terra in attesa dell’ambulanza e afferma che “non si tratta certo del primo caso di questo tipo che accade”.
 
“Ci era stato promesso l’arrivo in tempi celeri di un’automedica 4x4 e, invece, a distanza di mesi – sostiene Tassone – siamo ancora in attesa. I vertici dell’Asp non possono continuare a temporeggiare e a nascondersi dietro altre responsabilità: c’è una comunità che ha bisogno di risposte concrete e non di parole e dilazioni. Stiamo parlando di servizi indispensabili e non si può dormire mentre la gente vive sulla propria pelle esperienze traumatiche. Pretendiamo azioni ed anche velocemente”.
 
Quanto alla più generale situazione della sanità nel Vibonese, Tassone annuncia la convocazione “in settimana della Conferenza dei sindaci per riesaminare le diverse problematiche e proporre ulteriori interventi”.
  • Pubblicato in Politica

Passaggio di consegne al Priorato della Certosa di Serra, Tassone: “Comunità sempre grata all’Ordine certosino”

“Soprattutto in una comunità come la nostra, fortemente legata alla tradizione ed alla spiritualità bruniana, è importante dare forza al cammino di fede, coltivando giorno dopo giorno gli insegnamenti donati da San Bruno, custoditi e tramandati dall’Ordine certosino. Proprio per questo, a nome dell’Amministrazione comunale e di tutta la comunità, porgo il più sentito ringraziamento a dom Basilio Trivellato per il lavoro svolto in questo senso negli ultimi anni”.
 
Il sindaco Luigi Tassone esprime la gratitudine della popolazione al Priore uscente della Certosa per aver proseguito nel processo di rafforzamento del legame fra i serresi e i certosini e porge il saluto al nuovo Priore.
 
“A dom Ignazio Iannizzotto - aggiunge il primo cittadino – va il più sincero augurio di buon lavoro. L’Amministrazione comunale sarà sempre disponibile alle più opportune forme di collaborazione nell’ottica della valorizzazione di una storia millenaria che ha insegnato a ricercare i valori più puri”.

Serra, Tassone: “Il governo dia certezze ai lavoratori ex Lsu/Lpu,”

“Gli incontri tra Regione Calabria e ministeri competenti possono rappresentare un importante momento di confronto, ma, considerando la situazione ed alla luce del troppo tempo trascorso, è ora che si producano risultati concreti”. 
 
Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, chiede passi in avanti significativi nella consapevolezza che “la vertenza degli ex Lsu/Lpu va risolta con celerità perché i nostri lavoratori meritano di essere trattati con rispetto e devono rappresentare una priorità per un Governo che, purtroppo, sembra porre la questione in secondo piano anteponendo altre questioni”.
 
“Si tratta – sostiene Tassone – di figure che vengono impiegate negli Enti da 23 anni, che hanno acquisito specifiche competenze, che sono divenute fondamentali per l’espletamento dei servizi. Parliamo di circa 4.500 persone, molte delle quali con famiglie a carico, che hanno dedicato parte della loro vita per svolgere delle funzioni essenziali e che, però, ancora vedono il loro destino in bilico. E nell’incertezza non possono programmare il proprio futuro e quello dei propri figli”.
 
“La deputazione parlamentare calabrese – aggiunge Tassone – deve agire con decisione e pretendere quelle risposte tangibili che, finora, sono mancate”.
 
Il primo cittadino chiede, in particolare, al governo di porre in essere “le deroghe ai fabbisogni” e di procedere con “la storicizzazione delle risorse nazionali” in modo da consentire “la risoluzione definitiva della questione con la stabilizzazione dei lavoratori”.

Serra: Tassone: “Il risultato elettorale dimostra l’apprezzamento della gente per il nostro operato”

“Ne eravamo già certi prima, perché quotidianamente ci confrontiamo con i cittadini, ma con il risultato delle urne c’è stata un’ulteriore riprova del grado di apprezzamento nei confronti del nostro operato politico e amministrativo”.
 
Il sindaco Luigi Tassone commenta con soddisfazione il responso elettorale che ha visto il Partito democratico, con 811 voti, come compagine più votata a Serra San Bruno alla competizione europea.
 
“Ancora una volta – sostiene Tassone – i fatti ed i numeri parlano per noi. Questo risultato ci ripaga dell’impegno che, giorno dopo giorno, mettiamo per perseguire obiettivi nell’interesse della comunità. Per noi amministrare per migliorare la vivibilità della città e fare politica in mezzo alla gente rappresenta una passione da coltivare con entusiasmo. Continueremo, dunque, ancora su questa strada nella consapevolezza che il vero giudizio è quello espresso dai cittadini che riconoscono perfettamente chi lavora con coerenza e serietà e chi, invece, si perde in troppe, irresponsabili parole”.
  • Pubblicato in Politica

Trasversale delle Serre, Tassone: “Emersa una verità storica, i processi vanno guidati dalla politica”

“Leggo, non con stupore, dei contrasti, esplosi in tutta la loro evidenza, tra il Comitato ‘Trasversale delle Serre – 50 anni di sviluppo negato’ e la senatrice del Movimento 5 stelle Silvia Vono, in riferimento ai rapporti con Anas.

Sembrano passati secoli da quanto, come sindaco, facevo notare le contraddizioni nell’affrontare i problemi, gli scopi politici nascosti dietro una sigla, la formulazione forzata di posizioni finalizzate a centrare obiettivi personali”.

Il primo cittadino di Serra San Bruno, Luigi Tassone, ricorda “gli interventi volti a screditare l’operato dei rappresentanti istituzionali per migliorare la viabilità” e sottolinea che “è passato poco più di un anno da quando, con termini non sempre rientranti nell’ambito dei rapporti di collaborazione tra attori politici e sociali, veniva condotta una battaglia anche contro chi si spendeva e si spende per dare servizi più completi alla comunità”.

Di più, asserisce che “finalmente è conclamata una verità storica” e “i cittadini possono valutare chi lavora per la collettività e chi, invece, la collettività la utilizza come strumento”

Tassone rileva che “nei Comitati c’è sicuramente chi crede davvero all’azione popolare come mezzo democratico per dare soluzione condivisa ai problemi, ma s’insinua anche chi punta a raggiungere le proprie ambizioni personali servendosi del gruppo e ponendo in essere atteggiamenti pretestuosi ed attività controproducenti”.

Il concetto ribadito da Tassone è chiaro: “i Comitati possono dare un impulso, anche importante, ma è la politica - che lo ripeto, altro non è che l’espressione della volontà popolare – a dover guidare i processi individuando le strategie e le azioni più opportune”.

Precisato questo aspetto, il sindaco approfondisce i compiti della stessa politica: “chi oggi ha la responsabilità di governare deve individuare e mettere a disposizione le risorse per il completamento della Trasversale delle Serre. Negli anni scorsi, ci sono stati rappresentanti istituzionali che sono riusciti a rendere disponibili finanziamenti consistenti che sono serviti a realizzare i tratti che adesso sono percorribili. Quanti hanno criticato e in questa fase si trovano a rivestire cariche di rilievo, devono produrre più fatti e meno parole portando a compimento un’opera sulla cui populistica rielaborazione storica hanno costruito la propria carriera".

Serra, al via i lavori di recupero delle strade e del campetto di via Matteotti

La Giunta comunale ha approvato una delibera al fine di impartire la direttiva al responsabile del Settore Lavori pubblici per dare “concreto svolgimento all’azione amministrativa” di sistemazione del territorio.

“Abbiamo deciso – ha spiegato il sindaco Luigi Tassone – di utilizzare i 70.000 euro erogati dal Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza del campo di calcetto di via Matteotti e di alcune strade cittadine mediante il rifacimento del manto. In particolare – ha precisato il primo cittadino – a seguito dei sopralluoghi dell’assessore allo Sport Francesco De Caria e del consigliere delegato ai Lavori pubblici Francesco Zaffino, abbiamo potuto esaminare tutte le criticità del campetto ed abbiamo elaborato una piano di interventi per il recupero in modo da rendere pienamente fruibile questa struttura”.

Quanto alla viabilità, Tassone ha puntualizzato che “avevamo già appaltato lavori per 23.000 euro che avranno esecuzione nel mese di maggio”. Ad essi si aggiungono ora “nuovi interventi, previsti per il mese di giugno, per ulteriori 55.000 euro. In tal modo, entro la fine della primavera sarà completata l’opera di manutenzione stradale”.

“La nostra azione amministrativa – ha concluso Tassone – si fa sempre più intensa ed ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita dei serresi. Nonostante le difficoltà finanziarie del periodo, portiamo avanti un progetto ambizioso che vuole rendere la nostra città un punto di riferimento turistico”.

  • Pubblicato in Politica

Serra, il sindaco Tassone ha assegnato le deleghe agli assessori

Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, ha provveduto ad assegnare le deleghe affidando così la responsabilità dei diversi settori ai componenti della maggioranza che lo coadiuveranno in questa fase della consiliatura.

“Ho riscontrato un approccio positivo – ha affermato il primo cittadino – da parte di tutta la squadra che si sente attivamente coinvolta e che non ha intenzione di risparmiare tempo ed energie. Tutti i consiglieri si sono messi a totale disposizione per poter condurre un lavoro efficace ed efficiente per la nostra città. Ho notato una ferma volontà di collaborare, di agire in sinergia, lavorando, al di là dei singoli compiti attribuiti, in maniera collegiale e responsabile. D’intesa con la maggioranza - ha inoltre spiegato Tassone - ho conservato le deleghe riguardanti alcuni settori, ma anche su queste tematiche potrò contare sul pieno supporto dei consiglieri che daranno il loro contributo secondo le proprie propensioni e competenze”.

Queste le deleghe attribuite:


Jlenia Tucci: Progetti strategici, Politiche comunitarie e Fondi strutturali; Piani e strumenti di sviluppo territoriale sostenibile, Coesione sociale e Rapporti con gli Enti


Gina Figliuzzi: Contenzioso, Politiche per la tutela del cittadino, Commercio e Artigianato


Adele La Rizza: Servizi sociali e alla persona, Politiche per la famiglia e Pari opportunità


Maria Rosaria Franzè: Attività culturali e Politiche per il volontariato


Francesco De Caria: Sport, Turismo, Gemellaggi, Edilizia sportiva e Politiche per la gioventù


Francesco Zaffino: Lavori pubblici


Gallè Antonio: Manutenzione del territorio, Decoro urbano, Verde pubblico, Segnaletica, Soste e parcheggi.

  • Pubblicato in Politica

Serra, Tassone esulta fondi per le chiese: “Premiata la nostra caparbietà”

“Lavorare con determinazione e impegno porta a dei risultati tangibili per il territorio e per la comunità e quello centrato oggi è senz’altro un obiettivo di grande importanza”.

Il sindaco Luigi Tassone commenta con soddisfazione il riconoscimento di un finanziamento di 300 mila euro, ottenuto per l’esecuzione dei lavori di restauro e rifacimento della chiesa di Santa Maria del Bosco e della chiesa di Maria Santissima Assunta in cielo di Terravecchia.

“Ci eravamo attivati tempestivamente – sostiene il primo cittadino – affinché queste nostre due chiese potessero rientrare fra le Aree di attrazione naturali e culturali di rilevanza strategica, previste nell’obiettivo 6.7 del Por Calabria 2014/2020, in cui attuare interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e questa nostra attenzione ha avuto il giusto riconoscimento. Questi fondi sono indispensabili per poter intervenire sulle nostre chiese, preservandole anche dall’azione degli agenti atmosferici e tutelandone la bellezza ed il valore storico ed identitario”.

“In questo periodo – ha aggiunto Tassone – i Comuni non riescono a far fronte a questi dispendiosi ma fondamentali interventi con risorse proprie, ma il nostro amore per questa terra e la nostra caparbietà hanno permesso di conseguire un risultato tutt’altro che scontato”.

 

Sottoscrivi questo feed RSS