Serra, al via i lavori di recupero delle strade e del campetto di via Matteotti

La Giunta comunale ha approvato una delibera al fine di impartire la direttiva al responsabile del Settore Lavori pubblici per dare “concreto svolgimento all’azione amministrativa” di sistemazione del territorio.

“Abbiamo deciso – ha spiegato il sindaco Luigi Tassone – di utilizzare i 70.000 euro erogati dal Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza del campo di calcetto di via Matteotti e di alcune strade cittadine mediante il rifacimento del manto. In particolare – ha precisato il primo cittadino – a seguito dei sopralluoghi dell’assessore allo Sport Francesco De Caria e del consigliere delegato ai Lavori pubblici Francesco Zaffino, abbiamo potuto esaminare tutte le criticità del campetto ed abbiamo elaborato una piano di interventi per il recupero in modo da rendere pienamente fruibile questa struttura”.

Quanto alla viabilità, Tassone ha puntualizzato che “avevamo già appaltato lavori per 23.000 euro che avranno esecuzione nel mese di maggio”. Ad essi si aggiungono ora “nuovi interventi, previsti per il mese di giugno, per ulteriori 55.000 euro. In tal modo, entro la fine della primavera sarà completata l’opera di manutenzione stradale”.

“La nostra azione amministrativa – ha concluso Tassone – si fa sempre più intensa ed ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita dei serresi. Nonostante le difficoltà finanziarie del periodo, portiamo avanti un progetto ambizioso che vuole rendere la nostra città un punto di riferimento turistico”.

  • Pubblicato in Politica

Serra, il sindaco Tassone ha assegnato le deleghe agli assessori

Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, ha provveduto ad assegnare le deleghe affidando così la responsabilità dei diversi settori ai componenti della maggioranza che lo coadiuveranno in questa fase della consiliatura.

“Ho riscontrato un approccio positivo – ha affermato il primo cittadino – da parte di tutta la squadra che si sente attivamente coinvolta e che non ha intenzione di risparmiare tempo ed energie. Tutti i consiglieri si sono messi a totale disposizione per poter condurre un lavoro efficace ed efficiente per la nostra città. Ho notato una ferma volontà di collaborare, di agire in sinergia, lavorando, al di là dei singoli compiti attribuiti, in maniera collegiale e responsabile. D’intesa con la maggioranza - ha inoltre spiegato Tassone - ho conservato le deleghe riguardanti alcuni settori, ma anche su queste tematiche potrò contare sul pieno supporto dei consiglieri che daranno il loro contributo secondo le proprie propensioni e competenze”.

Queste le deleghe attribuite:


Jlenia Tucci: Progetti strategici, Politiche comunitarie e Fondi strutturali; Piani e strumenti di sviluppo territoriale sostenibile, Coesione sociale e Rapporti con gli Enti


Gina Figliuzzi: Contenzioso, Politiche per la tutela del cittadino, Commercio e Artigianato


Adele La Rizza: Servizi sociali e alla persona, Politiche per la famiglia e Pari opportunità


Maria Rosaria Franzè: Attività culturali e Politiche per il volontariato


Francesco De Caria: Sport, Turismo, Gemellaggi, Edilizia sportiva e Politiche per la gioventù


Francesco Zaffino: Lavori pubblici


Gallè Antonio: Manutenzione del territorio, Decoro urbano, Verde pubblico, Segnaletica, Soste e parcheggi.

  • Pubblicato in Politica

Serra, Tassone esulta fondi per le chiese: “Premiata la nostra caparbietà”

“Lavorare con determinazione e impegno porta a dei risultati tangibili per il territorio e per la comunità e quello centrato oggi è senz’altro un obiettivo di grande importanza”.

Il sindaco Luigi Tassone commenta con soddisfazione il riconoscimento di un finanziamento di 300 mila euro, ottenuto per l’esecuzione dei lavori di restauro e rifacimento della chiesa di Santa Maria del Bosco e della chiesa di Maria Santissima Assunta in cielo di Terravecchia.

“Ci eravamo attivati tempestivamente – sostiene il primo cittadino – affinché queste nostre due chiese potessero rientrare fra le Aree di attrazione naturali e culturali di rilevanza strategica, previste nell’obiettivo 6.7 del Por Calabria 2014/2020, in cui attuare interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e questa nostra attenzione ha avuto il giusto riconoscimento. Questi fondi sono indispensabili per poter intervenire sulle nostre chiese, preservandole anche dall’azione degli agenti atmosferici e tutelandone la bellezza ed il valore storico ed identitario”.

“In questo periodo – ha aggiunto Tassone – i Comuni non riescono a far fronte a questi dispendiosi ma fondamentali interventi con risorse proprie, ma il nostro amore per questa terra e la nostra caparbietà hanno permesso di conseguire un risultato tutt’altro che scontato”.

 

Serra: Tassone vara la nuova giunta (I nomi)

È partito questa mattina, con il varo della nuova giunta, il tandem a trazione Partito democratico - In alto volare.

Del nuovo esecutivo guidato dal sindaco Luigi Tassone, fanno parte: Jlenia Tucci (vicesindaco), Francesco De Caria, Antonio Gallè e Adele La Rizza.

 

Crisi al Comune di Serra, Tassone: “Subito un confronto programmatico in condizioni di pari dignità”

“Prendo atto della disponibilità del gruppo ‘In alto volare’ ad aprirsi ad un confronto programmatico finalizzato alla realizzazione degli interessi della comunità ed apprezzo il senso di responsabilità dimostrato che conferma che a Serra ci sono delle forze politiche che mettono al primo posto la collettività e non le aspirazioni personali”.

Il sindaco Luigi Tassone saluta con soddisfazione l’accoglimento dell’appello da parte del movimento civico guidato da Jlenia Tucci e spiega i passaggi che intende effettuare.

“Provvederò sin da subito – sostiene - ad avviare un dialogo franco e trasparente con lo scopo di discutere collegialmente sulle priorità in modo da trovare una chiara condivisione, necessaria per realizzare l’obiettivo della crescita della nostra città. Mi siederò dunque – conclude – allo stesso tavolo con chi preferisce lavorare concretamente per Serra e, in condizioni di pari dignità, cercheremo di trovare una sintesi sui punti programmatici da 

Crisi al Comune di Serra, Tassone: "Giunta azzerata per mancanza di agibilità politica"

"La stella polare che deve guidare l’azione di ogni amministratore è rappresentata dall’interesse supremo della comunità: un bene irrinunciabile al cospetto del quale singole prospettive perdono di importanza e significato, che richiede passione, impegno e determinazione".

È quanto si legge in una nota del sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone.

"È inoltre necessario - aggiunge il primo cittadino - avere un rapporto chiaro con la comunità, spiegando passo passo ciò che accade e perché accade. La mia decisione di candidarmi a sindaco è nata dalla volontà di lavorare per il mio popolo, rendendolo partecipe di un progetto finalizzato allo sviluppo. La realizzazione di questo progetto ha però incontrato ostacoli, sempre più asfissianti, in termini di agibilità amministrativa: ecco perché ho deciso di accettare l’invito dei consiglieri di maggioranza di azzerare la Giunta e di verificare la possibilità di lavorare in maniera efficace. Non sono stato eletto per chiudermi nelle stanze e per gestire il potere, ma per aprirmi ai contributi delle forze responsabili e per dare sostegno alla cittadinanza guidando e non subendo i processi e rendendoli funzionali alla crescita di Serra San Bruno, che deve continuare ad essere, come da sua naturale vocazione, un punto di riferimento del comprensorio. La nostra città - continua Tassone -  ha bisogno di un’Amministrazione attenta, composta da serresi che vivono a Serra e che dunque conoscono davvero il territorio, i suoi problemi, le sue opportunità. Non ha bisogno di traumi, di salti nel buio, di avventure, di esperimenti. Ha invece bisogno di democrazia e confronto, di valorizzazione delle sue eccellenze, di proiettarsi verso un futuro con la coscienza dei mezzi che ha a disposizione. Queste considerazioni mi hanno spinto a rivolgere un appello ai cittadini, ai gruppi che hanno amato la città ed hanno contribuito a farla migliorare, alle forze politiche responsabili che hanno a cuore il destino di Serra. Non cerco un appoggio per mandare avanti la consiliatura, chiedo un sostegno per costruire un lungo cammino che veda Serra protagonista. Sono convinto - conclude la nota - che Serra disponga della serietà, delle competenze e delle intelligenze che possano disegnare consapevolmente un percorso di benessere che consenta ai nostri figli di essere orgogliosi di realizzarsi in questa terra".

Serra, il sindaco Tassone alla Camera dei deputati per discutere dello “Stato dei beni comuni”.

 Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, ha preso parte stamattina all’incontro “Lo Stato dei beni comuni. I sindaci nell’Aula di Montecitorio”.

L’evento – aperto dal presidente della Camera dei deputati Roberto Fico e concluso dal presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte – è stato caratterizzato dall’intervento dei sindaci di importanti città italiane e del presidente dell’Anci Antonio Decaro.

Tassone faceva parte della delegazione di 20 sindaci calabresi.

L’evento è stato trasmesso in diretta, a cura di Rai Parlamento, su Rai2, sul canale satellitare e sulla webtv della Camera.

In particolare, Fico ha sottolineato la rilevanza del ruolo dei sindaci come guida della comunità, nella gestione dei servizi e nel trasmettere fiducia ai cittadini ed ha ribadito l’esigenza di salvaguardare i beni comuni a partire dall’acqua pubblica.

Una riflessione sulla necessità di avviare un confronto permanente sui beni pubblici è stata operata dal premier Giuseppe Conte che ha rilevato come, oltre ai diritti allo studio ed alla salute, anche internet nella società moderna debba essere considerato sullo stesso livello.

  • Pubblicato in Politica

Ospedale di Serra, Tassone avverte Caligiuri: “Ritardi inaccettabili, si passi dalle parole ai fatti”

 Arriva una forte presa di posizione da parte del sindaco di Serra, Luigi Tassone, in merito ai ritardi nell’esecuzione dei lavori di ristrutturazione ed ampliamento del reparto di Lungodegenza e propedeutici all’apertura del reparto di Riabilitazione dell’ospedale “San Bruno”.

Il primo cittadino, ricordando “il preciso impegno preso dai vertici dell’Asp di Vibo Valentia in merito alle procedure d’appalto ribadito anche in occasione di incontri appositamente convocati”, sottolinea che “a distanza di mesi dall’approvazione dei progetti, le procedure non sono state avviate”.

“A dispetto delle rassicurazioni – rileva Tassone – ciò che abbiamo potuto notare sono solo inaccettabili ritardi che creano disagi e sfiducia nella popolazione del comprensorio. È pertanto indispensabile che l’Asp passi con solerzia dalle parole ai fatti, perché la comunità ha bisogno di risposte concrete ed immediate, specie in un settore particolarmente delicato, quale quello sanitario che riveste un’importanza vitale per un territorio già afflitto da un grave ritardo di sviluppo”.

Il richiamo è diretto al commissario Angela Caligiuri che “ben conosce la situazione dell’ospedale di Serra”.

“Non staremo più ad attendere – avverte Tassone – ma pretendiamo di conoscere subito la tempistica. In caso di temporeggiamento o di silenzio, non esiteremo a promuovere una grande mobilitazione chiamando a raccolta tutti i cittadini che vogliono vedere rispettato il loro sacrosanto diritto alla tutela della salute”.

  • Pubblicato in Politica
Sottoscrivi questo feed RSS