"Maierato in Movimento": "In via di completamento i lavori per l'installazione degli hotspot Wi-fi"

Riceviamo e pubblichiamo

"Anche oggi Maierato In Movimento può rivendicare i frutti del lavoro svolto durante il mandato ricevuto dalla Cittadinanza comunicando che, in diversi punti del centro abitato, sono in via di completamento i lavori per l'installazione di vari hotspot Wi-Fi i quali consentiranno a tutti i cittadini di collegarsi alla rete Internet in maniera completamente gratuita.

Si tratta di un progetto del 2018 portato avanti dall'amministrazione Comunale capeggiata da Danilo Silvaggio e che ha trovato finanziamento tramite il Bando Europeo “convenzione di sovvenzione nell'ambito del meccanismo per collegare l'europa, N° INEA/CEF/WIFI4EU/1-2018/002124-003493” che ha visto Maierato risultare unico Comune del Vibonese ad essere finanziato durante la prima chiamata del 2018.

Successivamente all'aggiudicazione del finanziamento, l'allora responsabile dell'Ufficio Tecnico Geom. Graziano Mandaliti ha provveduto, tramite trattativa MEPA, ad affidare i lavori di fornitura e realizzazione alla Società TELECOM ITALIA S.p.a. (Det. n. 61 del 11.04.2019) prevedendo l’installazione degli hotspot in diversi punti del centro abitato.

Siamo ben felici che l’ennesimo progetto abbia trovato compimento, l'installazione di una rete Wi-Fi pubblica, gratuita e accessibile a tutti, di certo costituisce un ulteriore servizio fra quelli offerti alla comunità e contribuisce al progresso di Maierato rendendoci orgogliosi della nostra azione amministrativa.

Cogliamo l’occasione per evidenziare che in merito alla realizzazione di questo come di diversi finanziamenti per milioni di euro ottenuti da Maierato in Movimento, si era fatta menzione in un articolo giornalistico de “Il Quotidiano del Sud” del 20.01.2019 dal titolo “Il Bilancio del Sindaco e i progetti per i prossimi mesi”.

Tutto questo a riprova che l'azione che ha da sempre contraddistinto il nostro agire politico non è mai stata quella delle parole, come qualcuno sussurra, ma quella dei fatti concreti".

Gruppo politico "Maierato In Movimento"

Valle dell’Angitola, una nuova cartellonistica segnalerà gli itinerari turistici

La Consulta delle associazioni Valle dell’Angitola, la cui sede è a Monterosso Calabro, che vede raggruppati i sodalizi culturali di 9 comuni, comincia a portare a casa i primi risultati.

Dopo il convegno dello scorso mese di agosto sulle infrastrutture borboniche organizzato nel centro Angitolano, oggi un altro tassello sta per essere inserito al mosaico per la promozione del territorio.

Negli uffici del Parco regionale delle Serre, il presidente Antonio Parisi e il vice Bruno Congiustì hanno, infatti, presentato al commissario Pino Pellegrino un progetto per segnalare i monumenti e gli itinerari turistici attraverso una cartellonistica che riguarderà i 9 comuni che fanno parte del comprensorio.

Un’idea che il commissario del Parco delle Serre ha sposato fin da quando era stata proposta, in occasione del convegno di agosto.

Il Parco delle Serre si assumerà l’onere della stampa e della messa in opera di 5 cartelli madre che racconteranno la Valle dell’Angitola e suoi tesori e saranno posti in punti strategici, come le usciti autostradali e le vie di accesso alla valle.

Il pannello descrittivo sarà stampato sia italiano che in inglese, mentre alle varie diramazioni stradali saranno istallati i 9 itinerari turistici, di vario interesse.

Si partirà con l’itinerario naturalistico di Polia per visitare gli antichi mulini ad acqua e la felce preistorica Woodwardia radicans.

L’itinerario Bizantino – Medievale di Francavilla Angitola sarà da apripista per quello illuministico e archeologico di Filadelfia – Castelmonardo.

Lungo l’ex Ss110, già via Regia, si incontreranno gli itinerari: Borbonico, con il Santuario di Mater Domini e Il Balcone delle Calabrie di San Nicola da Crissa; il Faunistico - archeologico con l’oasi dell’Angitola; i ruderi di Rocca Angitola e la Piana degli Scrisi di Maierato; il polo museale di Monterosso Calabro; lo Storico – Artistico con Nicastrello e gli affreschi attribuiti a Renoir, a Capistrano; il Religioso – Paesaggistico di Vallelonga, con i quadri di Andrea Cefali e la Basilica Minore di Monserrato e quello Basiliano e la macchia Mediterranea del bosco Fellà di Filogaso.

Al termine dell’incontro il presidente della Consulta delle associazioni Valle dell’Angitola, Antonio Paris, ha dichiarato:"L’incontro con il Commissario Pino Pellegrino è stato molto produttivo quanto entusiasmante. Le nostre idee sono state ascoltate e spero che da oggi in poi si comincerà a pensare in maniera positiva in questo territorio. I panelli e le indicazioni faranno capire che anche nell’entroterra esistono dei beni culturali che vanno valorizzati. Insieme alle associazioni che hanno preso parte a questa sfida, stiamo stilando un programma che avrà molta visibilità anche all’estero sfruttando le nostre piattaforme. Ringrazio quanti hanno lavorato a questo progetto e ci hanno messo passione come il Commissario Pellegrino che fin da subito ha creduto nell’iniziativa".

Tragico incidente di caccia nel Vibonese, morto un finanziere

Tragico incidente di caccia a Maierato, nel Vibonese, dove un maresciallo della guardia di finanza, L. P., di 29 anni, è morto in seguito alle ferite riportate nel corso di una battuta.

Dopo essere stato raggiunto da un proiettile esploso accidentalmente da un compagno, l'uomo è precipitato in un dirupo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco che hanno recuperato il corpo del giovane ed i medici del 118 che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

La salma è stata trasferita nella la camera mortuaria dell’ospedale di Vibo Valentia.

Sale sul tetto di casa per riparare l'antenna e non riesce più a scendere, intervengono i vigili del fuoco

Un uomo è rimasto bloccato sul tetto della propria abitazione dove era salito per riparare l'antenna della televisione. 
 
Il fatto è accaduto ieri mattina a Maierato, nel Vibonese.
 
Il malcapitato, probabilmente a causa di una crisi di panico, è rimasto bloccato fino all'arrivo dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia.
 
I pompieri, allertati dal protagonista della disavventura, hanno portato a terra l'uomo grazie all'ausilio di mezzo dotato di piattaforma aerea.
 
  • Pubblicato in Cronaca

Auto in fiamme nel Vibonese, intervengono i vigili del fuoco

Auto in fiamme, intorno alle 20 di ieri, in contrada Olivara di Maierato (Vv).

L'incendio, per motivi in corso d'accertamento, ha interessato un'Audi A8.

Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha permesso di domare il rogo e mettere in sicurezza il veicolo. 

  • Pubblicato in Cronaca

Piantagione di cannabis rinvenuta nel Vibonese

Una piantagione composta da 98 arbusti di cannabis indica è stata rinvenuta dai carabinieri della locale Stazione, in località Guisella, a Maierato (Vv).

La scoperta è stata possibile, grazie al coordinamento e alle indicazioni dei militari dell'8° Nucleo elicotteri di Vibo Valentia che hanno segnalato la coltivazione.

All'attività hanno preso parte anche gli uomini dello Squadrone Eliportato "Cacciatori Calabria".

 

Maierato, grande successo per la terza edizione della Festa della trebbiatura

La “Piana degli Scrisi” di Maierato ha fatto da cornice naturale alla terza edizione de “La festa della trebbiatura”.

La distesa è stata occupata, sin dal primo pomeriggio, da tantissime persone che si sono fatte coinvolgere dalla suggestiva rievocazione della trebbiatura, dalla musica etnica e folcloristica, dai balli popolari e dai sapori dei piatti della tradizione contadina.

Soddisfatti per la grande affluenza di pubblico, dove spiccava la gioiosa presenza di tanti bambini, e per gli unanimi consensi dei partecipanti si sono detti i componenti dell’Associazione contadini di Maierato, guidati da Vincenzo Griffo, che hanno ideato e organizzato la manifestazione al fine di “preservare e valorizzare, in chiave identitaria, gli usi e i costumi del territorio”.

Un sentito plauso all’iniziativa lo ha pubblicamente espresso il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano. «La mia presenza a questa manifestazione così coinvolgente non è di circostanza o fine a se stessa - ha asserito Solano - ma sta a testimoniare la volontà istituzionale di valorizzare il mondo contadino, la sua storia e le sue grandi potenzialità. Potenzialità che agendo in sinergia territoriale intendiamo valorizzare nell’immediato, attraverso azioni concrete quali il progetto “Pane Nostrum”. Progetto, quest’ultimo, che verrà ufficialmente presentato al “Mediterraneo nel Borgo” di Stefanaconi, i prossimi 26, 27 e 28 settembre. Evento nel corso del quale tra le altre cose - ha evidenziato il presidente della Provincia di Vibo - si darà rilievo ai grani antichi e di pregio, quali il Rosia e il Senatore Cappelli, prodotti proprio qui a Maierato su questa meravigliosa distesa».

A margine dell’iniziativa gli organizzatori hanno voluto ringraziare per la “preziosa collaborazione” data: il commissario prefettizio del Comune, Manuela Currà; il parroco, don Danilo D’Alessandro; i carabinieri, la protezione civile e la pro loco di Maierato; la Camera di commercio di Vibo; nonché i diversi sponsor che hanno “sostenuto economicamente” la terza edizione della festa della trebbiatura.

Maierato, al via la terza edizione della festa della trebbiatura

Tutto pronto a Maierato per la terza edizione de “La festa della trebbiatura”. La manifestazione, organizzata dall’Associazione contadini di Maierato, si terrà il prossimo 10 di agosto in località piana degli Scrisi.

Articolato il programma dell’iniziativa, patrocinata dal Comune di Maierato, dalla Camera di commercio e dalla Provincia di Vibo Valentia. Si parte, alle ore 17, con la benedizione delle messi alla quale seguirà la trebbiatura del grano.

Alle 20, introdotti dal presidente dall’Associazione contadini di Maierato, Vincenzo Griffo, sono previsti, gli interventi del presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano e del presidente della Camere di commercio, Nuccio Caffo.

Subito dopo avrà inizio la sagra, che prevede la degustazione, in un apposito vassoio, dei prodotti della tradizione locale e dei panini con salsiccia arrostita o con straccetti di vitello della piana. La serata sarà allietato dal concerto dei Taranta Jonia Project.

La festa della trebbiatura, che ha tra i suoi intenti quello di preservare e valorizzare in chiave identitaria gli usi e i costumi del territorio è, quest’anno, strettamente connessa con l’evento internazionale “Il Mediterraneo nel Borgo” di Stefanaconi e con la “Giornata della mietitura”, quest’ultima ha visto protagonisti insieme ai contadini, in una sorta di abbraccio generazionale, i ragazzi degli scout di Maierato e il presidente della Provincia, Salvatore Solano.

Il prodotto principe sarà naturalmente il grano, in particolare il “Rosia” e il “Senatore Cappelli”: grani antichi e pregiati. Parte di questo grano è stato acquistato dal vicino Comune di Stefanaconi è verrà utilizzato nel corso de “Il Mediterraneo nel Borgo”, per la produzione del pane di Stefanaconi, tra i più apprezzati prodotti della gastronomia del Vibonese. Il tutto in una logica di interazione e valorizzazione dell’intera realtà territoriale dei comuni limitrofi di Maierato, Stefanaconi e Filogaso.

Sottoscrivi questo feed RSS