Alcolista minaccia e picchia la madre, arrestato

I carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno arrestato in flagranza di reato un sorvegliato speciale, B.L., di 40anni, per maltrattamenti in famiglia e violazione della sorveglianza speciale.

Tutto ha avuto inizio la scorsa notte, quando al 112 è arrivata la segnalazione di una furibonda lite in un’abitazione della frazione Doria di Cassano all’Ionio.

Arrivati sul posto, i militari della locale Tenenza hanno trovato sulla porta di casa una donna tremante e spaventata che ha raccontato di essere stata aggredita e minacciata dal figlio, con un coltello da cucina.

Quando l’uomo, che stava letteralmente distruggendo la casa, si è accorto di cosa stava accadendo è uscito di casa e si è nuovamente scagliato contro la madre.

Una volta bloccato, l’esagitato è stato arrestato e tradotto in carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e violazione della misura di prevenzione personale.

La donna, dopo essere stata visitata dalla guardia medica, ha formalizzato la denuncia in caserma, affermando di essere, da anni, vittima dei maltrattamenti del figlio alcolista.

  • Pubblicato in Cronaca

Maltratta la moglie in presenza della figlia minorenne, arrestato

I poliziotti della questura di Reggio Calabria hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in regime di detenzione domiciliare nei confronti di G.F., di 45 anni.

L'uomo è accusato d'aver maltrattato la moglie, in presenza della figlia minorenne.

Per gli investigatori, il 45enne avrebbe ripetutamente maltrattato la compagna, "con gravi comportamenti aggressivi e violenti, lesivi dell’integrità fisica e morale della donna, sottoponendo la stessa a un regime di vita vessatorio e violento, tanto da arrivare a dar fuoco, in un’occasione, all’appartamento ove essa abitava in precedenza".

In virtù dei riscontri emersi durante l’attività investigativa, il gip del Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta avanzata dalla procura della Repubblica, ha emesso la misura della custodia cautelare in regime di detenzione domiciliare.

  • Pubblicato in Cronaca

Maltratta e schiaffeggia la compagna, misura cautelare per un 37enne

Gli uomini della squadra mobile della questura di Cosenza hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa, emessa gip del Tribunale Bruzio su richiesta della locale procura della Repubblica, nei confronti di un 37enne del luogo, ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni e violenza privata.

La misura cautelare trae origine dalle attività investigative condotte dal personale della squadra mobile in seguito alla denuncia presentata dell'ex convivente dell’uomo.

Per gli investigatori, il 37enne avrebbe ripetutamente maltrattato l'ex convivente arrivando a minacciarla ed a colpirla con schiaffi, calci e pugni.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Maltratta e vessa l'ex moglie, 41enne finisce ai domiciliari

Gli uomini della squadra mobile della Questura di Cosenza hanno eseguito un'ordinanza di applicazione della misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal gip del tribunale di Cosenza, su richiesta della locale procura della Repubblica, nei confronti di F.D. di 41 anni.

Il provvedimento trae origine dalle attività investigative condotte dai poliziotti cosentini in seguito alla segnalazione di una donna che ha denunciato di essere stata ripetutamente vessata e minacciata dall’ex coniuge.

Per gli investigatori, l’uomo, per quasi tre anni, avrebbe minacciato ripetutamente di morte sia l'ex moglie, alla quale avrebbe inviato anche messaggi minatori sullo smartphone, che altri suoi conoscenti, mantenendo comportamenti aggressivi nei confronti della donna anche in presenza di altre persone.

Il 41enne avrebbe, inoltre, ripetutamente messo paura alla ex moglie, arrivando a dannegiarne più volte l’autovettura.

  • Pubblicato in Cronaca

Maltratta la convivente, arrestato

In ottemperanza di un’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari, i carabinieri della tenenza di Rosarno hanno arrestato Lucian Ciuculescu, 44enne, di nazionalità rumena, con precedenti di polizia, poiché ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti, rapina e lesioni personali aggravate ai danni della sua convivente.

Il provvedimento cautelare giunge al termine di una mirata attività info – investigativa condotta dalla Tenenza di Rosarno, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, nel corso della quale, partendo dalle molteplici dichiarazioni rese spontaneamente dalla vittima, corroborate da numerosi referti medici e dalle informazioni testimoniali rese da soggetti estranei ai fatti oggetto di indagine, è stato possibile raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell'uomo il quale, con condotte caratterizzate da un’aggressività non comune, nel periodo compreso tra il 2017 ed il 2019, si rendeva autore di molteplici e reiterati episodi di violenza fisica e psichica nei confronti della donna giungendo, in un’occasione, a rapinarla della borsa e del telefono cellulare.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto in regime di arresti domiciliari con l’utilizzo del braccialetto elettronico in una comunità pianigiana, in attesa del giudizio di convalida.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Minaccia e aggredisce i poliziotti intervenuti per un maltrattamento in famiglia, arrestato

Gli agenti del locale Commissariato hanno arrestato per violenza, minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, S.C., 39 anni, di Gioia Tauro.

I poliziotti sono intervenuti in seguito alla chiamata al 113 fatta dalla convivente dell’uomo, che aveva manifestato il timore per l’incolumità sua e dei figli minorenni, poiché il compagno l’aveva aggredita verbalmente ed era uscito di casa, ubriaco ed in stato d’ira e pertanto temeva più gravi conseguenze al suo rientro.

 Quando il trentanovenne è rientrato a casa, ha inveito e si è scagliato contro i poliziotti che sono riusciti ad immobilizzarlo ed arrestarlo.

L’arrestato, già destinatario di un provvedimento d'ammonimento per maltrattamenti in famiglia emesso lo scorso dicembre, è stato nuovamente denunciato per lo stesso reato.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Picchia e umilia la moglie, arrestato

Un trentasettenne, S.S., di Paola (Cs), è stato posto ai domiciliari con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi.

La misura cautelare eseguita dagli agenti del locale commissariato, è stata emessa dal gip del tribunale paolano, in seguito alla denuncia presentata dalla moglie dell'uomo.

In particolare, la vittima ha raccontato di aver subito per mesi umiliazioni e delle percosse.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Maltrattamenti in famiglia e prostituzione, in manette 51enne

I carabinieri della Stazione di Cirò Marina hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Novara, a carico di un 51enne del luogo.

Il destinatario del provvedimento dovrà scontare un residuo di pena, poiché condannato per maltrattamenti in famiglia e violazioni della legge in materia di prostituzione; reati commessi in diversi comuni piemontesi e lombardi nel periodo compreso tra il 2004 ed il 2017.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Crotone.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS