A fuoco il capannone di una ditta di autodemolizioni, intervengono i vigili del fuoco

Il capannone di una ditta di autodemolizioni è andato a fuoco, intorno alle 3.50 della notte scorsa, in contrada Serramonda, a Marcellinara (CZ).
 
Le fiamme, che hanno interessato rottami di automobili, sono state domate grazie all'intervento dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro e dei distaccamenti di Chiaravalle Centrale e Lamezia Terme.
 
Per avere ragione delle fiamme, che hanno danneggiato la struttura del capannone, i pompieri hanno dovuto fare ricorso ad un'autobotte inviata dal Comando provinciale di Vibo Valentia. 
 
Al fine di verificare le conseguenze provocate sull'aria dalla combustione dei materiali, sul posto sono intervenuti gli specialisti del nucleo Nbcr (Nucleare, biologico, chimico e radiologico) che hanno effettuato i rilevamenti ambientali del caso.
  • Pubblicato in Cronaca

Maltempo, diversi interventi dei vigili del fuoco

Tanti disagi a causa dell'ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Calabria.

Nella giornata di ieri, infatti, i vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro sono stati chiamati a fronteggiare numerose situazioni critiche.

In particolare, nel capoluogo di regione hanno soccorso un autobus rimasto bloccato con la ruota posteriore a causa del cedimento del manto stradale.

In un altro intervento, invece, è stata messa in sicurezza un'auto che una frana stava trascinando in un burrone.

A Marcellinara, invece, i vigili del fuoco hanno rimosso un albero d'alto fusto che, a causa del vento, si abbattuto sulla sede stradale finendo su un veicolo in transito.

Fortunatamente il conducente della vettura è rimasto illeso.

Numerosi altri interventi sono stati espletati, in tutto il territorio provinciale, per mettere in sicurezza insegne, alberi divelti ed aree allegate.

  • Pubblicato in Cronaca

Incendio in una galleria della Ss 280, distrutto un carrello elevatore

Un carrello elevatore impiegato nei lavori di manutenzione di una galleria lungo la Statale 280 "Dei due mari", nel comune di Marcellinara, è andato distrutto a causa di un incendio.
 
Il fumo ha invaso la galleria, rendendo difficoltosa l'opera di spegnimento delle fiamme condotta dai vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro.
 
Sul posto sono intervenuti, inoltre, gli uomini della polizia stradale per i rilievi di competenza.
 
Per quanto riguarda l'origine del rogo, allo stato non si esclude nessuna ipotesi.

Incidente nella notte, auto finisce contro un guardrail

Incidente, fortunatamente senza conseguente, sulla Ss280 dei "Due mari", dove la notte scorsa, un'auto in transito in direzione di Lamezia Terme, è finita contro un guardrail provvisorio.
 
Dopo l'impatto, la Peugeot 207, con il solo conducente a bordo, ha fatto finire in guardrail nella corsia opposta.
 
Nell'incidente, verificatosi all'uscita della galleria di Marcellinara, dove sono in corso lavori di manutenzione della sede stradale, l'automobilista ha riportato lievi contusioni, tali da non richiedere l'intervento del 118.
 
Sul posto, oltre ai poliziotti della stradale, sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro.
 

Cadono calcinacci dalla galleria, chiuso al traffico tratto della strada dei Due mari

Un tratto della carreggiata della Strada statale 280 “dei Due Mari”, in corrispondenza della galleria "Marcellinara", è stato provvisoriamente chiuso al traffico.

La decisione interessa gli automobilisti diretti a Catanzaro, per i quali è stata provvisoriamente istituita l’uscita obbligatoria allo svincolo di Marcellinara ed il rientro sulla Strada statale 280 allo svincolo di Settingiano.

 Il provvedimento si è reso necessario, in via precauzionale, a seguito della caduta di alcuni calcinacci nella galleria. Sul posto sono intervenute le squadre Anas e gli uomini della polizia stradale e dei Vigili del Fuoco.

 

A Marcellinara “I tesori della terra - Profumi e sapori di casa nostra”

Si svolgerà a Marcellinara (CZ) il 18 giugno prossimo la manifestazione denominata “I tesori della terra - Profumi e sapori di casa nostra” organizzata dalla locale pro loco e da altre sette pro loco dei comuni limitrofi, tutti facenti parte della condotta Slow Food di Catanzaro.

L’evento, patrocinato dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Catanzaro e dal Comune di Marcellinara, rientra nel progetto, portato avanti dalle pro loco di Marcellinara, Amato, Miglierina, Tiriolo, Settingiano, Caraffa, San Pietro Apostolo e Decollatura, di creare un gruppo di lavoro per valorizzare il  territorio dell’Istmo, la sua cultura enogastronomica e le sue tradizioni

Nel corso dell'iniziativa, i visitari potranno fruire degli stand allestiti per la degustazione di prodotti e piatti tipici.

All’iniziativa, inoltre, parteciperanno alcuni imprenditori che porteranno la loro testimonianza e la loro esperienza su come si può costruire un’azienda di successo, riconosciuta fuori dai confini nazionali.

Nell'ambito della manifestazione si svolgerà la seconda edizione della disfida olearia “I produttori premiano se stessi“, concorso oleario regionale riservato ai soli produttori olivicoli calabresi entrati nella Guida agli Extravergini di Slow Food 2017.

Si tratta di un evento organizzato dal coordinamento regionale della guida, della condotta Slow Food di Soverato versante jonico, con la collaborazione della condotta di Catanzaro ed il patrocinio di Assofrantoi.

L’iniziativa rappresenta una novità assoluta nel mondo dell’olio perché, per la prima volta, sono i produttori stessi a giudicare e premiare l’olio migliore.

Gli obiettivi sono molteplici: innanzitutto creare una sana e costruttiva competizione tra aziende entrate e non in guida, in modo da incoraggiare quest’ultime a migliorare lo standard qualitativo e meritarsi la recensione nelle edizioni successive; poi quello di potersi confrontare tra produttori in modo da avere una panoramica generale dei profili sensoriali dei vari oli, monitorando la qualità della “concorrenza” fungendo da sprono per fare sempre meglio.

Ma l’obiettivo primario è far incontrare i consumatori con i migliori produttori oleari calabresi al fine di ottenere un mutuo vantaggio: per i produttori vendere il prodotto ai calabresi, per i consumatori conoscere e acquistare la migliore produzione regionale.

Per l’occasione, infatti, in piazza Moro saranno allestiti in uno spazio riservato ai produttori, gli stand per l’esposizione, la degustazione e la vendita dei prodotti.

Smaltimento e traffico illecito di rifiuti: notificati 24 avvisi di garanzia

Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato hanno notificato 24 informazioni di garanzia, con contestuale avviso della chiusura delle indagini preliminari, per smaltimento e traffico illecito di rifiuti.

L’attività d’indagine eseguita dal personale del Nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale di Cosenza e condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro ha riguardato lo stabilimento Seteco di Marcellinara e l’attività di bonifica al suo interno effettuata nel 2012. Lo stabilimento, produceva compost di qualità a partire da rifiuti organici rimasti all’interno di un capannone. Dopo il fallimento dell’azienda è intervenuto per la bonifica del sito il Dipartimento Ambiente della Regione Calabria. Tale procedimento, che ha visto la presunta bonifica di un capannone privato con fondi pubblici, è stato oggetto di una accurata indagine che ha riscontrato diversi illeciti ambientali in violazione al D. Lgs. 152/2006.

In realtà non è stata realizzata alcuna procedura di bonifica, ma solo una rimozione di rifiuti i quali pur possedendo caratteristiche che li rendevano ammissibili solo in discarica per rifiuti pericolosi sono stati comunque smaltiti in discariche per rifiuti non pericolosi. Le indagini hanno fatto emergere irregolarità nell'affidamento dei lavori, nelle modalità di smaltimento e nella produzione di documentazione falsificata.

Gestione abusiva di rifiuti, turbata libertà di scelta del contraente, omissione atti d’ufficio, falso ideologico, abuso d’ufficio e truffa alla Regione sono i reati a vario titolo contestati agli indagati, dirigenti regionali, imprenditori, amministratori e tecnici di società.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS