Piantagione di marijuana rinvenuta a Placanica

Nel corso dei servizi disposti dalla Compagnia carabinieri di Roccella Jonica, finalizzati alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, con il supporto dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, i militari della Stazione di Placanica (RC) hanno rinvenuto quasi 120 piante di marijuana.

La piantagione, suddivisa in 4 distinte piazzole si trovava in un terreno particolarmente impervio ed era alimentata da un impianto di irrigazione a pioggia, dotato di temporizzatore, collegato direttamente all’impianto idrico comunale.

La coltivazione, previa campionatura, è stata distrutta.

Sono in corso accertamenti finalizzati ad verificare la proprietà del terreno oggetto del rinvenimento.

  • Pubblicato in Cronaca

A Placanica stage di arti marziali con Alessio “Legionarivs” Sakara

Il Centro sportivo “Training Your Life” di Placanica promuove un evento unico nel suo genere nel panorama calabrese.

Domenica prossima ( 2 giugno) sarà, infatti, possibile assistere e partecipare a uno stage di MMA (Arti Marziali Miste) tenuto dal più grande fighter del settore: Alessio “Legionarivs” Sakara, il primo italiano a competere nella promozione statunitense UFC, conosciuto anche per aver condotto il noto format televisivo “Tú sí que vales” e per essere il protagonista di programmi targati DMAX e RAI.

Insomma, un big di eccezione che sarà per un giorno l’istruttore di chiunque voglia poter dire di aver vissuto un’esperienza unica e formativa, e perché no, se non da protagonista, anche da semplice spettatore.

Sakara è anche impegnato in un progetto scuola di nome “Legios Scuole” che promuove il contrasto al bullismo: sarà questo l’oggetto della prima ora dell’incontro previsto dall’evento, poiché ogni pratica sportiva condivide caratteristiche d’impegno, costanza e raggiungimento degli obiettivi, oltre a dare la possibilità di stringere amicizie e combattere la piaga sociale che affligge tanti giovani.

L’evento è stato fortemente voluto dal coach Benito Umbaca, allenatore ed istruttore di MMA presso centro sportivo “Training Your Life”.

L’iniziativa si svolgerà a Placanica, presso il Convento dei Domenicani, con prenotazione obbligatoria.

Focus 'ndrangheta: trovata piantagione di canapa indiana, arrestate tre persone

Prificua attività di contrasto alla criminalità organizzata da parte dei carabinieri del Gruppo di Locri che, nell'ambito del piano "Focus 'ndrangheta", tramite le Compagnie dipendenti di Roccella Jonica, Locri e Bianco hanno rinvenuto una piantagione di cannabis, operato l'arresto di tre persone e la denuncia di un'altra.

In particolare, i carabinieri della Stazione di Careri hanno tratto in arresto S.G., 81enne del posto. L'uomo è accusato d'evasione, poichè pur essendo sottoposto a detenzione domiciliare è stato sorpreso in un fondo agricolo, del comune di Careri, senza essere in possesso di alcuna autorizzazione da parte dell’Autorità giudiziaria.

I militari del Norm – Aliquota radiomobile della Compagnia carabinieri di Locri hanno, invece, rintracciato e tratto in arresto Fraga Ana Rostas, 29enne di origini romene, ricercata da oltre due mesi in quanto destinataria di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza. La donna deve scontare, infatti, una pena a 3 anni e 1 mese di reclusione poiché riconosciuta colpevole di evasione e reati contro il patrimonio. Al momento del controllo Rostas ha fornito false generalità motivo per il quale è stata anche denunciata per false dichiarazioni sulla propria identità personale.

A Palizzi Marina, invece, i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto Giovanni Toscano, 60enne del posto, destinatario di un ordine di esecuzione pena in regime di detenzione domiciliare. L'uomo deve scontare una pena residua di 6 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole di furto aggravato.

A Marina di Gioiosa Jonica, un 42enne del posto è stato denunciato per porto ingiustificato di strumenti atti a offendere. Nel corso di un controllo, il 42enne è stato trovato in possesso di una motosega e una tenaglia di cui, tenuto conto delle circostanze di tempo e di luogo, non ha giustificato la detenzione.

Infine, a Placanica, in contrada  “Survia”, i carabinieri della Stazione di Caulonia Marina, unitamente ai colleghi dello  Squadrone eliportato Cacciatori “Calabria”, hanno rinvenuto, ben occultata tra la fitta vegetazione, su un terreno demaniale privo di recinzione e accessibile a chiunque, una piantagione costituita da 250 piante di canapa indiana, di altezza compresa tra i 2,5 e 3 metri, la cui irrigazione era effettuata tramite un sistema a “goccia”.

Dopo la campionatura, su disposizione dell' Autorità giudiziaria, lo stupefacente è stato distrutto sul posto.

 

 

 

  • Pubblicato in Cronaca

Ancora controlli e rinvenimenti da parte dei Carabinieri: distrutte piantagioni di canapa per un valore stimato di circa 600 mila euro.

Continuano i servizi di rastrellamento e controllo del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, effettuati attraverso le compagnie di Bianco, Locri e Roccella Jonica, finalizzati alla repressione dei reati attinenti gli stupefacenti e volti a individuare “piantagioni di canapa indiana”.

Tale attività ha consentito dall’inizio dell’anno di ritrovare numerose “piantagioni” sia nelle zone rurali dell’entroterra sia nella zona costiera. Come si ricorderà, solo pochi giorni fa i Carabinieri della Compagnia di Locri e quelli della Compagnia di Bianco, unitamente ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, nel corso di ampi servizi di rastrellamento, hanno rinvenuto, in aree demaniali, complessivamente circa 1000 piante di canapa indiana, di altezza compresa tra i 100 e i 200 cm, il cui valore stimato qualora immesse sul mercato sarebbe stato di circa 1 milione di euro.

In tale ambito, nelle ultime ore, i Carabinieri sono stati impiegati in numerosi rastrellamenti e controlli, nelle aree rurali dell’entroterra della locride, alla ricerca di armi, materiale esplodente e sostanze stupefacenti, con particolare attenzione alle zone aspromontane ricadenti nei comuni di Placanica, Stignano, Caulonia, Camini e Riace, ispezionando ampie zone boschive, casolari abbandonati, pozzi ed anfratti naturali.

A tal riguardo, proprio ieri, i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, con la preziosa collaborazione dei colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, nel corso di un rastrellamento, hanno rivenuto in un terreno demaniale privo di recinzione e accessibile a chiunque, occultata tra la fitta vegetazione, una piantagione costituita da circa 500 piante di canapa indiana, di altezza compresa tra i 180 e 200 cm, la cui irrigazione era consentita da un sistema a “goccia”. Il valore stimato qualora immesse sul mercato sarebbe stato di circa 600 mila euro.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa dei conseguenti accertamenti tecnici che saranno disposti dall’A.G.

Trovati 6,5 Kg di canapa indiana nelle campagne di Placanica

I carabinieri della Stazione di Placanica, unitamente ai colleghi dello Squadrone Cacciatori di Calabria, hanno rinvenuto cinque involucri con dentro sei chili e mezzo di canapa indiana già essiccata.

La scoperta è stata fatta in località Canale, nelle campagne del comune di Placanica. Lo stupefacente era contenuto in un fusto in plastica nascosto tra la fitta vegetazione.

Lo stupefacente è stato sequestrato e repertato per essere sottoposto agli accertamenti del caso

 

  • Pubblicato in Cronaca

Sequestrati 270 mila euro rinvenuti durante una perquisizione

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Roccella Jonica hanno eseguito un decreto di sequestro di beni ai fini della confisca, emesso dal tribunale di Reggio Calabria.

Il provvedimento ha colpito il 28enne Stefano Taverniti, allo stato detenuto nel carcere di Locri.

Al giovane sono stati sequestrati i 270 mila euro rinvenuti in occasione dell'arresto eseguito a Placanica l'11 dicembre 2015.

Nel corso di una perquisizione effettuata in un deposito nella disponibilità di Taverniti, i militari  trovarono:

  • 2 fucili calibro 28, rubati in provincia di Arezzo;
  • 170 cartucce di vario calibro;
  • 1 bilancino di precisione;
  • 6 grammi di cocaina;
  • 270 mila euro in banconote di vario taglio occultate all'interno di un contenitore in plastica interrato in un fondo agricolo adiacente all'abitazione dell'uomo.

Il provvedimento di sequestro rappresenta la conseguenza della proposta di applicazione della misura di prevenzione patrimoniale avanzata dai Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica. 

 

 

 

 

  • Pubblicato in Cronaca

Pistola e munizioni in un terreno agricolo: 60enne arrestato dai Carabinieri

Un uomo di 60 anni è stato tratto in arresto dai Carabinieri che lo hanno colto nella flagranza del reato di detenzione e porto illegale di armi comuni e munizioni. In particolare, i militari dell'Arma della Compagnia di Locri, nel corso di una perquisizione eseguita presso un terreno agricolo di proprietà di T.R., di Placanica, hanno rinvenuto, abilmente occultata all’interno di un miscelatore per mangimi, una pistola marca "Browning" modello 83 calibro 9 con numerose munizioni dello stesso calibro. La successiva perquisizione, estesa anche presso l’abitazione di residenza dell’arrestato, ha permesso altresì di recuperare alcune cartucce calibro 38 illegalmente detenute. Tutto il materiale recuperato è stato sottoposto a sequestro in attesa degli approfondimenti balistici del caso. 

 

Auto finisce nel fossato: cinque persone ferite

Stavano viaggiando a bordo di un'autovettura le cinque persone che hanno riportato varie lesioni in seguito ad un incidente stradale verificatosi nel tratto della Provinciale da cui si accede alla frazione "Santa Domenica" di Placanica.  Per ragioni al vaglio dei Carabinieri giunti sul luogo del sinistro, il veicolo, dopo un volo di sette metri, è finito in fondo ad un burrone. Sono stati i Vigili del Fuoco di Siderno a provvedere all'estrazione dei feriti dall'abitacolo dell'automobile. Il personale sanitario del 118, giunto a bordo di due ambulanze e di un elicottero, ha trasferito in ospedale i cinque individui. 

   

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS