Serre, viabilità: incontro in Prefettura per fronteggiare le criticità

Si è tenuta mercoledì 28 agosto scorso in Prefettura a Vibo Valentia, la seconda riunione del Tavolo di lavoro istituito per fronteggiare le criticità relative alla rete viaria nel comprensorio delle Serre vibonesi.

All’incontro hanno partecipato, oltre ai rappresentanti di Comitati civici, i sindaci dei Comuni di Fabrizia, Nardodipace e Mongiana, il Presidente della Provincia di Vibo Valentia, i  rappresentanti della Regione Calabria, dell’Anas, dell’Azienda “Calabria Verde” e del Consorzio di bonifica.

Le criticità riguardanti la viabilità nella zona delle Serre, come evidenziato nel corso della riunione, richiedono un intervento sinergico da parte delle amministrazioni coinvolte e la definizione di obiettivi di breve, medio e lungo periodo.

L’amministrazione provinciale ha comunicato che a breve inizieranno lavori (già appaltati) di miglioramento della Sp 9 e l’attività di progettazione di lavori relativi alla Sp 58 che dovrebbero essere appaltati nei primi mesi del 2020.

Interventi di riqualificazione sono previsti anche da parte dell’Anas sulla ex Ss 110 che garantiranno un migliore collegamento del comprensorio delle Serre con la zona ionica.    

  • Pubblicato in Cronaca

Maltempo nel Vibonese, riunita l'unità di crisi

"Il Prefetto di Vibo Valentia coordina, dalla tarda mattinata di oggi, un'unità di crisi per monitorare gli effetti del maltempo in atto nel territorio provinciale di Vibo Valentia.
Particolarmente attenzionati i comuni di Spilinga, Ricadi, Joppolo, Drapia, Nicotera, Limbadi, San Calogero".

È quanto si apprende da una nota stampa diramata dalla Prefettura di Vibo Valentia.

Allerta meteo: soglie pluviometriche superate a Vallelonga, Simbario, Filogaso e Brognaturo, la Prefettura convoca l'unità di crisi

La Prefettura di Vibo Valentia sta monitorando, in via preventiva, la situazione di potenziale maltempo sul territorio provinciale.

Dopo aver ricevuto il messaggio d'allertamento "Arancione", che riguardava possibili condizioni meteo avverse su otto comuni del Vibonese, il prefetto ha deciso di convocare un'unità di crisi preventiva.

Nella mattinata di oggi, l'unità è stata convocata, anche, per fare il punto in merito al superamento delle soglie pluviometriche registrate a: Vallelonga, Simbario, Filogaso e Brognaturo.

Al momento non sono segnalate criticità particolari, tuttavia, il monitoraggio continua senza interruzioni.

  • Pubblicato in Cronaca

Escalation criminale nel vibonese, Il Prefetto convoca una riunione straordinaria

Il Prefetto di Vibo Valentia, Guido Nicolò Longo, in seguito all’escalation di attentati ed atti intimidatori verificatisi in questi ultimi giorni in provincia, ha convocato per la serata odierna una riunione tecnica straordinaria di coordinamento delle forze di polizia.

Nel corso dell’incontro, si procederà all’esame della situazione dell’ordine e sicurezza pubblica ai fini di una mirata applicazione di adeguate misure di vigilanza dei territori interessati dai recenti fenomeni.

 

Vallecrati: riunione in Prefettura per scongiurare il disastro ambientale

Si è tenuta questa mattina, presso la Prefettura di Cosenza, una riunione, presieduta dal Prefetto, alla quale hanno partecipato: il Commissario straordinario unico per il Coordinamento e la realizzazione degli interventi di collettamento fognatura e depurazione delle acque reflue urbane, il Dirigente generale Infrastrutture e lavori pubblici della Regione anche in veste di Direttore generale dell’Autorità idrica, i rappresentanti del Consorzio ValleCrati, l’Amministratore delegato della Geko, società che gestisce l’impianto di depurazione, il sindaco del Comune di Cosenza e gli amministratori locali di altri 26 Comuni della provincia.

Nel corso della riunione è stato preso atto della paralisi del Consorzio Vallecrati derivante dall’ assenza degli organi di vertice e del conseguente blocco delle attività gestionali e  burocratiche  necessarie a governare il  complesso sistema depurativo.

La paralisi, unitamente all’assenza di risorse finanziarie, dovute anche ai mancati pagamenti da parte dei Comuni, hanno portato l’amministratore della Geko ad affermare che il mancato superamento delle criticità comporterà il fermo dell’impianto depurativo, il licenziamento del personale dipendente e la conseguente impossibilità di garantire la depurazione delle acque con il possibile, conseguente disastro ambientale.

La complessa attività di raccordo di mediazione del Prefetto Tomao ha consentito di tracciare un cronoprogramma delle attività che, se rispettato, potrà scongiurare gravi rischi di carattere ambientale.

In particolare, il Comune di Cosenza si è impegnato a superare la situazione di stallo nominando un nuovo rappresentante in seno all’ Ente che assumerà la Presidenza del Consorzio, in modo tale da evitare il blocco delle attività consortili.

Da parte  loro, i Comuni dell’hinterland cosentino hanno assicurato che, in tempi brevi, salderanno i loro debiti con la Geko o, comunque, approveranno piani di rientro sostenibili che consentiranno alla Ditta di ricorrere ulteriormente, se del caso, all’anticipazione bancaria.

Il verificarsi di tali condizioni, consentirà alla Geko la prosecuzione delle indispensabili attività di depurazione.

Per quanto riguarda, invece, il Project Financing relativo all’adeguamento dell’impianto consortile, la Regione Calabria si è impegnata ad offrire il massimo supporto ai fini della sottoscrizione della relativa convenzione.

 

  • Pubblicato in Politica

Continua l'emergenza incendi nel vibonese

"La Prefettura di Vibo Valentia rende noto che, in conseguenza del protrarsi degli incendi boschivi che continuano ad interessare questa provincia, e che nella giornata odierna si sono sviluppati in particolare nei territori di Drapia, Briatico, Vibo Valentia e Sant'Onofrio è stata mantenuta attiva l'unità di crisi antincendio

I focolai sviluppatisi sono in atto controllati da squadre  dei vigili del fuoco, di Calabria Verde e della protezione civile.

Il Prefetto, a titolo precauzionale ed a tutela della pubblica e privata incolumità per possibili estensioni del fronte incendi ha deciso di mantenere attivo il Centro di Coordinamento Soccorsi".

È quanto si legge in una nota diramata dalla Prefettura di Vibo Valentia.

 

Continua l'emergenza incendi nel vibonese

"La Prefettura di Vibo Valentia rende noto che, in conseguenza del protrarsi degli incendi boschivi che continuano ad interessare questa provincia, e che nella giornata odierna si sono sviluppati in particolare nei territori di Drapia, Briatico, Vibo Valentia e Sant'Onofrio è stata mantenuta attiva l'unità di crisi antincendio

I focolai sviluppatisi sono in atto controllati da squadre  dei vigili del fuoco, di Calabria Verde e della protezione civile.

Il Prefetto, a titolo precauzionale ed a tutela della pubblica e privata incolumità per possibili estensioni del fronte incendi ha deciso di mantenere attivo il Centro di Coordinamento Soccorsi".

È quanto si legge in una nota diramata dalla Prefettura di Vibo Valentia.

  • Pubblicato in Cronaca

Continua l'emergenza incendi nel vibonese

"La Prefettura di Vibo Valentia rende noto che, in conseguenza del protrarsi degli incendi boschivi che continuano ad interessare questa provincia, e che nella giornata odierna si sono sviluppati in particolare nei territori di Drapia, Briatico, Vibo Valentia e Sant'Onofrio è stata mantenuta attiva l'unità di crisi antincendio

I focolai sviluppatisi sono in atto controllati da squadre  dei vigili del fuoco, di Calabria Verde e della protezione civile.

Il Prefetto, a titolo precauzionale ed a tutela della pubblica e privata incolumità per possibili estensioni del fronte incendi ha deciso di mantenere attivo il Centro di Coordinamento Soccorsi".

È quanto si legge in una nota diramata dalla Prefettura di Vibo Valentia.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS