Latitante calabrese catturato in Germania, era ricercato per rapina e sequestro di persona

Gli uomini della Direzione delle investigazioni criminali della polizia Tedesca hanno localizzato e arrestato Santo Polistena, di 44 anni.

L’uomo, rintracciato nella cittadina di Heilbronn-Bockingen, era ricercato dal 2016 con l’accusa di rapina a mano armata e sequestro di persona.

La cattura è stata possibile grazie alla collaborazione della polizia tedesca, con il Servizio per la cooperazione internazionale – S.I.Re.N.E., i carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria ed il coordinamento della Procura della Repubblica di Messina.

L’identificazione, la localizzazione e la successiva cattura del 44enne giungono al termine di un’intensa attività info - investigativa avviata ad ottobre 2018 e condotta dai carabinieri della Compagnia di Palmi con la direzione del Comando gruppo di Gioia Tauro, grazie alla quale è stato possibile dare indicazioni precise e dettagliate alla polizia tedesca

Polistena, che dovrà espiare 4 anni, 6 mesi e 10 giorni di reclusione, al termine delle formalità di rito, è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria tedesca, la quale ha convalidato l’arresto in attesa dell’avvio delle procedure di estradizione.

Condannato per rapina, arrestato

I carabinieri della Stazione di Strongoli (Kr) hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catanzaro a carico di un 51enne del luogo.

L'uomo dovrà scontare un residuo di pena di 2 anni e 11 mesi, poiché riconosciuto colpevole di una rapina commessa a Crotone nel 2001.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato posto ai domiciliari. 

  • Pubblicato in Cronaca

Rapina e sequestro di persona, 31enne finisce in carcere

I carabinieri della Stazione di Crotone hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla locale Procura della Repubblica nei confronti di un 31enne del luogo, ritenuto responsabile di rapina e sequestro di persona, consumati nella provincia di Macerata.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale della città pitagorica.

  • Pubblicato in Cronaca

Rubano uno smartphone e si danno alla fuga, arrestati

Rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Queste le accuse con le quali i poliziotti della Questura di Reggio Calabria hanno arrestato due persone.

L'arresto è scattato in seguito alla richiesta d'aiuto lanciata da un uomo cui tre malviventi avevano rubato il telefonino.

L'immediato intervento degli agenti ha permesso d'individuare due dei presunti responsabili.

Dopo l'arresto, i due sono stati trasferiti nel carcere di Reggio Calabria Arghillà.

Allo stato proseguono le ricerche del terzo uomo di cui si sono perse le tracce in seguito alla rapina.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Ruba in un negozio e aggredisce il proprietario, arrestato

I carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Crotone hanno arrestato un cittadino extracomunitario di 40 anni, accusato di rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

In particolare, l'uomo, dopo aver rubato alcuni prodotti in un negozio, avrebbe aggredito il proprietario.

Come se non bastasse, il 40enne avrebbe opposto resistenza ai militari intervenuti sul posto.

Il cittadino straniero è stato pertanto arrestato e trasferito nel carcere della città pitagorica.

 

Aggressioni in pieno centro a Reggio Calabria, in manette due 21enni

I poliziotti ed i carabinieri di Reggio Calabria hanno tratto in arresto due 21enni ritenuti responsabili delle aggressioni, a scopo di rapina, consumate nella centralissima piazza Duomo, le notti dell’8 e del 23 febbraio scorsi, ai danni di due giovani reggini.

Al termine delle formalità di rito gli arrestati sono stati condotti nella casa circondariale di Reggio Calabria-Arghillà.

  • Pubblicato in Cronaca

Condannato per rapina, arrestato

In attuazione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, a seguito della sentenza di condanna divenuta definitiva su pronuncia della Corte di Cassazione, i poliziotti della Squadra mobile hanno tratto in arresto P.S., di 41 anni.

L’uomo, che dovrà scontare una pena a 6 anni di reclusione, per i reati di rapina aggravata in concorso e lesioni personali aggravate, al termine delle formalità di rito è stato condotto nel carcere della città pitagorica.

  • Pubblicato in Cronaca

Rapina e lesioni, due persone in manette

Gli agenti della Questura di Crotone hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti di P. G. e S. L., rispettivamente di 36 e 38 anni.

I due, entrambi residenti nella città pitagorica, sono ritenuti responsabili dei reati di rapina e lesioni gravi in concorso per i quali dovranno espiare una pena a 4 anni e 8 mesi di reclusione, per fatti accaduti a Crotone nel 2017.

Al termine delle formalità di rito, i due sono stati associati alla locale casa circondariale.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS