Intimidazione a consigliere comunale, Wanda Ferro (FdI) chiede l'ntervento della Commissione antimafia

“Credo che la Commissione antimafia debba occuparsi di quanto sta avvenendo a Roccabernarda, nel Crotonese, dove si è registrato l’ennesimo atto intimidatorio ai danni del consigliere comunale d’opposizione ed ex maresciallo dei carabinieri Francesco Coco, al quale rivolgo ancora una volta la mia solidarietà, sollecitando le istituzioni competenti a non sottovalutare gli episodi criminosi di cui è stato vittima”. 

E’ quanto afferma il segretario della Commissione parlamentare antimafia, Wanda Ferro (FDI), che spiega: “La notte scorsa ignoti hanno incendiato la sua autovettura, ma in precedenza il consigliere Coco aveva subito altre intimidazioni, come un incendio nella lavanderia gestita dalla moglie e minacce di morte sui social network. Il consigliere, che ha speso la sua vita al servizio della legalità vestendo la divisa dell’Arma, da tempo denuncia la presenza criminale nella cittadina presilana, e nei giorni scorsi era intervenuto con forza contro la barbara uccisione a colpi di fucile di cinque cavalli di proprietà di un giovane imprenditore agricolo. Nella certezza che Magistratura e le Forze dell’ordine faranno chiarezza al più presto su questi atti intimidatori e più in generale sulle attività criminali che finiscono per condizionare la vita sociale, politica ed economica a Roccabernarda, auspico che vengano adottate tutte le misure utili a garantire la sicurezza di Francesco Coco e dei suoi familiari”. 

 

 

  • Pubblicato in Politica

A fuoco un'auto e un'abitazione nel crotonese

Due incendi, in altrettante località, hanno interessato, la notte scorsa, la provincia di Crotone.

In particolare, ad Isola di Capo Rizzuto, le fiamme hanno parzialmente distrutto l'auto di proprietà di un operaio del luogo.

A Roccabenarda, invece, il fuoco ha danneggiato la porta secondaria dell’abitazione di un medico.

Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri

Un uomo di 69 anni muore dopo essere stato investito dal camion guidato dal fratello

Tragico incidente a Roccabernarda, in provincia di Crotone, dove un 69enne è morto dopo essere stato travolto da un automezzo guidato dal fratello.

Per cause ancora in corso d'accertamento, la vittima è stata urtata dall’autocarro in manovra. L'impatto ha causato la caduta della vittima che, successivamente, ha avuto un malore che ne ha provocato il decesso.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Roccabernarda che hanno effettuato i rilievi di rito.

La salma è stata, quindi, trasferita all'obitorio di Crotone dove sarà sottoposta all'esame autoptico disposto dal pm di turno.

  • Pubblicato in Cronaca

Rapina in un ristorante: due i banditi armati

Due banditi, intorno alle 23 di sabato, sono entrati in un ristorante e, armati, hanno obbligato i proprietari a prelevare il denaro dalla cassa per consegnarlo loro. Impossessatisi del bottino, una somma vicina ai 2500 euro, si sono dileguati. Quando i criminali hanno messo a segno il "colpo", l'esercizio commerciale, "L'Oasi", generalmente molto frequentato, era ancora affollato di clienti. Il locale si trova in contrada Serra Rossa, a Roccabernarda, in provincia di Crotone. I Carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro hanno avviato indagini sull'episodio.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Pista abusiva nel bosco e alberi tagliati illegalmente: denunciato dal Corpo Forestale dello Stato

Il Corpo Forestale dello stato ha notificato una denuncia a carico di un uomo che nel bosco avrebbe realizzato abusivamente una pista di 150 metri di lunghezza e 6 di larghezza. Secondo quanto accertato dagli investigatori, avrebbe ampliato stradine che erano presenti violando così le prescrizioni contenute nelle licenze concessegli. L'episodio è accaduto a Roccabernarda, in provincia di Crotone. Il reato contestato al proprietario del terreno è quello di lavorazione boschiva irregolare. Cento ceppi di alberi rientranti nella classificazione della macchia mediterranea sarebbero stati estirpati e 20 pini d'Aleppo, con un diametro che raggiungeva anche i 40 centimetri, tagliati in assenza di autorizzazioni. Quasi 3.000 metri cubi di terreno, inoltre, sarebbero stati oggetto di un'opera di dissodazione.  

  • Pubblicato in Cronaca

Scoppia un incendio in alcuni magazzini: evacuate le case vicine

Due squadre dei Vigili del Fuoco di Crotone e Petilia Policastro sono intervenute per domare un rogo divampato la notte scorsa, per ragioni al momento ignote, all'interno di magazzini ubicati a Roccabernarda. Le fiamme hanno costretto, a scopo precauzionale, all'evacuazione di diverse abitazioni limitrofe. Le bombole contenenti acetilete, gas refrigerante e gpl presenti nelle strutture sono state messe in sicurezza dai pompieri. Il luogo dell'incendio è stato raggiunto pure dai Carabinieri. Ad allertare i soccorsi è stata una segnalazione telefonica al 115. 

Estorsione e truffa ai danni di due anziani: un arresto

I Carabinieri hanno tratto in arresto un trentenne accusato di estorsione, rapina e truffa ai danni di due persone, tra loro marito e moglie. Alle presunte vittime del raggiro, entrambe in età avanzata,  sarebbe stata sottratta una somma vicina ai 100 mila euro. Sulla scorta di quanto disposto nell'ordinanza emessa dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Crotone, i militari dell'Arma di Roccabernarda, inoltre, hanno provveduto a notificare nei confronti di altri sei indagati, quattro donne e due uomini, il divieto di dimora ed il divieto di avvicinamento alle zone frequentate dai due coniugi. 

Sottoscrivi questo feed RSS