Valle dell’Angitola, una nuova cartellonistica segnalerà gli itinerari turistici

La Consulta delle associazioni Valle dell’Angitola, la cui sede è a Monterosso Calabro, che vede raggruppati i sodalizi culturali di 9 comuni, comincia a portare a casa i primi risultati.

Dopo il convegno dello scorso mese di agosto sulle infrastrutture borboniche organizzato nel centro Angitolano, oggi un altro tassello sta per essere inserito al mosaico per la promozione del territorio.

Negli uffici del Parco regionale delle Serre, il presidente Antonio Parisi e il vice Bruno Congiustì hanno, infatti, presentato al commissario Pino Pellegrino un progetto per segnalare i monumenti e gli itinerari turistici attraverso una cartellonistica che riguarderà i 9 comuni che fanno parte del comprensorio.

Un’idea che il commissario del Parco delle Serre ha sposato fin da quando era stata proposta, in occasione del convegno di agosto.

Il Parco delle Serre si assumerà l’onere della stampa e della messa in opera di 5 cartelli madre che racconteranno la Valle dell’Angitola e suoi tesori e saranno posti in punti strategici, come le usciti autostradali e le vie di accesso alla valle.

Il pannello descrittivo sarà stampato sia italiano che in inglese, mentre alle varie diramazioni stradali saranno istallati i 9 itinerari turistici, di vario interesse.

Si partirà con l’itinerario naturalistico di Polia per visitare gli antichi mulini ad acqua e la felce preistorica Woodwardia radicans.

L’itinerario Bizantino – Medievale di Francavilla Angitola sarà da apripista per quello illuministico e archeologico di Filadelfia – Castelmonardo.

Lungo l’ex Ss110, già via Regia, si incontreranno gli itinerari: Borbonico, con il Santuario di Mater Domini e Il Balcone delle Calabrie di San Nicola da Crissa; il Faunistico - archeologico con l’oasi dell’Angitola; i ruderi di Rocca Angitola e la Piana degli Scrisi di Maierato; il polo museale di Monterosso Calabro; lo Storico – Artistico con Nicastrello e gli affreschi attribuiti a Renoir, a Capistrano; il Religioso – Paesaggistico di Vallelonga, con i quadri di Andrea Cefali e la Basilica Minore di Monserrato e quello Basiliano e la macchia Mediterranea del bosco Fellà di Filogaso.

Al termine dell’incontro il presidente della Consulta delle associazioni Valle dell’Angitola, Antonio Paris, ha dichiarato:"L’incontro con il Commissario Pino Pellegrino è stato molto produttivo quanto entusiasmante. Le nostre idee sono state ascoltate e spero che da oggi in poi si comincerà a pensare in maniera positiva in questo territorio. I panelli e le indicazioni faranno capire che anche nell’entroterra esistono dei beni culturali che vanno valorizzati. Insieme alle associazioni che hanno preso parte a questa sfida, stiamo stilando un programma che avrà molta visibilità anche all’estero sfruttando le nostre piattaforme. Ringrazio quanti hanno lavorato a questo progetto e ci hanno messo passione come il Commissario Pellegrino che fin da subito ha creduto nell’iniziativa".

Scrivono frasi offensive contro Salvini, due denunce a San Nicola da Crissa

I carabinieri della Stazione di San Nicola da Crissa (Vv) hanno denunciato due persone del luogo, con l’accusa di imbrattamento di beni immobili.

In particolare, un 40enne ed un 34enne, avrebbero scritto, su muri e cartelli stradali, frasi di protesta verso la locale squadra di calcio ed una frase offensiva nei confronti del leader della Lega Matteo Salvini.

I due sono stati identificati grazie alle immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza.

 

  • Pubblicato in Cronaca

San Nicola da Crissa: venerdì la presentazione del numero estivo del periodico "La Barcunata"

Sarà presentato venerdì 16 agosto in piazza Crissa  a San Nicola da Crissa, il numero estivo del periodico La Barcunata fondato da Bruno Congiustì nel 1995. Alla presentazione parteciperanno i sindaci di San Nicola e Capistrano, Giuseppe Condello e Marco Martino, patrocinatori del giornale insieme alla cooperativa sociale Stella del Sud, Pasceri sas e Studio Grillo; il console della Touring club Italia Giovanni Bianco, l’editore Bruno Congiustì e il direttore Nicola Pirone. L’iniziativa sarà realizzata in collaborazione con la web tv dei Calabresi nel mondo www.kalabriatv.it, la Filitalia International chapter di Vibo Valentia e il Touring Club Italia. Il numero estivo della rivista culturale, storica e antropologica guarda molto all’area dell’Angitolano, i cui paesi trovano spazio all’interno.

 La prima pagina della rivista più longeva del Vibonese è stata dedicata alla storica visita del Primo segretario dell’ambasciata cubana a Roma, Mauricio Alejandro Martinez Duque, con l’approfondimento all’interno in doppia lingua italiana e spagnola di Aileen Infante Vigil – Escalera.

Nelle prime pagine, La Barcunata ha deciso di commemorare i 350 anni dalla fondazione della confraternita del Santissimo Crocifisso con la pubblicazione degli atti notarili.

Per quanto riguarda il piccolo centro delle Pre Serre, la rivista ha dato spazio anche ai detti dialettali di Domenico Tallarico, ai racconti di Peppino De Gennaro, all’articolo sulla banda “Giuseppe Verdi” di Antonio Paolillo e due ricerche dell’editore Bruno Congiustì: la prima riguardante il patrimonio artistico religioso presente all’interno della parrocchia, il secondo il resoconto delle prime elezioni amministrative del 1946.

Nelle 32 pagine della rivista ci sono anche articoli che interessano Capistrano, di Totò Pasceri e Mimmo Arone; Vallelonga di Paolo Ierullo e Antonio Gullusci; Filogaso scritto da Nicola Iozzo, Maierato con Pino Cinquegrana; Francavilla Angitola e Filadelfia con Vincenzo Davoli e Pino Pungitore; Polia di Carmelina Ielapi; Acquaro di Giovanni David; Sant’Onofrio redatto da Antonio Facciolo.

 Spazio anche alle scoperte scientifiche con l’articolo sulla dieta Mediterranea del professor Francesco Martino.

Nelle pagine estere si parlerà della Filitalia International descritta da Marco Circelli anche in inglese e la presenza Calabrese a Cuba della giornalista di Cnctv Granma Milena Garcia Garcia tradotto dallo spagnolo.

Di emigrazione ha parlato Foca Accetta, mentre figurano tra le pagine le poesie di Martina Martino e Pino Carnovale.

Infine,  l’omaggio alla delegazione calabro - argentina in visita in Calabria, alla miss Florencia Daniela Novoa e la partecipazione de La Barcunata al salone del libro di Torino.

Per l’occasione saranno aperti gli archivi fotografici della rivista.

San Nicola da Crissa: la Filitalia International premia il cardiologo Pasquale Nestico

Un premio per la calabresità indiscussa, l’umiltà e la professionalità. Sono questi i principi che il cardiologo Pasquale Nestico ha portato nel mondo e in particolare a Philadelphia negli Stati Uniti e per questo il chapter di Vibo Valentia della Filitalia international ha deciso di premiarlo con una targa ricordo.

La cerimonia, inserita nel programma della festa degli Emigrati organizzata dal circolo Arci “La Scintilla” di San Nicola da Crissa, si è svolta in piazza Crissa. Durante la serata, aperta dai saluti dei presidenti dei chapter di Vibo Valentia, Nicola Pirone e Crotone, Manuelita Scigliano, sono stati presentati la Filitalia International ed il libro autobiografico scritto da Nestico.

 La tavola rotonda è iniziata con l’intervento dell’editore de “La Barcunata” Bruno Congiustì, il quale si è soffermato sulla vita di Pasquale Nestico e il suo amore per la Calabria. Una storia, quella del cardiologo di Isca sullo Ionio che ha ammaliato anche il regista Davide Manganaro, il quale ha lanciato una serie di iniziative che partono proprio dal libro “Da Isca a Filadelfia”. Nestico è uno dei migliori cardiologi del Nord America e proprio sulla medicina si sono incentrati gli interventi del Direttore del pronto soccorso dell’ospedale di Vibo Valentia dottor Enzo Natale e del professor Francesco Martino dell’Università “La Sapienza” di Roma.

 A chiudere la serie degli interventi è stato l’ex consigliere e delegato al Comune di Roma, Nicola Galloro.

Emozionato il cardiologo iscano ha parlato della sua storia, da quando aiutava il padre a fare il muratore, fino all’affermazione nel Nord America e la nascita della Filitalia, fondazione sempre più in via di espansione: “Sono contento che anche nella mia Calabria – ha commentato Nestico – siano nati dei chapter e questo è merito di persone serie e perbene che lavorano sodo. L’accoglienza ogni volta che torno con piacere a San Nicola è sempre grande, poiché incontro degli amici veri. Tornando in questi luoghi, mi riporto indietro con gli anni, poiché il mio paese è uguale, quindi vivo il mio passato e la mia fanciullezza. Ringrazio i due chapter e in particolare quello di Vibo Valentia che ha organizzato questa presentazione e per sostenere i tre valori imprescindibili della Filitalia: onestà, giustizia e umiltà”.

A San Nicola da Crissa la presentazione del libro di Pasquale Nestico, da “Isca a Philadelphia”

Sarà la suggestiva piazza Crissa, a San Nicola da Crissa, a fare da scenario, lunedì 5 agosto a partire dalle ore 22:00, alla presentazione dei chapter Filitalia Calabria di Vibo Valentia e Crotone.

L’iniziativa, inserita all’interno della festa degli Emigrati organizzata dal circolo Arci “La Scintilla”, sarà l’occasione per fare conoscere al pubblico l’associazione che a Philadelphia, negli Stati Uniti gestisce persino un museo sull’emigrazione.

 Durante la serata, sarà presentato anche da “Isca a Philadelphia”, il libro del dottor Pasquale Nestico, fondatore della Filitalia international.

Il volume biografico, in italiano e inglese, racconta la storia di Nestico, uno dei cardiologi più famosi nel Nord America, dall’infanzia in Calabria fino all’arrivo e l’affermazione negli States.

Nestico ha voluto narrare la sua vita in tutta semplicità e umiltà, descrivendo il suo percorso, provando a tracciare momenti e fatti di vita reale, con la speranza che qualche giovane lettore possa trovarvi ispirazione.

La sua storia, da muratore a soli tredici anni in Calabria a professore universitario di cardiologia negli Stati Uniti, da padre di famiglia a fondatore di un’associazione internazionale, vero fiore all’occhiello degli emigrati calabresi nel mondo.

La serata sarà aperta dai saluti dei sindaci di San Nicola da Crissa e Capistrano Giuseppe Condello e Marco Martino, seguiti dai presidenti dei chapter calabresi Nicola Pirone e Manuelita Scigliano.

L’autore in seguito dialogherà con l’editore della rivista “La Barcunata” Bruno Congiustì, con il regista Davide Manganaro e con l’antropologo Pino Cinquegrana.

Saranno presenti, inoltre, anche i rappresentanti delle associazioni che fanno parte del programma Valle dell’Angitola, tra i cui promotori figura proprio la Filitalia international chapter di Vibo Valentia.

  • Pubblicato in Cultura

San Nicola da Crissa, tutto pronto per la festa della Madonna del Rosario

Come da tradizione, l’ultima domenica di luglio, a San Nicola da Crissa, sarà celebrata la festa della Madonna del Santissimo Rosario.

I festeggiamenti, sia religiosi che civili, si  svolgeranno tra il 22 ed il 28 luglio.

La festa, molto sentita dai fedeli sannicolesi, richiama nel borgo molte persone dai paesi limitrofi e numerosi emigrati  da tutte le parti del mondo.

Il programma è stato predisposto dalla Confraternita del Santissimo Rosario, guidata del priore Vito Carnovale e del parroco Michele Cordiano.

Per quanto concerne l’aspetto religioso, si svolgerà un settenario, con la celebrazione della messa solenne ogni sera alle ore 18,30, presso la chiesa del Santissimo Rosario.

Il tutto culminerà con la messa di domenica 28 alle ore 18 nella parrocchia ” Maria Santissima Annunziata” ed a seguire la processione con la statua della Vergine portata per le vie del paese da più di 200 confratelli, rigorosamente in uniforme; al termine la classica litania.

Particolarmente suggestivo il canto della litania, durante il quale, i confratelli alzeranno a braccia la statua della  Beata Vergine del Santissimo Rosario, per ricordare la  superiorità della Madonna, alla quale tutti si aggrappano per esaudire le loro preghiere.

Di particolare rilievo la giornata di venerdì 26, con lo svolgimento del  VII° Raduno delle Confraternite.

Ricco anche il programma civile, a partire da lunedì 22 con l’animazione per bambini; martedì, giovedì e venerdì è previsto, invece, il karaoke in piazza; mentre per mercoledì 24 luglio è in programma lo spettacolo di musica popolare itinerante con Fortunato Stillittano.

Il clou della settimana è previsto sabato 27 con l’attesissimo spettacolo di musica popolare di “Cosimo Papandrea”.

Infine, domenica 28 luglio, i festeggiamenti si concluderanno con il concerto del complesso bandistico “Santa Cecilia di Monterosso Calabro” e con l’esibizione musicale dei bambini della classe V della scuola primaria di San Nicola da Crissa, sotto la direzione del maestro Rocco Mesiano.

Serre: sorpresi in auto con la pistola, scarcerato uno degli arrestati

Si è svolta questa mattina presso la casa circondariale di Vibo Valentia, l'udienza di convalida a carico di Antonio Iellamo e Nicola Boragina, originari di Monterosso Calabro e San Nicola da Crissa.

I due, difesi rispettivamente dagli avvocati Ercole Massara e Guglielmo Lentini, erano stati arrestati venerdì scorso dai carabinieri di Serra San Bruno, con l'accusa di detenzione e porto abusivo di arma clandestina e munizioni.

Dopo aver convalidato l'arresto, il gip del tribunale di Vibo Valentia, ha disposto la custodia cautelare in carcere per Antonio Iellamo e la scarcerazione per Nicola Boragina.

Il pm aveva chiesto per entrambi la custodia cautelare in carcere. 

Gli indagati erano stati tratti in arresto in flagranza di reato, a Spadola, dopo che gli uomini dell'Arma avevano rinvenuto nell'auto sulla quale viaggiavano una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa. 

  • Pubblicato in Cronaca

San Nicola da Crissa: sorpreso a tagliare cavi elettrici, 50enne finisce in manette

Un cinquantenne, M.P., del luogo è stato arrestato dai carabinieri della locale Stazione a San Nicola da Crissa.

L'uomo è stato sorpreso in località Vecchio Mulino, mentre era intento a tagliare i cavi di una linea elettrica.

Ancorchè fuori servizio, i militari sono intervenuti per bloccare M.P..

Durante i successivi accertamenti, nell'auto dell'arrestato, gli uomini dell'Arma hanno trovato due matasse di cavi elettrici della stessa tipologia di quelli che erano appena stati asportati dalla linea elettrica.

Il cinquantenne è stato, quindi, dichiarato in arresto per furto.

Al termine del giudizio con rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato, ma non è stata applicata alcuna misura cautelare. 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS