Incendio in un fienile, in fumo migliaia di balle

Un capannone, con all'interno oltre 1500 balle di fieno, è andato a fuoco in località Corazzo di Scandale (Kr).
 
L'inteso calore spigionatosi dall'incendio ha reso inagibile la struttura, rendendo difficoltose le operazioni di spegnimento. 
 
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Crotone.
 
Sulle cause del rogo indagano i carabinieri di Scandale.

Armi e furto di energia elettrica, 45enne finisce in manette

Un uomo di 45 anni di Scandale è stato arrestato dai carabinieri del luogo, della Stazione di Crotone e del Battaglione "Calabria" di Vibo Valentia.

In particolare, durante una perquisizione a casa del 45enne, i militari hanno rinvenuto: un fucile Franchi calibro 12, con matricola abrasa; un fucile ad aria compressa Diana modello 35, con matricola abrasa; 15 cartucce calibro 12 e 750 pallini per aria compressa.

Nel prosieguo del controllo, dopo aver sequestrato le armi e le munizioni, gli uomini della Benemerita hanno scoperto un collegamento abusivo alla rete elettrica.

L’arrestato, una volta espletate le formalità di rito, è stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. 

  • Pubblicato in Cronaca

Trentasettenne ucciso a colpi d'ascia, un fermo

Un trentasettenne, Giovanni Lucante, è stato ucciso a colpi d'ascia in località Sant'Anastasia, nella frazione Corazzo del Comune di Scandale.

Il cadavere dell'uomo, di cui non si avevano notizie dal pomeriggio di ieri, è stato trovato questa mattina.

A colpire la vittima sarebbe stato un trentenne, G.V., che stamane avrebbe guidato i carabinieri sul luogo del delitto.

Secondo una prima ricostruzione, pare che l'omicidio sia stato consumato al culmine di una lite, scoppiata per motivi passionali.

Dopo il fermo, il presunto assassino è stato trasferito presso la Casa circondariale di Crotone.

  • Pubblicato in Cronaca

Sequestrati 450 Kg di materiale esplodente

Gli agenti della Squadra mobile di Crotone e del Nucleo regionale artificieri di Catanzaro, hanno arrestato M.D. e C.T., rispettivamente di 30 e 34 anni.

I due uomini sono accusati di violazioni della normativa in materia di esplosivi.

In particolare, M.D. al momento dell'intervento, effettuato a Le Castella di Isola Capo Rizzuto, è stato trovato all'interno di un edificio adibito a deposito-laboratorio clandestino di materiale esplodente.

In un ambiente, gli agenti hanno trovato oltre 450 chili di materiale esplodente, una parte dei quali custoditi sotto un letto matrimoniale.

C.T., invece, è stato sorpreso in località "Corazzo" di Scandale mentre si apprestava a far brillare mediante quattro "mortai", sei manufatti pirotecnici dall'elevato potenziale esplosivo.

L'uomo è stato, quindi, arrestato per detenzione, porto illegale in luogo pubblico e omessa denuncia di materiale esplodente.

 

  • Pubblicato in Cronaca

In fiamme le auto di due sacerdoti

Due auto sono andate a fuoco nella tarda serata di ieri, a Scandale, in provincia di Crotone.

Le autovetture, di proprietà di due sacerdoti, erano parcheggiate nei pressi della chiesa di località Corazzo.

Le fiamme hanno completamento distrutto uno dei due veicoli, mentre l'altro è stato danneggiato.

Sul posto, oltre ai carabinieri che hanno avviato le indagini, sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno domato l'incendio impedendo al rogo di propagarsi ad alcune case.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Incidente stradale fra 4 veicoli: un ferito

Sono quattro le automobili coinvolte in un incidente registratosi lungo la Strada Statale 107 "Silana-Crotonese", all'altezza di Scandale, in provincia di Crotone. Una persona è rimasta ferita. Il tratto interessato è stato provvisoriamente interdetto al transito. Il luogo del sinistro è stato raggiunto da addetti Anas impegnati nel regolare la viabilità, rimuovere le vetture e ripulire la sede stradale. 

Marito violento arrestato dalla Polizia

Nella serata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Crotone hanno eseguito la misura della custodia cautelare in carcere su richiesta avanzata dal sostituto procuratore della Repubblica di Crotone, Ivan Barlafante, in attuazione dell’ordinanza, emessa dal Tribunale di Crotone, nei confronti di M.P., 46 anni, di Scandale, per i reati di maltrattamenti in famiglia, minaccia aggravata e lesioni personali nei confronti di D.K.D., sua moglie. A seguito dei diversi interventi effettuati dal personale del Nucleo Volanti su segnalazioni arrivate presso il numero di emergenza 113, nonché a seguito delle querele sporte dalla moglie nelle quali sono stati denunciati i reiterati comportamenti violenti posti in essere dal coniuge, gli agenti della Squadra Volanti, presa cognizione dei fatti, hanno effettuato una serie di accertamenti e di controlli incrociati d’intesa con il sostituto procuratore della Repubblica Ivan Barlafante. I risultati di tali attività di indagine hanno permesso di raccogliere, a parere degli inquirenti, sufficienti indizi di colpevolezza che hanno consentito l’emissione, da parte del Tribunale di Crotone, Ufficio GIP/GUP, della misura custodiale personale come conseguenza di una pervicacia nella condotta violenta del marito, già in precedenza sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna. M.P. dopo gli accertamenti di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Crotone a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

  • Pubblicato in Cronaca

Allaccio abusivo alla rete elettrica: arrestata una donna

Una donna di 44 anni, su cui grava l'accusa di essersi allacciata abusivamente alla rete di distribuzione dell'energia elettrica, è stata tratta in arresto dai Carabinieri a Scandale. Perquisendo la villetta di sua proprietà, i militari dell'Arma hanno visto che, sebbene il contatore non fosse acceso, l'illuminazione interna all'abitazione era perfettamente funzionante. Allertati gli addetti dell'Enel, è venuto fuori che era stato congegnato il classico sistema utilizzato per collegarsi in modo illecito della rete pubblica.

Sottoscrivi questo feed RSS