Per strada nonostante la quarantena, i poliziotti di Serra denunciano un 25enne

Ieri, personale della Squadra volante del Commissariato di Serra San Bruno, nel corso dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Questore per il contenimento della diffusione del covid-19, ha fermato e controllato, nel comune di Gerocarne, un venticinquenne originario di Soriano Calabro, ma residente in un altro comune della provincia.

All’atto del controllo, il giovane ha regolarmente esibito la prescritta autodichiarazione, con la quale attestava la necessità di spostamento, per motivi lavorativi, dal comune di residenza a Soriano Calabro, dichiarando di non essere sottoposto alla misura di quarantena obbligatoria e di non essere positivo al Covid-19.

Dagli accertamenti immediatamente effettuati dai poliziotti, è, però, emerso che il giovane  era sottoposto alla misura della quarantena obbligatoria, disposta con ordinanza del Comune da cui proveniva, fino al giorno 6 aprile 2020, circostanza confermata dallo stesso.

Pertanto, dopo aver elevato la prevista sanzione amministrativa, gli agenti hanno denunciato il 25enne per il reato di false attestazioni a pubblico ufficiale.

  • Pubblicato in Cronaca

Serra, scatta la quarantena per altre 4 persone

Sale ancora il numero delle persone obbligate alla quarantena domiciliare a Serra San Bruno.

Nella giornata di oggi, infatti, il commissario straordinario al Comune di Serra San Bruno, Salvatore Guerra, ha emesso altre quattro ordinanze a carico di altrettante persone

Le “misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva Covid-19” sono state adottate su proposta dell’Asp di Vibo Valentia.

 I destinatari dei provvedimenti sono tre uomini ed una donna

Coronavirus, morto un serrese di 64 anni

Un serrese di 64 anni è morto oggi all’ospedale “Mater Domini”di Catanzaro.

L’uomo, affetto da coronavirus, era giunto al policlinico catanzarese dalla casa di riposo di Chiaravalle Centrale.

Coronavirus, un medico serrese nel fronte più caldo del contagio

C’è anche un medico serrese nella prima linea della guerra al coronavirus.

Si tratta di Domenico Pagano, anestesista rianimatore nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo.

Dopo essersi diplomato al liceo di Serra San Bruno, Pagano ha proseguito gli studi a Firenze, dove si è laureato con il massimo dei voti.

Il giovane medico serrese si trova ora nel fronte più caldo del contagio.

Proprio il piccolo centro della media Val Seriana è stato, infatti, insieme a Codogno, uno dei due focolai lombardi del coronavirus.

Come tanti altri colleghi, Pagano combatte ogni giorno una dura battaglia, per cercare di restituire alla vita uomini e donne in lotta contro un nemico invisibile e implacabile.

  • Pubblicato in Cultura

Serra, morta la prima persona contagiata dal coronavirus

Si è spento questa mattina il 67enne che per primo era stato colpito dal coronavirus a Serra San Bruno.

L'uomo è deceduto all’ospedale di Vibo Valentia dove era ricoverato da giorni.

Il decesso, nonostante l'ultimo tampone avesse dato esito negativo, è sopraggiunto in seguito ad crisi respiratoria.

Alla famiglia le più sentite condoglianze della nostra redazione.

Serra: quarantena per altre tre persone

Tre ordinanze di quarantena sono state emesse oggi dal commissario straordinario al Comune di Serra San Bruno, Salvatore Guerra.

Le “misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva Covid-19” sono state adottate su proposta dell’Asp di Vibo Valentia.

I provvedimenti, indirizzati ad un uomo e due donne, saranno in vigore fino a lunedì 13 aprile.

Serra: ora è possibile chiedere i buoni spesa per le famiglie bisognose (Scarica il modulo)

È stato pubblicato sul portale del Comune di Serra San Bruno, l’avviso per l’assegnazione di buoni spesa una tantum alle famiglie che si trovano in condizioni di disagio economico. 

I buoni, del valore di 5 e 10 euro, potranno essere spesi, solo presso gli esercizi che hanno aderito all'iniziativa, per acquistare beni di prima necessità o farmaci. 

Per scaricare il bando con il modulo per la richiesta clicca qui

Serra, altri due casi di coronavirus

Ci sono altre due persone contagiate dal coronavirus a Serra San Bruno.

Secondo le prime indiscrezione si tratterebbe di un uomo e di una donna.

In  totale, quindi, sono 13 i casi di covid-19 accertati nel centro delle Serre.

Sottoscrivi questo feed RSS