Serra, l’amministrazione comunale ai rappresentanti della Pro loco: “Se volete fare politica dimettevi”

"Le continue e insopportabili allusioni della Pro loco, che da velate sono diventate via via sempre più esplicite, richiedono un chiarimento volto a ripristinare la verità dei fatti”.

L’amministrazione comunale prende posizione e replica “alle accuse costruite ed inventate con lo scopo di danneggiare la nostra immagine e mosse da obiettivi che nulla hanno a che fare con la promozione territoriale”.

Innanzitutto, l’amministrazione ricorda che “ogni anno è stato concesso un contributo economico alla Pro loco” e sottolinea che “quanto alla sede, è noto che la biblioteca comunale è stata destinataria di un finanziamento volto alla sua valorizzazione e che nelle prossime settimane tutte le attività saranno ultimate”.

“Le iniziative - aggiunge l'amministrazione comunale - sono state adeguatamente sostenute e, anzi, in riferimento alla Festa del fungo non solo è stato concesso l’utilizzo del suolo pubblico ma anche quello di Palazzo Chimirri, unico edificio comunale adibito a sala conferenze, per ben 10 giorni. Inoltre, anche le altre richieste connesse sono state soddisfatte”.

Riprova di questo “sostegno” è “l’attenta presenza ed il costante supporto dell’assessore Francesco De Caria, che ha preso parte alle pubbliche manifestazioni di presentazione dell’evento e si è prontamente attivato affinché tutto procedesse per il meglio”.

Illustrato questo aspetto, l’amministrazione comunale va a ritroso e rimarca che “spesso la Pro loco, per come testimoniato da foto dalla stessa pubblicate, ha fatto un uso improprio della sede, trasformata talvolta in club privato ed altre in sede di pubblicizzazione di Comitati che si erano prefissi di colpire questa amministrazione ed il cui fine politico è palesemente emerso alle ultime elezioni politiche”. 

L’amministrazione biasima poi “le affermazioni del presidente della Pro loco che, con atteggiamento provocatorio, ha asserito senza mezzi termini che l’amministrazione ha ‘paura di ammettere la superiorità intellettuale’ della Pro loco”.

“Parole senza senso – aggiungono gli amministratori – che dimostrano un’arroganza che non merita ulteriori commenti”.

In conclusione, l’amministrazione si rivolge agli interlocutori invitandoli alla “coerenza”: “se vogliono fare politica, la facciano liberamente, ma prima si dimettano evitando di coinvolgere e di inquinare associazioni che, teoricamente, avrebbero il compito di promuovere il territorio e non di denigrare i suoi rappresentanti”.

  • Pubblicato in Politica

Guida in stato d'ebbrezza, denunciati un 24enne di Serra San Bruno e un 58enne di Pizzoni

Nel corso degli ultimi giorni i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, attraverso gli uomini della Sezione radiomobile e della Stazione di Arena, hanno effettuato una serie di controlli finalizzari a prevenire le violazioni al Codice della strada.

Durante le attività sono state denunciate tre persone.

In particolare, un 24enne, T.F., di Serra San Bruno è stato denunciato perchè sorpreso al volante con un tasso alcolico di 1,31 g/l.

Sorte analoga è toccata a P.S., 58 anni, di Pizzoni, trovato, in seguito ad un incidente stradale, con un tasso alcolico di 1,61 g/l, di molto superiore rispetto allo 0,5 g/l.

Ad un altro automobilista, invece, è stata contestato il solo illecito amministrativo, dal momento che è stato sorpreso al volante con un tasso alcolico superiore allo 0,5 g/l, ma inferiore alla soglia penale del 0,8 g/l.

Infine, ad Acquaro, i militari della Stazione di Arena hanno denunciato M.F., 40 anni, del luogo perchè beccato alla guida senza patente.

Dal momento che la violazione è stata reiterata nel corso degli ultimi 2 anni, il 40enne è stato denunciato.

 

Serra: Festa del fungo, la soddisfazione della Pro loco

"Nonostante il tempo non sia stato dei migliori, non possiamo che ritenerci soddisfatti. La sesta edizione della Festa del Fungo ha confermato il trend positivo che la sta caratterizzando. Più anni passano e sempre più gente ci raggiunge. Abbiamo lavorato duramente per creare una tre giorni attraente, attrattiva e ricca di eventi per poter attrarre un target sempre più completo di persone. Abbiamo cercato di curare ogni aspetto, ogni minimo angolo per rendere confortevole oltre che piacevole la festa. Purtroppo la situazione meteo ci ha penalizzato non potendo dar vita a quanto di bello era stato organizzato, ma nonostante ciò possiamo affermare che molta più gente dell'anno scorso ci ha raggiunto. E' una formula che funziona, cha dà vita ad una economia in un periodo in cui le attività commerciali ne hanno bisogno. Però, questa, è una formula che, oltre a creare un indotto economico importantissimo, non tralascia l'aspetto culturale e che valorizza l'enorme patrimonio naturalistico e religioso che ci circonda. Questa sarà un'edizione che passerà alla storia anche per la fantastica mostra che oltre a richiamare i nostri fantastici boschi, fa un richiamo a quell'industria che non c'è più e che non va dimenticata e che va valorizzata. Abbiamo ospitato nel “Bosco Sospeso 3.0” un fungo di circa 34 kg nonché una specie che emana un forte odore simile al cocco e che sarà inviata a Bologna per poter essere studiata. Abbiamo fatto coincidere la nostra Festa con i festeggiamenti in onore del nostro Santo Patrono Bruno per far vivere a chi ci ha raggiunto, una tradizione tutta serrese. Obbiettivo raggiunto perché in tanti, tra le tante domande, ci hanno chiesto il perché del lancio dei confetti sulla statua in processione. Ma anche fitwalking a cura della A.S.D. Calabria per far conoscere i nostri vicoli, esibizioni musicali e di danza, stand gastronomici presi d'assalto. Vorremmo ringraziare tutte quelle associazioni che ci hanno aiutato, tutte le attività commerciali che ci hanno sostenuto, il commissario del Parco delle Serre Dott. Pellegrino e l'assessore De Caria per l'aiuto, la New Gimnasium e Sogno Latino, il Lions Club di Serra San Bruno nonché tutte le persone che ci hanno raggiunto, alle quali rinnoviamo l'invito all'anno prossimo e alle quali porgiamo le nostre scuse qualora, qualcosa, non sia andata nella direzione giusta. Siamo alla sola sesta edizione ma abbiamo raggiunto ottimi risultati che per noi saranno un punto di partenza per l'anno che verrà. Attendiamo questo fine settima per fare una stima di quanti ci hanno raggiunto in quanto, anche sabato e domenica, alcuni ristoranti aderenti continueranno ad offrire il loro menù del fungo alla modica cifra di 20 euro. Quindi, per il palato, la festa continua".

È quanto scrive in una nota il direttivo della Pro loco Serra San Bruno.

Emergenza sanità nel Vibonese, Tassone convoca il Comitato di rappresentanza dei sindaci

 Il primo cittadino di Serra San Bruno, Luigi Tassone, in qualità di presidente della Conferenza dei sindaci ha convocato il Comitato di rappresentanza dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia per il 14 ottobre alle ore 10.30.

La discussione, alla quale prenderà parte anche il direttore generale dell’Asp Elisabetta Tripodi, verterà principalmente sulla carenza di anestesisti nell’Asp e sulle problematiche del Reparto di Ginecologia e Ostetricia riemerse anche negli ultimi giorni.

Ma non è escluso che il dibattito si allarghi ad ulteriori argomenti. In considerazione della gravità della situazione, è stato invitato a partecipare il presidente della Commissione Sanità Michele Mirabello. 

L’obiettivo è quello di studiare possibili soluzioni per arginare le difficoltà del settore.

  • Pubblicato in Politica

Serre, criminalità: avviso orale per 21 persone

Nell’ambito delle misure di contrasto alla criminalità, sia organizzata che comune, gli uomini della Divisione anticrimine e del Commissariato di Serra San Bruno, hanno posto particolare attenzione sulla zona delle Serre vibonesi.

Al fine di contrastare fenomeni criminali di grave entità sono state adottate misure di prevenzione nei confronti di 21 persone gravate da precedenti penali per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, reati contro la persona ed il patrimonio, coltivazione di piantagioni di “cannabis indica” ed altro.

In relazione alla commissione di tali reati è stata valutata l’attuale e concreta pericolosità delle condotte delle persone raggiunte dai provvedimenti in questione, prendendo in considerazione anche le costanti frequentazioni con altri soggetti gravati da precedenti penali, anche per fattispecie di notevole gravità.

I provvedimenti di “avviso orale” del questore hanno riguardato anche individui già in precedenza raggiunti da analoghe misure di prevenzione, a seguito delle quali non avevano, evidentemente, mutato il loro comportamento.

Alcuni provvedimenti di prevenzione sono stati adottati nella “forma aggravata” prevista dalla legge in base alla quale sono comminati alcuni “divieti”, come quello di possedere o utilizzare, in tutto o in parte, qualsiasi apparato di comunicazione radiotrasmittente e visori notturni, indumenti e accessori per la protezione balistica individuale, mezzi di trasporto blindati o modificati, riproduzioni di armi di qualsiasi tipo, compresi i giocattoli riproducenti armi, altre armi o strumenti, in libera vendita, in grado di nebulizzare liquidi o miscele irritanti, prodotti pirotecnici, sostanze infiammabili, programmi informatici ed altri strumenti di cifratura o crittazione di conversazioni e messaggi, etc…

Sono state inoltre avanzate dal questore, al competente tribunale di Catanzaro, sei proposte di “Sorveglianza Speciale di P.S.” nei confronti di altrettanti soggetti le cui condotte sono state ritenute di accentuata pericolosità sociale.

Infine, sono in corso di valutazione le posizioni di altre persone che agiscono nel medesimo contesto territoriale e che presentano analoghi indicatori di pericolosità sociale.

 

Serra: inaugurazione fontana via San Brunone e immissione in rete acqua "Scorciatina", disagi a Terravecchia

Sarà inaugurata domani alle 11, la nuova fontana pubblica di via San Brunone.

A margine della manifestazione, si svolgerà una conferenza stampa nel corso della quale saranno illustrati i lavori svolti sul serbatoio di località “Castagnari” e quelli relativi all'immissione nella
rete idrica dell’acqua proveniente dal serbatoio di località “Scorciatina”.

Il sindaco Luigi Tassone precisa inoltre che: "per effetto dei lavori di immissione nella rete idrica comunale dell’acqua proveniente dal serbatoio 'Scorciatina', potrebbero verificarsi, a partire dalle ore 8.30, disagi nell’erogazione dell’acqua potabile nel quartiere 'Terravecchia', con particolare attenzione alle abitazioni ricadenti nel centro storico".

  • Pubblicato in Politica

Vallelonga, 43enne segnalato per consumo di marijuana

Un 43enne di Vallelonga è stato segnalato alla prefettura di Vibo Valentia per uso personale di sostanza stupefacente. 

In particolare, durante una perquisizione domiciliare, gli agenti del Commissariato di Serra San Bruno, del Reparto prevenzione crimine “Calabria Centrale” e delle Unità cinofile antidroga della questura hanno rinvenuto, nel cassetto di un mobile della camera da letto, un involucro di carta stagnola contenente marijuana.

Inoltre, sotto il portico dell’abitazione, i poliziotti hanno trovato una sigaretta confezionata artigianalmente, con marijuana e tabacco.

La stupefacente, del peso complessivo di 6,5 grammi, è stato sequestrato.

  • Pubblicato in Cronaca

Serra: al via i lavori di adeguamento sismico della scuola “Azaria Tedeschi”

Sono stati consegnati ieri e partiranno nei prossimi i giorni i lavori di adeguamento sismico e, più precisamente, di “Adeguamento alle normative vigenti in materia di sicurezza, igiene ed agibilità degli edifici e relativi impianti, efficientamento energetico e miglioramento tecnologico” della scuola elementare “Azaria Tedeschi”.

“Questo intervento – sostengono gli amministratori – conferma la sensibilità verso il mondo della scuola e nasce dall’intenzione di mettere al primo posto la sicurezza degli alunni e di tutti coloro che operano nella stessa scuola. Si tratta di lavori necessari che renderanno i luoghi di apprendimento più funzionali. Garantire la modernità delle strutture consente infatti una maggiore tranquillità alle famiglie ed a tutta la comunità ed agevola le attività didattiche. Confermiamo la nostra disponibilità nel portare condurre tutte quelle iniziative che vanno nella direzione di rendere più competitiva la nostra Serra San Bruno. Ringraziamo – concludono – il dirigente e tutto il personale scolastico per la fattiva collaborazione ed i genitori degli studenti per la maturità dimostrata nell’affrontare le dinamiche di questa vicenda che, alla fine, ci porterà ad avere una scuola migliore”.

L’importo del contratto ammonta a 421.732,43 euro di cui 15.993,90 per oneri di sicurezza.

  • Pubblicato in Politica
Sottoscrivi questo feed RSS