A novembre due eventi con pioggia record nelle Serre

Sono stati pubblicati dal Centro funzionale multirischi Arpacal i rapporti relativi agli eventi meteo-pluviometrici dell’11-13 novembre, per i quali era stata diramata un'allerta rossa in alcune aree della Calabria e del 23-25 novembre 2019, per i quali era stata diffusa un'allerta rossa su tutto il territorio regionale.

In ciascun documento, redatto dai tecnici del Centro funzionale multirischi, vengono illustrati i dati che hanno concretizzato realmente i termini dell’allerta diramata in quei giorni.

In entrambe le date, infatti, la pioggia è caduta abbondante su tutta la regione. 

Durante l’evento meteorologico dell’11 - 13 novembre, le precipitazioni più elevate sono state registrate nel bacino del Tacina, tra le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone.

Il valore più elevato è stato registrato dalla stazione pluviometrica di Mesoraca - Fratta (circa 237 mm).

Valori superiori a 150 mm sono stati misurati nei pluviometri di Petilia Policastro - Pagliarelle, Buturo (ex Villaggio Principe), Taverna – Ciricilla, Petronà, Gimigliano e Cropani

La pioggia è caduta  copiosa anche nelle Serre, dove sono stati registrati 143,8 mm a Serra San Bruno e Cassari, 130 mm a Mongiana e 123,8 mm a Fabrizia

Durante l'evento del 23 - 25 novembre, invece, la stazione pluviometrica che ha fatto registrare le maggiori precipitazioni è stata quella di Antonimina - Canolo Nuovo (203.6 mm).

 Valori decisamente sopra la media sono stati riscontrati anche a Fabrizia, dove, in poco meno di due giorni, sono caduti 178,2 mm di pioggia.

Di poco inferiori i dati di Cassari (162,4 mm) e Mongiana (158,4).

A Serra San Bruno, invece, la pioggia ha raggiunto i 148 mm, mentre ad Arena non è andata oltre i 138,4 mm.

Serra, il sindaco dispone la chiusura dell'Istituto "Einaudi"

Inaspettata vacanza, per gli studenti dell’Istituto  superiore “Einaudi” di Serra San Bruno che, giovedì prossimo (5 dicembre), potranno disertare le aule scolastiche grazie ad un’ordinanza emessa dal primo cittadino del borgo della certosa.

Il sindaco Luigi Tassone ha, infatti, disposto la chiusura della scuola a causa dell’interruzione di energia elettrica in programma dalle 8,30 alle 16,30 di giovedì.

Come spiegato nel provvedimento, la decisione è stata determinata dall’impossibilità di mettere in funzione l’impianto di riscaldamento.

  • Pubblicato in Cronaca

Due studentesse dell’Einaudi di Serra selezionate per un progetto nazionale della Scuola Sant’Anna di Pisa

 Dopo la conferma degli ottimi risultati raggiunti nell’indagine annuale della Fondazione Agnelli in merito agli esiti universitari degli studenti delle scuole secondarie di II grado (ancora una volta l’indirizzo del liceo scientifico serrese risulta tra i migliori corsi liceali – licei classici e linguistici compresi - dell’intera regione), un nuovo prestigioso riconoscimento è giunto nei giorni scorsi per l’Istituto di istruzione superiore che ha sede a Serra San Bruno.

Due sue studentesse, Sonia Codispoti e Aurelia De Stefano, frequentanti la classe quarta del Liceo, sono state selezionate per la partecipazione a un progetto nazionale di orientamento promosso dalla Scuola superiore di studi universitari e perfezionamento Sant’Anna di Pisa.

La scelta delle due studentesse serresi risalta ancora di più se si pensa che solo altri tre studenti calabresi sono stati selezionati tra i 120 allievi di ogni parte d’Italia che parteciperanno al progetto e che la Sant’Anna di Pisa, insieme con la Scuola Normale Superiore, l’altra università d’eccellenza pisana, è ai vertici italiani nei ranking internazionali sulle istituzioni universitarie e tra le pochissime università italiane in posizioni di rilievo nelle classifiche mondiali.

Il progetto a cui prenderanno parte le due studentesse del Liceo di Serra è denominato ME.MO. (Merito e Mobilità) ed è un programma di orientamento che si propone di sostenere il percorso verso la scelta universitaria di studenti di alto merito provenienti da contesti socio-economici fragili. Infatti, come si scrive in un comunicato presente sul sito della Scuola Sant’Anna, “l’attenzione verso la mobilità sociale è un elemento identificativo delle scuole superiori universitarie ad ordinamento speciale, che nel sistema universitario hanno il ruolo di garantire una formazione di eccellenza a giovani di talento, indipendentemente dal loro contesto familiare e sociale. Per la Scuola Superiore Sant'Anna merito e mobilità sociale rappresentano una priorità strategica necessaria per la piena realizzazione della propria missione istituzionale”.

Il progetto ME.MO. consiste in un programma di orientamento e mentoring individuale rivolto a studenti iscritti al IV anno delle scuole secondarie superiori appositamente selezionati, che si sviluppa nell’arco dell’anno scolastico 2019 – 2020 con incontri a livello regionale, lavori di gruppo, attività in remoto a cui si affianca l’attività di mentoring del team degli allievi della Scuola. Completa, infine, il programma un momento di internship residenziale presso la Scuola superiore Sant'Anna a Pisa della durata di 4 giorni.

  • Pubblicato in Cultura

Serra, l’amministrazione si muove per gli ex Lsu/Lpu: “Attiviamo i percorsi necessari per la stabilizzazione”

“Attivare tutte le azioni necessarie per rendere possibile la stabilizzazione dei 52 lavoratori a tempo determinato (ex Lsu ed ex Lpu) in servizio presso l’ente, fermo restando la sussistenza delle condizioni di legge ed il rispetto dei requisiti e dei vincoli di finanza pubblica”.

È questo lo scopo dichiarato dall’amministrazione comunale di Serra San Bruno che, con apposita deliberazione di giunta, ha autorizzato il primo cittadino Luigi Tassone “alla formulazione e all’inoltro al competente Dipartimento regionale dell’istanza di ammissione al finanziamento ministeriale e regionale per assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori socialmente e di pubblica utilità”.

Dunque, sarà attivata un’interlocuzione con gli uffici regionali e statali al fine di individuare una strada percorribile per la risoluzione definitiva della problematica.

“Abbiamo intenzione – ha infatti affermato il sindaco – di arrivare ad una conclusione positiva per questi lavoratori che da oltre tre lustri prestano servizio con generosità consentendo di erogare servizi essenziali. La nostra volontà è quella di dare certezze individuando, unitamente e secondo le indicazioni dei livelli superiori di governo, la via che possa portare a quella stabilizzazione che garantirebbe serenità alle loro famiglie. Siamo e saremo – ha concluso Tassone - sempre accanto ai lavoratori, consapevoli dei sacrifici che compiono quotidianamente per svolgere in maniera professionale i loro compiti”.

  • Pubblicato in Politica

Maltempo, frana la strada che collega Serra San Bruno a Monasterace

A causa delle forti precipitazioni che si stanno abbattendo in queste ore su tutta la Calabria, un pezzo dell'ex statale 110 che collega Serra San Bruno a Monasterace è completamente franato, rendendo inutilizzabile l'importante arteria stradale.

La frana ha interessato il tratto di strada che attraversa il monte "Campanaro", in prossimità di Pazzano (Rc).

  • Pubblicato in Cronaca

Sanità, Tassone attacca Limardo: “Già in campo attività propedeutiche alla Conferenza dei sindaci, metta da parte la propaganda politica”

“Proprio perché conosco il preoccupante stato della sanità vibonese, ritengo opportuno agire con la massima serietà e con il massimo senso di responsabilità”.

Il presidente della Conferenza dei sindaci Luigi Tassone non ci sta a subire l’attacco del sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo e racconta la sua versione dei fatti esponendo le attività in programma per l’immediato futuro.

“Spiace rilevare – sostiene il primo cittadino di Serra San Bruno – che, anziché riflettere sui problemi cercando di individuare le soluzioni, il sindaco di Vibo preferisca, ancora una volta, attardarsi in polemiche squisitamente politiche, dimostrando peraltro repentini cambiamenti di idee non giustificati da novità intervenute. Non più tardi di un mese fa, durante il Comitato di rappresentanza era stato il sindaco di Monterosso Antonio Lampasi a proporre di organizzare la mobilitazione invocata in precedenza dal sindaco di Gerocarne Vitaliano Papillo. La proposta, però, ha trovato la contrarietà di Limardo che, oggi, fulminata sulla via delle elezioni regionali e con scarsa attitudine alla coerenza, d’improvviso si fa promotrice dell’iniziativa che aveva avversato”.

Tassone passa poi ad illustrare le attività messe in campo ed afferma che “come presidente della Conferenza dei sindaci ho concordato, dialogando con altri sindaci, una serie di riunioni organizzate per Distretti per cercare di produrre un documento condiviso atto a rilevare le esigenze dell’intero territorio. Giovedì – precisa - ci sarà la riunione riguardante il Distretto di Serra, poi avrà luogo quella del Distretto di Tropea. Il tutto per integrare, eventualmente, il documento elaborato a seguito del Consiglio comunale di Vibo. Dunque, questa programmata azione di ascolto serve per analizzare, riscontrare, rilevare, preparare. Tutte attività propedeutiche per lo svolgimento di un Comitato di rappresentanza con le parti sociali e per la successiva convocazione della Conferenza dei sindaci, che è luogo di confronto sulle tematiche sanitarie e momento per discutere di cose concrete, la quale si potrà così compiutamente esprimere sull’opportunità di predisporre la mobilitazione. Sbaglia pertanto – conclude Tassone – chi considera la Conferenza dei sindaci come occasione di propaganda politica"

  • Pubblicato in Politica

Serre: sorpreso in auto con la marijuana, 22enne finisce in manette

I carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Serra San Bruno hanno tratto in arresto Gaetano Pisano, 22enne di Arena, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, il giovane viaggiava sulla sua auto, quando è stato fermato ad un posto di controllo nel comune di Acquaro.

Ne è scaturita una perquisizione nel corso della quale, nella tasca del giubbotto di Pisano, i militari hanno rinvenuto sette grammi di marijuana.

Una volta accompagnato il 22enne negli uffici del comando Compagnia per i successi accertamenti, i carabinieri della Stazione di Arena hanno perquisito l'abitazione dell'arrestato.

Durante il controllo, in un pensile della cucina, sono stati rinvenuti altri 22 grammi di marijuana.

Pisano, pertanto, è stato dichiarato in stato d'arresto per detenzione ai fini di spaccio di marijuana e ristretto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del processo con rito direttissimo.

Serra, l’amministrazione comunale replica a “Liberamente”: “Minoranza allo sbando, chi non può fare il consigliere deve dimettersi”

“Il solito disco rotto di Liberamente torna a ronzare per tentare di marcare una presenza che i serresi da tempo non vedono”.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Tassone non ci sta a subire la pressione della minoranza e replica che “non basta qualche riga forzata e senza contenuti per poter contrastare la forza dei fatti”.

“Fatti – sostengono gli amministratori – che si possono facilmente notare circolando per la nostra cittadina, risultati che possono essere percepiti confrontando la situazione da cui siamo partiti con quella attuale. Dalla gestione dei rifiuti alla potabilità dell’acqua, dalla programmazione di attività volte all’aumento dell’occupazione al miglioramento della situazione degli impianti sportivi, tutto conferma un lavoro efficiente condotto da forze responsabili che parlano in maniera trasparente diversamente da chi è abituato a confondere le persone con il fumo del populismo”.

La maggioranza ribalta le accuse, invita la controparte a “fare autocritica” riconoscendo di “aver sostanzialmente abdicato al proprio ruolo e di essere allo sbando” ed afferma che “la gente sa valutare chi produce azioni concrete e chi fa solo parole”.

“Capiamo l’evidente preoccupazione che traspare dal documento diffuso dalla minoranza (per leggerlo clicca qui) – aggiungono gli amministratori – perché chi sa di perdere deve correre ai ripari. Ma, visto che qualcuno si sente dispensatore di consigli, suggeriamo di allentare questo nervosismo perché di tempo per riflettere e per calmare paura e gelosia ne avranno in abbondanza”.

Quanto alla richiesta di dimissioni, gli amministratori ribaltano i ruoli e invitano “qualche consigliere ‘fantasma’ che, non mantenendo le promesse fatte alla comunità, non ha più credibilità e non svolge il proprio compito a valutare tale proposta per se stesso lasciando spazio agli altri” aggiungendo che “prima di criticare gli altri bisognerebbe giudicare il proprio operato”.

La maggioranza annuncia infine “una grande manifestazione che avrà luogo nel mese di dicembre con la quale ci confronteremo con i cittadini spiegando le nostre proposte ed ascoltando i loro contributi. Lo faremo nella massima chiarezza e rispettando gli impegni che prenderemo”.

  • Pubblicato in Politica
Sottoscrivi questo feed RSS