Serra, nasce il comitato commercianti Corso Terravecchia – Centro storico

"Si è costituito un comitato spontaneo di commercianti Corso Terravecchia – Centro storico. Lo scopo è quello di rilanciare l’economia del centro storico e cercare di relazionarsi con l’amministrazione comunale, al fine di rendere sempre più attraente la nostra cittadina.

Tale comitato è nato come Terravecchia poiché le esigenze sono diverse rispetto a Spinetto. I commercianti riunitisi sabato 28 febbraio hanno deliberato all’unanimità di essere rappresentati dai signori:Pasquale Colonnese,Luigi Averta e Bruno Candeloro. Gli stessi si faranno portatori di tutte le problematiche che sono state oggetto di discussione".

E'quanto si legge in una nota del neo costituito Comitato commercianti Corso Terravecchia – Centro storico di Sera San Bruno.

Serra, attivati i Puc: al via attività dei percettori di reddito di cittadinanza

Serra San Bruno - “Sono partite stamattina (1 marzo) le attività relative ai Progetti utili alla collettività avviati dal Comune di Serra San Bruno e seguiti, in modo particolare, dall’assessore alle Politiche sociali Carmine Franzè. Si tratta di interventi, effettuati con l’impiego dei percettori di reddito di cittadinanza, che mirano contestualmente a creare le condizioni di una maggiore inclusione sociale per i beneficiari ed a rendere servizi per la comunità”.

E’ quanto si legge in una nota del Comune di Serra San Bruno, che comunica di aver “dato vita, al momento, a due Puc, ciascuno dei quali prevede l’impiego di 10 beneficiari. La mancata partecipazione ai progetti comporta la decadenza dal beneficio relativo al Reddito di cittadinanza.

Il primo progetto, denominato “Decoro urbano e cura delle aree verdi”, punta a “migliorare la vivibilità del paese, stimolando allo stesso tempo il senso civico e ispirando il senso di comunità e lo spirito di valorizzazione dei luoghi nei quali si vive”. Le attività consisteranno nella materiale pulizia dei luoghi, nella cura e nel miglioramento degli stessi ai fini di una maggiore fruibilità, in lavorazioni di ripristino degli stessi luoghi, in piccole riparazioni e saranno eseguite con il coordinamento ed il controllo di personale comunale.

Il secondo, denominato “Educazione civica e ambientale”, si pone l’obiettivo di “trasmettere ed inculcare informazioni idonee a sviluppare il senso civico e a far rispettare l’ambiente ed i luoghi in cui si vive”. L’intervento consentirà di “rafforzare il senso di rispetto per il patrimonio storico, architettonico e paesaggistico serrese”. Tali attività, nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale, favoriranno “una crescita culturale e sociale collettiva”. In sostanza, lo scopo è quello di “sensibilizzare i cittadini attraverso dialoghi educativi e la consegna di materiale informativo concernente anche le modalità di rispetto dell’ambiente”. Dunque, si tratterà di porre in essere “azioni a supporto delle attività comunali di sensibilizzazione rispetto alla salvaguardia dell’ambiente, della corretta esecuzione della raccolta differenziata, del rispetto e della tutela dei beni pubblici”.

“Abbiamo realizzato questi progetti – commenta l’Amministrazione comunale – seguendo le direttive ministeriali e contestualizzandoli rispetto alla nostra idea di sviluppo, che si basa sul coinvolgimento e sulla condivisione delle finalità, sulla valorizzazione delle nostre bellezze, sul rispetto del territorio. I percettori del reddito di cittadinanza vivranno un’esperienza formativa nella consapevolezza di contribuire alla crescita del proprio paese. Queste azioni, che mettiamo in campo anche al fine di far comprendere la connessione fra diritti e doveri dei cittadini, riflettono la nostra intenzione che è quella di lavorare, giorno dopo giorno, per ridare centralità e lustro a Serra San Bruno”.

Serra, collaboratrice scolastica positiva al Covid: chiuso l'istituto Einaudi

Serra San Bruno - “Disposta la chiusura dell’Istituto Superiore “L. Einaudi” per i giorni 1 e 2 marzo, con la sospensione della didattica in presenza per il resto della settimana”.

E’ quanto si  legge in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook dal sindaco di Serra San Bruno, Alfredo Barillari.

“Si tratta – prosegue il post - di un’azione preventiva, dovuta alla positività al test rapido di una persona del personale scolastico residente in un comune delle Preserre.

Questi giorni – conclude Barillari - saranno preziosi per la sanificazione dei locali delle scuole superiori e, soprattutto, per il tracciamento e lo screening dei contatti diretti”.

Formaggi privi di tracciabilità in un caseificio a Gerocarne, scatta il sequestro

Gerocarne  - I Carabinieri forestali della Stazione di Serra San Bruno, in collaborazione con personale dell’Asp di Vibo Valentia, hanno sequestrato ed avviato alla distruzione 35 forme di formaggio prive di etichetta o documentazione attestante la tracciabilità.

I prodotti, per un peso complessivo di 120 chili, sono stati scoperti in un caseificio di Gerocarne (Vv), il cui titolare è stato sanzionato con una multa da 1.500 euro per  violazione dell’obbligo della tracciabilità dei prodotti agroalimentari.

  • Pubblicato in Cronaca

Serra, conclusi i lavori d'installazione della fibra nelle scuole elementari e media

Serra San Bruno - L’Amministrazione comunale di Serra San Bruno comunica che sono stati conclusi i lavori relativi di installazione della fibra relativamente alla scuola media “Ignazio Larussa”, alla scuola elementare “Nazzareno Carchidi” ed alla scuola elementare  “Azaria Tedeschi”.

"Tale attività - si legge in una nota - seguita direttamente dall’assessore Raffaela Ariganello, è stata posta in essere per consentire un efficiente svolgimento della didattica integrata e, dunque, cercare di evitare ogni forma di disagio per gli alunni in questo particolare momento storico. Il nostro obiettivo – spiegano gli amministratori – è di dimostrare con i fatti la vicinanza a tutto il mondo della scuola, intervenendo in modo tempestivo. Sappiamo bene che la pandemia ha causato diverse conseguenze negative e riteniamo necessario fare tutto il possibile per sostenere coloro che ne sono più esposti. In particolare, crediamo che si debba garantire una connessione veloce per permettere una comunicazione senza intralci ed una piena comprensione degli argomenti scolastici. Le Istituzioni – concludono - devono, infatti, essere al servizio dei cittadini e garantire il corretto svolgimento dei servizi. Con questa idea, andremo avanti nel nostro lavoro rimanendo sempre a disposizione della nostra comunità”.

  • Pubblicato in Politica

Nuovo caso di coronavirus a Serra San Bruno

Un nuovo caso di coronavirus è stato riscontrato ieri a Serra San Bruno.

Il sindaco Alfredo Barillari, nel divulgare la notizia, ha fatto sapere che la “persona in questione è risultata positiva al momento della dimissione dall'ospedale in cui era ricoverata da diversi giorni” ed “è stata accompagnata direttamente a casa, dove ora si trova in isolamento”.

  • Pubblicato in Cronaca

Serra, domani possibili disagi nell'erogazione dell'acqua

A partire dalle 8.30 di domani (venerdì 5 febbraio) "si potrebbero verificare disagi nell’erogazione dell’acqua potabile in tutto il rione 'Spinetto'".

Il disservizio è dovuto a "lavori urgenti alla rete idrica comunale".

È quanto comunica, con un avviso, il Comune di Serra San Bruno.

Due studentesse dell’istituto “Einaudi” di Serra San Bruno tra le eccellenze italiane

Per il secondo anno consecutivo un prestigioso riconoscimento è giunto per l’Istituto di Istruzione Superiore che ha sede a Serra San Bruno. Due sue studentesse, Antonia Cirillo della IV B del Liceo Scientifico e Giada Simonetta della IV A dell’indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing, sono state selezionate per la partecipazione a un progetto nazionale di orientamento promosso dalla Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento Sant’Anna di Pisa.

La selezione delle due studentesse serresi è da segnalare con particolare rilievo se si pensa che solo due altri studenti calabresi hanno superato tale selezione, effettuata tra gli studenti degli istituti di istruzione superiore del territorio italiano. La Scuola Sant’Anna di Pisa, insieme con la Scuola Normale Superiore (altra università d’eccellenza pisana), è ai vertici italiani nei ranking internazionali sulle istituzioni universitarie e tra le pochissime università italiane in posizioni di rilievo nelle classifiche mondiali.

Il progetto a cui prenderanno parte le due studentesse dell’Istituto di Istruzione Superiore “L. Einaudi” di Serra San Bruno è denominato ME.MO. (Merito e Mobilità) ed è un programma di orientamento che si propone di sostenere il percorso verso la scelta universitaria di studenti di alto merito provenienti da contesti socio-economici fragili. Infatti, come si scrive sul sito della Scuola Sant’Anna, “l’attenzione verso la mobilità sociale è un elemento identificativo delle scuole superiori universitarie ad ordinamento speciale, che nel sistema universitario hanno il ruolo di garantire una formazione di eccellenza a giovani di talento. Per la Scuola Superiore Sant'Anna merito e mobilità sociale rappresentano dunque una priorità strategica necessaria per la piena realizzazione della propria missione istituzionale. ME.MO. 2.0  consiste in un programma di orientamento e mentoring individuale rivolto a studenti iscritti al IV anno delle scuole secondarie superiori appositamente selezionati a cui offrire un percorso di orientamento per affiancarli e sostenerli nella delicata fase della scelta universitaria che si sviluppa  con incontri a livello regionale, lavori di gruppo, attività in remoto a cui si affianca l’attività di mentoring del team degli allievi della Scuola.

Il programma è completamente gratuito e ha durata annuale da marzo 2021 a febbraio 2022 e prevede un momento tirocinio presso la Scuola Superiore Sant'Anna della durata di 4 giorni che sarà realizzato nel periodo estivo, compatibilmente con le disposizioni in materia di spostamenti e distanziamento legate all'emergenza Covid.

Sottoscrivi questo feed RSS