La denuncia di LiberaMente: "Serra ostaggio di un’amministrazione comunale tenuta in vita per salvaguardare postazioni di potere"

"Con le elezioni regionali alle porte e la candidatura in extremis del sindaco di Serra, ciò che avevamo denunciato in seguito all' Accurduni appare chiaro e il patto trasversale stipulato a Verona assume la sua vera natura politica. Altro che senso di responsabilità: come già sottolineato, Serra si trova in ostaggio di un’amministrazione comunale tenuta in vita per le competizioni elettorali e per salvaguardare postazioni di potere da mantenere a tutti i costi. Una scelta, quella di occupare un posto nella lista del PD, tutt'altro che frutto di un reale rinnovamento e di un'attenta programmazione. Pare che, nelle concitate ore precedenti alle chiusure delle liste regionali, dopo i pugni sbattuti sul tavolo del partito, dopo le firme ritirate a sostegno del Presidente Callipo e dopo un altro viaggio che vede stavolta i protagonisti “veronesi” bussare insieme, senza risposta, anche alle porte del centrodestra, qualcuno, pur di non mollare la posta per la quale aveva lavorato per mesi, abbia dovuto ripiegare imponendo ai suoi accoliti, con i soliti metodi, il suo fedelissimo “scudiero” e questi, con non pochi indugi – vista la sconfitta certa – abbia dovuto accettare. Si tratta di una candidatura, quella del “figlioccio” in sostituzione del padrino politico, che non fa altro che portare avanti quello che ormai da anni combattiamo: la politica delle poltrone da conservare; la politica delle carriere; la politica dei capi che impongono le proprie scelte utilizzando e poi scartando le persone a convenienza, senza minimamente preoccuparsi dei problemi reali della gente. Ci impegneremo, dunque, a contrastare politicamente la candidatura di facciata e costruita sull'asse Salerno/Censore, pur rimanendo coerenti alla nostra politica di stampo civico e locale. Come movimento LiberaMente, infatti, non sosterremo nessun canditato/a o lista, ribadendo che il nostro simbolo e nome non verranno utilizzati in supporto di nessuno, ferma restando la libertà di ognuno di seguire i propri orientamenti politici e sostenere chi più lo rappresenta. Pertanto, fedeli a quanto abbiamo sempre detto ai nostri concittadini, abbiamo rifiutato di partecipare alle prossime elezioni con una candidatura diretta, rispettosi del nostro spirito civico e, a differenza di altri, del mandato affidatoci dai nostri elettori. La nostra rotta continuerà ad essere orientata verso il bene di Serra e all'affermazione di un' alternativa sana al vecchio sistema creato dai “soliti noti”, dal quale, ancora una volta, si evince che preservare le postazioni è più importante della salvaguardia del bene comune. Una comunità, quella serrese, che a giorni si troverà ad affrontare le conseguenze di un predissesto frutto proprio dell’alternanza politica di questi personaggi, che per anni hanno diviso la collettività ed ora si appoggiano a vicenda per riciclarsi sotto nuove spoglie. Nella speranza che il nuovo anno metta definitivamente fine ai giochi di potere che sopprimono le speranze di un intero territorio, auguriamo a tutti i nostri concittadini un 2020 di vero rinnovamento".

È quanto si legge in una nota del Movimento civico serrese LiberaMente

  • Pubblicato in Politica

Serra: 25enne denunciato per possesso di marijuana

È di quattro denunce il bilancio dei controlli alla circolazione stradale effettuati dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno in occasione delle festività natalizie.

Tre persone sono state denunciate perché trovate in possesso di coltelli; mentre un 25enne è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, dopo essere stato fermato in auto durante la notte di Natale, il giovane è stato trovato in possesso di dieci grammi di marijuana  

Inoltre, i militari hanno sequestrato quattro auto, ritirato cinque patenti ed elevato 12 contravvenzioni, per un totale di 8.600 euro.

Bando del Parco delle Serre per 60 percettori di ammortizzatori sociali in deroga

"Il Parco naturale regionale delle Serre ha dato avvio al bando relativo al progetto riguardante sessanta soggetti disoccupati percettori di ammortizzatori sociali in deroga in condizioni di svantaggio e di marginalità sociale da utilizzare in percorsi di tirocinio per un periodo di 12 mesi. I candidati avranno tempo sino al 13/01/2020 per produrre la domanda. Il progetto è finalizzato al sostegno delle attività istituzionali e più precisamente: pulizia e manutenzione edifici, strade, parchi e giardini presso tutti i comuni facenti parte del territorio dell’Area Protetta. L’attività di pubblica utilità avrà appunto la durata di 12 mesi e al lavoratore sarà corrisposta, dall’Ente promotore del tirocinio, un’indennità mensile lorda di 500 euro dietro accertamento della partecipazione effettiva al progetto. La selezione sarà cosi ripartita: 40 lavoratori nel settore ambiente e n. 20 lavoratori per la tutela dei beni comuni. Le domande dovranno essere redatte utilizzando il modulo allegato all’avviso della selezione scaricabile sul sito della Regione Calabria e sul sito dell’Ente al seguente indirizzo: www.parcodelleserre.it – Sezione Albo Pretorio on line o reperibile presso gli uffici dell’Ente.

'La selezione prevista – ha dichiarato il commissario straordinario del Parco delle Serre Pino Pellegrino – ha come scopo l’integrazione socio-lavorativa dei soggetti in deroga e mira ad impiegare le professionalità di lavoratori e accrescere le loro competenze, appagare la loro aspirazione a rimanere in attività, sostenere il proprio reddito durante il periodo di attività formativa e non ultimo soddisfare le esigenze di potenziare alcune attività dell’Ente di tutela ambientale. Con l’avvio di questo progetto, il Parco naturale regionale delle Serre, prosegue l’attività già svolta nel passato e terminata lo scorso ottobre. L’opera prestata dai tirocinanti è stata vitale per la manutenzione delle aree verdi del parco ed ha permesso nel tempo di rendere migliore l’ambiente fruito da cittadini e turisti'".

È quanto si legge in una nota del Parco naturale regionale delle Serre.

  • Pubblicato in Politica

Serra, la raccolta differenziata sarà effettuata anche durante le festività

"Si avvisa la popolazione che la raccolta differenziata porta a porta, durante le festività, verrà effettuata regolarmente come da calendario".

È quanto si legge in una comunicazione diramata dal Comune di Serra San Bruno.

Tassone: "L'associazione musicale 'Città di Serra San Bruno' è un motivo d'orgoglio per la nostra comunità”

“Ringrazio tutti i componenti dell’associazione musicale ‘Città di Serra San Bruno’, e segnatamente il presidente Gianfranco Procopio ed il maestro Giuseppe Salerno, che mi hanno voluto conferire la qualità di socio onorario, ma soprattutto voglio fare i complimenti agli allievi che, da 25 anni e con grande passione, portano in alto il nome della nostra città al di là dei confini regionali”.

Il sindaco Luigi Tassone esprime il plauso personale e quello dell’Amministrazione comunale nei confronti di “un gruppo, di cui andiamo orgogliosi, che ha dimostrato una crescita costante e che ha raggiunto livelli eccellenti”.

“Attraverso le abilità musicali – sostiene il primo cittadino – l’associazione riesce a dare lustro a Serra San Bruno e pertanto saremo sempre concretamente accanto a questi ragazzi, magistralmente diretti, ed offriremo la nostra più leale collaborazione per raggiungere nuovi traguardi”.

  • Pubblicato in Politica

A novembre due eventi con pioggia record nelle Serre

Sono stati pubblicati dal Centro funzionale multirischi Arpacal i rapporti relativi agli eventi meteo-pluviometrici dell’11-13 novembre, per i quali era stata diramata un'allerta rossa in alcune aree della Calabria e del 23-25 novembre 2019, per i quali era stata diffusa un'allerta rossa su tutto il territorio regionale.

In ciascun documento, redatto dai tecnici del Centro funzionale multirischi, vengono illustrati i dati che hanno concretizzato realmente i termini dell’allerta diramata in quei giorni.

In entrambe le date, infatti, la pioggia è caduta abbondante su tutta la regione. 

Durante l’evento meteorologico dell’11 - 13 novembre, le precipitazioni più elevate sono state registrate nel bacino del Tacina, tra le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone.

Il valore più elevato è stato registrato dalla stazione pluviometrica di Mesoraca - Fratta (circa 237 mm).

Valori superiori a 150 mm sono stati misurati nei pluviometri di Petilia Policastro - Pagliarelle, Buturo (ex Villaggio Principe), Taverna – Ciricilla, Petronà, Gimigliano e Cropani

La pioggia è caduta  copiosa anche nelle Serre, dove sono stati registrati 143,8 mm a Serra San Bruno e Cassari, 130 mm a Mongiana e 123,8 mm a Fabrizia

Durante l'evento del 23 - 25 novembre, invece, la stazione pluviometrica che ha fatto registrare le maggiori precipitazioni è stata quella di Antonimina - Canolo Nuovo (203.6 mm).

 Valori decisamente sopra la media sono stati riscontrati anche a Fabrizia, dove, in poco meno di due giorni, sono caduti 178,2 mm di pioggia.

Di poco inferiori i dati di Cassari (162,4 mm) e Mongiana (158,4).

A Serra San Bruno, invece, la pioggia ha raggiunto i 148 mm, mentre ad Arena non è andata oltre i 138,4 mm.

Serra, il sindaco dispone la chiusura dell'Istituto "Einaudi"

Inaspettata vacanza, per gli studenti dell’Istituto  superiore “Einaudi” di Serra San Bruno che, giovedì prossimo (5 dicembre), potranno disertare le aule scolastiche grazie ad un’ordinanza emessa dal primo cittadino del borgo della certosa.

Il sindaco Luigi Tassone ha, infatti, disposto la chiusura della scuola a causa dell’interruzione di energia elettrica in programma dalle 8,30 alle 16,30 di giovedì.

Come spiegato nel provvedimento, la decisione è stata determinata dall’impossibilità di mettere in funzione l’impianto di riscaldamento.

  • Pubblicato in Cronaca

Due studentesse dell’Einaudi di Serra selezionate per un progetto nazionale della Scuola Sant’Anna di Pisa

 Dopo la conferma degli ottimi risultati raggiunti nell’indagine annuale della Fondazione Agnelli in merito agli esiti universitari degli studenti delle scuole secondarie di II grado (ancora una volta l’indirizzo del liceo scientifico serrese risulta tra i migliori corsi liceali – licei classici e linguistici compresi - dell’intera regione), un nuovo prestigioso riconoscimento è giunto nei giorni scorsi per l’Istituto di istruzione superiore che ha sede a Serra San Bruno.

Due sue studentesse, Sonia Codispoti e Aurelia De Stefano, frequentanti la classe quarta del Liceo, sono state selezionate per la partecipazione a un progetto nazionale di orientamento promosso dalla Scuola superiore di studi universitari e perfezionamento Sant’Anna di Pisa.

La scelta delle due studentesse serresi risalta ancora di più se si pensa che solo altri tre studenti calabresi sono stati selezionati tra i 120 allievi di ogni parte d’Italia che parteciperanno al progetto e che la Sant’Anna di Pisa, insieme con la Scuola Normale Superiore, l’altra università d’eccellenza pisana, è ai vertici italiani nei ranking internazionali sulle istituzioni universitarie e tra le pochissime università italiane in posizioni di rilievo nelle classifiche mondiali.

Il progetto a cui prenderanno parte le due studentesse del Liceo di Serra è denominato ME.MO. (Merito e Mobilità) ed è un programma di orientamento che si propone di sostenere il percorso verso la scelta universitaria di studenti di alto merito provenienti da contesti socio-economici fragili. Infatti, come si scrive in un comunicato presente sul sito della Scuola Sant’Anna, “l’attenzione verso la mobilità sociale è un elemento identificativo delle scuole superiori universitarie ad ordinamento speciale, che nel sistema universitario hanno il ruolo di garantire una formazione di eccellenza a giovani di talento, indipendentemente dal loro contesto familiare e sociale. Per la Scuola Superiore Sant'Anna merito e mobilità sociale rappresentano una priorità strategica necessaria per la piena realizzazione della propria missione istituzionale”.

Il progetto ME.MO. consiste in un programma di orientamento e mentoring individuale rivolto a studenti iscritti al IV anno delle scuole secondarie superiori appositamente selezionati, che si sviluppa nell’arco dell’anno scolastico 2019 – 2020 con incontri a livello regionale, lavori di gruppo, attività in remoto a cui si affianca l’attività di mentoring del team degli allievi della Scuola. Completa, infine, il programma un momento di internship residenziale presso la Scuola superiore Sant'Anna a Pisa della durata di 4 giorni.

  • Pubblicato in Cultura
Sottoscrivi questo feed RSS